10°

17°

Parma

Ciancimino: tre ore di interrogatorio in via Burla. "Non so niente". Esplosivo nel suo giardino

Ciancimino: tre ore di interrogatorio in via Burla. "Non so niente". Esplosivo nel suo giardino
Ricevi gratis le news
8

L'INTERROGATORIO - E' durato quasi tre ore l'interrogatorio dei pm palermitani nel carcere di Parma a Massimo Ciancimino, fermato ieri dalla Dia di Palermo per calunnia aggravata nei confronti dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Il figlio dell’ex sindaco, a cui è stata contestata la falsificazione di un documento da lui presentato alla Procura, ha detto di non aver manomesso la fotocopia in cui sarebbe stato aggiunto artificiosamente il nome di De Gennaro. Ciancimino ha inoltre aggiunto di non sapere chi lo possa avere fatto, nè in quale epoca.

«Ho presentato tantissimi documenti. Di moltissimi non conosco l’origine», ha detto rispondendo alle domande del procuratore aggiunto Antonio Ingroia e i sostituti Nino Di Matteo e Paolo Guido. Il gip di Parma deciderà domani sulla convalida del fermo e sull'eventuale misura cautelare.

IL LEGALE - Massimo Ciancimino è «molto scosso e nervoso. Stare in carcere è terribile per tutti. Non si aspettava questo provvedimento. È convinto comunque di poter dimostrare la sua buona fede ai pm palermitani. Vedremo domani cosa deciderà il gip». A descrivere lo stato d’animo del testimone, che da circa tre anni rende dichiarazioni ai pm che indagano sulla trattativa tra mafia e Stato nel periodo delle stragi, è il suo legale, l’avvocato Francesca Russo, che lo ha assistito nell’interrogatorio davanti al gip di Parma.

Il giudice dovrà decidere se convalidare il fermo per calunnia aggravata. Secondo i pm palermitani, Ciancimino jr avrebbe falsificato un documento in cui si fa riferimento all’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Il testimone, inoltre, avrebbe indicato De Gennaro come personaggio vicino ai servizi che avrebbe avuto un ruolo nella trattativa.

L'ESPLOSIVO -  Un pacco con tre candelotti di esplosivo è stato trovato nel giardino dell’abitazione di Massimo Ciancimino, in via Torrearsa, a Palermo. Sul posto gli agenti della polizia scientifica e gli artificieri. Ad indicare il luogo dove era nascosto il pacco è stato lo stesso Ciancimino, durante l’interrogatorio di oggi pomeriggio nel carcere di Parma, dove si trova detenuto da ieri. Il pacco, secondo quanto affermato da Ciancimino ai magistrati, gli sarebbe stato recapitato la settimana scorsa.

L'ARRIVO DEI MAGISTRATI - Sono arrivati al carcere di via Burla i pm palermitani che si stanno occupando del caso di Massimo Ciancimino, fermato ieri per il reato di calunnia aggravata nei confronti dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Tra i magistrati si è potuto riconoscere il procuratore aggiunto Antonino Ingroia. Con lui, a Parma, i sostituti Nino Di Matteo e Paolo Guido. Nello stesso carcere, pochi giorni fa è stato trasferito da quello di Novara Bernardo Provenzano. Ciancimino sarà chiamato a spiegare perché abbia manipolato uno scritto del padre con la lista degli uomini del «quarto livello» inserendo anche il nome di De Gennaro. Il dubbio dei magistrati è che l’operazione non sia solo farina del suo sacco.

Il figlio dell’ex sindaco di Palermo sarà interrogato dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dai sostituti Nino Di Matteo e Paolo Guido. Ciancimino è stato fermato mentre stava andando a Saint Tropez con la famiglia per le festività pasquali. La Procura di Palermo ha deciso il provvedimento dopo aver ricevuto la perizia della polizia scientifica secondo la quale uno dei documenti portati dal testimone sarebbe stato falsificato. Ciancimino avrebbe dovuto testimoniare martedì prossimo nel processo in cui è imputato Mario Mori, generale del Ros dei carabinieri, per favoreggiamento aggravato ma la sua deposizione sarà posticipata.

IL PROCURATORE AGGIUNTO: "UN PUPARO DIETRO A CIANCIMINO? UN'IPOTESI CHE NON SI PUO' SCARTARE". C'è un «puparo» dietro Massimo Ciancimino accusato dalla Procura di Palermo di avere falsificato un documento per calunniare l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro? «E' un’ipotesi che non si può scartare», risponde il procuratore aggiunto Antonio Ingroia, alla domanda rivoltagli dai giornalisti.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fara.bolis

    22 Aprile @ 21.37

    @Ma dai!, Falco e Gio 73 hanno ragione, se fossi in Ciancimino mi guarderei le spalle. Le indagini sull'iintreccio mafia - stato, stanno toccando persone molto in alto e fuori da ogni sospetto (Presidenti e Ministri della Repubblica), prima o poi la verità verrà fuori, guai a chi si troverà invischiato o colluso. Chi è tuttora sotto la lente dei giovani magistrati, venderà cara la pelle...

    Rispondi

  • gio

    22 Aprile @ 20.24

    Ma @ Cedric , ma sei tu , sei Silvio in verità almeno lo spero , altrimenti ti hanno lobotomizzato! Ah questa tv comunista!

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Aprile @ 19.17

    " Non so niente." Classico... Abbiamo festeggiato 150 anni di mafia, coperta dal tricolore che era nato per ben altri nobili intenti !!!

    Rispondi

  • CEDRIC

    22 Aprile @ 18.06

    .....stava recandosi in Costa Azzurra con al seguito la scorta,naturalmente pagata da noi cittadini a questi individui!è una mera vergogna!Berlusconi & Alfano faranno piazza pulita nella magistratura di sinistra!

    Rispondi

  • dispiaciuta

    22 Aprile @ 17.49

    Porche, Saint-Tropez, scorta? scusate ma lavora questo soggetto? Oppure fa parte di quella schiera che manteniamo noi?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

25commenti

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro