-2°

Parma

Tangenti per il verde pubblico, Tannoia patteggia 3 anni e 3 mesi

Tangenti per il verde pubblico, Tannoia patteggia 3 anni e 3 mesi
Ricevi gratis le news
10

Nunzio Tannoia ha patteggiato 3 anni e 3 mesi. All'Enìa si occupava degli appalti per la manutenzione del verde pubblico ed era stato arrestato con l'accusa di aver ricevuto tangenti per permettere alle imprese di lavorare nel settore.
Doveva tenersi il giudizio immediato ma il difensore e la Procura hanno trovato un accordo. Così Tannoia, davanti al gup Scippa, ha patteggiato 3 anni e 3 mesi ma non andrà dietro le sbarre perché era incensurato e ha già trascorso 9 mesi di detenzione fra carcere e arresti domiciliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sandro

    21 Aprile @ 19.03

    guarda che lui non era dipendente comunale, regionale o provinciale ,ma di una impresa privata che si chiama eniaspa , e di conseguenza non era neanche pubblico ufficiale............meglio che ti informi meglio

    Rispondi

  • sandro

    21 Aprile @ 19.01

    caro il mio andrea , come sai che lavora in nero??? ne sei certo???? perchè a me non risulta , io ogni volta che sono andata da lui mi ha sempre fatto regolare ricevuta, forse sei solo un po invisioso.......................chissà come mai ???

    Rispondi

  • hold

    21 Aprile @ 16.05

    Credo che ora mi sia concesso esprimere il mio parere e giudizio dopo aver subito un' accanimento mediatico senza confronti da tv, giornali senza nessun rispetto per me e la mia famiglia. Per prima cosa sono stato licenziato dopo 7 giorni dai fatti senza che nessuno mi interpellasse e mi chiedesse spiegazioni. Tutti si sono fatti le loro idee guardando immagini che possono voler dire tutto e il contrario di tutto. Ma ci sta ognuno sarebbe libero di pensare e dire quello che vuole a patto che si preoccupi prima di fare una attenta analisi dei fatti e senza voler forzare la mano per spingere le cose in direzioni di comodo. Vorrei ringrazire quel professionista del sindacato che in tv si è espresso nei miei confronti descrivendomi come un personaggio privo ogni qualità ed esperienza, forse si era dimenticato di verificare il mio curriculum lavorativo, e forse si era dimenticato di ricordare al gionalista che lo intervistava che prima di me il ruolo era ricoperto da un ex-netturbino( senza nulla togliere alla classe dei netterbuni che potrebbero sentirsi offesi nel sentirsi paragonati al personaggio in questione) con forse la licenza elementare avrebbe dovuto spiegare il perchè del suo allontamento, ma anche di colui che desiderava tanto il posto che mi fu affidato atra operaio ( senza offessa per gli operai) dell' ex forno di Baganzola, comunque tutti personaggi le cui doti lavorative sono sempre state un mistero per tutti. Se mi è permesso è bene sottolineare che la mia condanna è frutto di un patteggiamento che non è un ammissione di colpa ma solo la volontà di lasciarsi tutto alle spalle e iniziare una nuova vita e cercando di rimettere in piedi una famiglia non propriamente tutelata dagli organi di stampa. Mi sono visto sbattuto in prima pagina per mesi senza nessuna limitazione con foto nome e cognome proposto e riproposto in continuo, trattamento riservato a me soltanto , in casi di omicidio , stupro etc si hanno molte ma molte più attenzioni , , aglli spacciatori si nasconde il volto, i pedofili vengono solo indicati con le iniziali ma a me nulla di tutto questo, addirittura si è arrivati a proporre le foto della mia attività di tatuatore, credo che il diritto di cronaca sia andato ben oltre a quello che doveva farsi. per tutti quelli che auspicavano una detenzione ancora più lunga posso solo dispiacermi per loro , vorrei che commentassero così anche le non carcerazioni dei rapinatori, degli omicidi, etc.ma tanto so che questo non avverrà. Della vicenda non voglio entrare in merito perchè la magistratura ha fatto quello che doveva fare e quindi , va bene così . Voglio solo ringrazie tutti quelli che mi sono stati vicini e che hanno e che continuano a credere in me , quello che ho passato non lo auguro a nessuno , ora devo ricostruire la mia vita e passo dopo passo ancora una volta continuerò a vivere il tempo guarisce tante cose anche se mi rimarrà il sapore amaro di aver vissuto la cattiveria della gente sulla mia pelle. Ride delle cicatrici chi non ha mai provato una ferita

    Rispondi

  • ANDREA

    21 Aprile @ 13.15

    Visto che in galera non ci andrà, direi che il minimo sarebbe: 1. Ripagare l'Enia e i contribuenti per i danni subiti, con gli interessi e scuse pubbliche 2. Restituire i soldi delle mazzette con gli interessi 3. Obbligarlo ad emettere fattura e ricevuta fiscale nel suo negozio di tatuaggi dal momento che a quanto pare gran parte dei lavori li fa in nero

    Rispondi

  • Paolo Inglese

    20 Aprile @ 22.50

    Conviene veramente fare il ladro. nove mesi, sei fuori e te ne fotti. Magari poi verrà anche nominato in qualche consiglio di amministrazione per non avere tradito. Sveglia, signori giudici ...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande