14°

Parma

Ciclista investita davanti al Tardini

Ciclista investita davanti al Tardini
Ricevi gratis le news
5

Incidente, intorno alle 14,30, in via Torelli, all'altezza dello stadio Ennio Tardini.  Una donna è stata investita da un'auto in corrispondenza dell'attraversamento ciclopedonale. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118: le sue condizioni non sono gravi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gio

    13 Aprile @ 21.43

    Cara nocciola , io non ho parlato solo del nord Europa , ma di tutta l'Europa, quanto ai coglioni .....beh un pò si , lo siamo. Comunque non vorrei contraddirti col dirti che bastava usare quei "viali " nel marciapiede e tenerli segnalati ai lati della strada , e non sopra al marciapiede, che non ha alcun senso se non quello di provocare insicurezza sia per i ciclisti( che più testa e occhi dovrebbero avere) sia per gli autisti messi in grave difficoltà , col rischio di "mettere sotto" senza volere qualche malcapitato ciclista , quanto ai vigili lasciamo perdere , basta guardare la via emilia est attorno all'arco di San Lazzaro dove alcuni senza senso civico parcheggiano selvaggiamente e loro passano senza far nulla ogni volta .Certo davo per scontato che dipiace per il ciclista coinvolto a cui auguro una prontissima guarigione; ma visto che succede spesso o spesso si sfiora la tragedia e meglio parlarne , anche se non verremo asoltati come sempre ! Ciao a tutti!

    Rispondi

  • mauro

    13 Aprile @ 18.57

    tanti auguri al ciclista!!! I vigili doverbbero intervenire e fare più multe a chi sosta sulle piste cilabili (tutti i giorni via Toscana non è percorribile per sosta delle auto)...

    Rispondi

  • Nocciola

    13 Aprile @ 18.46

    @gio73: è vero, certi attraversamenti sono decisamente pericolosi (soprattutto nelle rotatorie o in uscita da esse) ed è altrettanto vero che certi ciclisti sono dei kamikaze. Ma basta tirare in ballo il nord europa, come se là fossero tutti dei geni e noi qua dei coglioni (Balestrazzi, perdonami il francesismo!). Non ci vuole Einstein per capire che le nostre città e le nostre strade nella maggior parte dei casi non consentano di costruire le piste separate!! Dove le mettiamo? Buttiamo giù file di palazzi perchè un corridoio privilegiato, seppur vicino ai pedoni, fa così schifo? Io credo che se i ciclisti fossero mediamente più attenti le piste che abbiamo andrebbero benissimo. E invece li vedi sempre attaccati al cellulare, o carichi con con 15 borse e 20 cestini di acqua che zigzagano pericolosamente, o madri con due bambini -uno davanti e uno didietro- che si guardano in giro col naso per aria senza fare attenzione alla gente intorno (e se casca lei, auguri ai bambini!). Certo sarebbe bello separare bici, veicoli a motore e pedoni, ma la triste realtà è che non si può. A meno di radere al suolo con l'atomica tutte le città italiane e costruirle come evidentemente hanno fatto quei gran geni dei danesi, o degli svedesi... Infine, rendiamoci anche conto del fatto che oggi, nel 2011, le strade sono strapiene di utenti. Avere la pretesa di andarsene in giro ovunque e comunque con la propria bici come si faceva 50 anni fa' è pura utopia! I ritmi di vita sono più frenetici, le strade affollate... tutto cambia per tutti, ma non per i maniaci della bici! Certo che la bici è una figata (ecologica ed economica) ma mettiamoci in testa tutti che PER CIRCOLARE CI VUOLE ATTENZIONE E RESPONSABILITA', anche se si è a piedi. Purtroppo finchè le bici saranno trattate come giocattoli (e qui la colpa è dei vigili e compagnia multante) e le regole non saranno fatte rispettare, allora si continuerà così, che è un gran brutto andazzo. Detto questo, il mio pippone non ha a che fare con la ciclista investita, sia chiaro.

    Rispondi

  • gio

    13 Aprile @ 17.56

    quei passaggi ciclopedonali sono troppo pericolosi come fa un' auto a vedere il sopraggiungere di una bicicletta ? E' una cosa troppo improvvisa e veloce , a meno che non si pretenda che gli automobilisti siano anche dei veggenti! Molte volte vedo che i ciclisti si buttano a gran velocità in mezzo alla strada , è troppo pericoloso , come sono pericolose queste piste ciclabili sul marciapiede , unico esempio (assurdo ) in Europa dove sono ai lati delle strade , per dare possibilità e tranquillità alle auto che escono da un cancello o da un parcheggio ad esempio , ma chi ascolta più a questo mondo ?! Di certo non i politici e non certo i nostri che non ascoltano mai la gente! Meno male che hanno fatto quello scempio di sovrappasso in via Emilia est per pedoni e e bici...si chi lo usa ??? nessuno ! Chi ci ha guadagnato a discapito dei contribuenti....sarebbe bello saperlo.

    Rispondi

  • francesco

    13 Aprile @ 16.40

    Ci sono schiere di vigili in giro a fare divieti di sosta, non è meglio che facciamo un pò di cultura e presidio sulle nuove piste ciclabili!!!porca ......

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Striscia torna a Parma,  i musulmani:  "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

"crociata al contrario"

Striscia torna a Parma, i musulmani: "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

1commento

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

gazzareporter

Via Doberdò, dove la segnaletica stradale viene ignorata: pericolo e poca disciplina Gallery

5commenti

lutto

Addio Bruno, spirito guerriero e animo gentile: aveva 49 anni

L'INCHIESTA

Alluvione, il pm: «Pizzarotti non lanciò mai l'allarme, nemmeno dopo il crollo del ponte della Navetta»

2commenti

MEDICINA

Uno spray imita lo smog e porta i farmaci al cuore: scoperta (anche) parmigiana

5 STELLE

Parlamentarie: la rabbia degli esclusi di Parma Video

3commenti

PARMA

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

TECNOLOGIA

Custom, fatturato oltre 130 milioni

Acquisito il 52% di power2Retail

UNIVERSITÀ

Andrei: «Nuovo corso di laurea dedicato al food»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

milano

Torna casa il "caracat" sequestrato dai carabinieri

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova