-0°

12°

Parma

Ex scalo merci: avviso di garanzia all'assessore Manfredi

Ex scalo merci: avviso di garanzia all'assessore Manfredi
Ricevi gratis le news
9

L'INCHIESTA - Cadmio, piombo, zinco e in particolare «rilevanti quantità di mercurio» oltre i limiti fissati dalla legge. Sono queste le sostanze tossiche trovate nell’area del cantiere dell’ex scalo merci di Parma dai periti incaricati dalla procura dei rilevamenti. E per non aver intrapreso la bonifica dei terreni (oggi oggetto di lavori infrastrutturali) che l’assessore all’Urbanistica del comune emiliano, Francesco Manfredi, il geometra comunale Ivano Savi, e l'amministratore della società Stu Stazione ed ex assessore Costantino Monteverdi, sono stati indagati dagli uffici giudiziari per abuso d’ufficio e omissione di atti d’ufficio.

Con la stessa accusa sono stati iscritti nel registro anche due funzionari comunali: Costanza Barbieri e Stefania Benecchi, responsabili del procedimento. Gli altri indagati sono Riccardo Mingori, legale rappresentante dell’omonima impresa di costruzioni, e Paolo Giovanelli, consulente tecnico del comune di Parma. Per questi ultimi due indagati l’ipotesi di reato è quella prevista dagli articoli 242 e 252 del codice penale, che fanno riferimento a illeciti ambientali.

La notizia dell’iscrizione a registro degli indagati è stata data dal procuratore Gerardo Laguardia. Il magistrato ha spiegato che stando alle indagini già eseguite negli scorsi mesi «risulta che i proprietari dell’area e il comune nonostante il rilevante tasso di contaminazione non hanno effettuato le necessarie comunicazioni alle autorità competenti».

In sostanza il comune di Parma e la società Stt (holding partecipata interamente dal comune) sapevano dei livelli di contaminazione dei terreni e non si sono adoperati ne per la bonifica degli stessi ne per la segnalazione del problema a chi di dovere. Stando al provvedimento del gip Alessandro Conti che ha disposto il sequestro del cantiere e dell’area relativa all’ex scalo merci, l’inosservanza delle regole poste dalla legge rendono impossibile che il comune e la proprietà dei 15
mila metri quadrati oggetto dell’intervento possano essere lasciati nella disponibilità del bene. Secondo il gip sia il comune che Stt «non offrono adeguate garanzie in relazione ai comportamenti tenuti finora e alla violazioni riscontrate».

LA REPLICA DELL'ASSESSORE - (COMUNICATO STAMPA) - Nell’ambito delle indagini sull’ex Scalo merci di viale Fratti, l’assessore Francesco Manfredi ha ieri fornito la massima collaborazione agli inquirenti, mettendo a disposizione tutta la documentazione richiesta al fine di consentire la ricostruzione dell’iter procedimentale seguito dagli uffici comunali.
“A quanto ho capito – spiega il titolare dell’Urbanistica – al Comune viene contestato di non avere rispettato gli obblighi e le tempistiche previste dalla legge per fornire informazioni agli enti competenti in materia ambientale. Provvederò a verificare, insieme ai miei dirigenti, l’iter amministrativo effettivamente seguito.
Ho piena fiducia nel lavoro della Magistratura e sono sereno rispetto al mio operato, tanto più che, a differenza di tutti gli atti amministrativi riguardanti l’area degli anni precedenti al mio mandato di assessore, nella delibera che viene contestata ho introdotto l’obbligo di avviare l’iter di bonifica.
Infatti l’inizio dei lavori viene espressamente subordinato all’avvio delle procedure di bonifica, così come previsto dall’art. 242 del Testo Unico in materia ambientale ed all’invio di apposita comunicazione alla Provincia di Parma, quale ente competente.
In questo modo ho voluto introdurre una procedura di garanzia ambientale, che precedentemente non era stata prevista.
Continuerò anche nel prosieguo delle indagini a fornire la più completa collaborazione per verificare se e quali errori siano stati commessi nel corso dell’iter procedimentale”.

LA VICENDA

Il sequestro del cantiere in gennaio: anomalie nelle analisi

Spuntano i primi indagati (1-3)

Tre indagati per abuso d'ufficio (26-3)

Due nuovi indagati (8-4)

La consulenza tecnica: amianto non pericoloso (10-4)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Egiziano

    16 Aprile @ 12.24

    E questa gente vuole costruire l' inceneritore .... alla faccia della salvaguardia dell' ambiente. IN GALERA!!!!

    Rispondi

  • franco

    15 Aprile @ 22.54

    LA FRETTA , GRAN BRUTTA CONSIGLIERA !!!!!!! Vero !!!!!! FALCO .

    Rispondi

  • federico

    15 Aprile @ 22.26

    Infatti se uno è colpevole è meglio che che si faccia giudicare in Italia: nel 90% dei casi lo assolvono.

    Rispondi

  • Davide

    15 Aprile @ 20.34

    L'assessore si commenta da solo!

    Rispondi

  • Davide C.

    15 Aprile @ 18.58

    A me stupisce sempre che da da parte d'una sinistra che dovrebbe avere tra i suoi principi imprescindibili il garantismo venga fatta confusione tra un semplice avviso di garanzia ed una condanna. Il 90% degli avvisi di garanzia finiscono con il proscioglimento in istruttoria.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

anteprima Gazzetta

Un altro grave incidente sulla Massese

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

manhattan

Esplosione a New York: "Bombardano il mio Paese (Bangladesh) volevo vendetta" Mappa - Foto - Il momento dell'esplosione

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema. Dopo 35 anni...

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS