-2°

Parma

Sport "libero": luci e ombre nelle aree verdi

Sport "libero": luci e ombre nelle aree verdi
Ricevi gratis le news
0

Andrea Del Bue
Due giorni fa il «crollo» della traversa di una porta del campetto  sulla testa di un bambino che stava giocando ha riportato d'attualità il tema della mautenzione dei cosiddetti «campi liberi» per la pratica sportiva.  Aree che sono a disposizione di tutti e che spesso, vuoi per incuria, vuoi per l'opera di alcuni teppisti, sono ridotte in pessime condizioni anche a Parma.
Ma lo sport non fa rima soltanto con grandi eventi e, soprattutto, non è solamente quello gestito dalle società sportive: c'è, infatti, con numeri in costante crescita, lo sport amatoriale. Quello di strada, dei parchi, della domenica. Quello del “vado a fare due tiri al campetto”. La pratica sportiva passa anche di qui. A Parma - pochi lo sanno - sono addirittura trentadue le aree verdi che vantano la presenza di almeno un campo sportivo a libero accesso. In alcune di esse, c'è la possibilità di praticare più sport: soprattutto calcio e calcetto, a seguire il basket, poi la pallavolo (anche in versione da spiaggia, nell’impianto del parco Nord che  oggi, però, appare del tutto  abbandonato a se stesso), per finire con tennis, podismo, fitness, pattinaggio e skateboard. Si va dal teatro dello sport all’aria aperta, la Cittadella - dove è nato il basket parmigiano - ai campi più piccoli di periferia. Alcuni sono sconosciuti, meta dei soli residenti del relativo quartiere; in altri, quando arriva l’estate, c'è la coda.
 Poi ci sono i gioielli nascosti, quelli che i ragazzi, scoperto il segreto, esitano a dirlo in giro, in modo da trovare sempre via libera. L’atavico problema delle aree verdi attrezzate, però, è il vandalismo. La questione non riguarda il calcio: le porte ci sono dappertutto, al massimo mancano le reti, l’erba è alta, o il terreno arido. I podisti hanno poche esigenze, i guai arrivano se mancano gamba e polmoni. Stesso discorso vale per i ciclisti. Per il tennis è importante che il campo sia regolamentare - e a Parma è così - e la rete in trazione; i frequentatori lamentano qualche centimetro in meno, ma si baciano i gomiti: e per scongiurare la nota sindrome e perché giocare a tennis gratuitamente non sembra vero. E sul cemento sembra quasi di stare all’US Open. I pallavolisti non possono lagnarsi, i campi sono in buono stato (ad eccezione, come detto, del campo da beach volley), sempre che non si sia esageratamente pignoli sull'altezza della rete.
 Col fitness, gli accorgimenti possono essere innumerevoli, anche senza gli strumenti ad hoc, mentre gli skater, più possono viaggiare di fantasia e rischiare, sono contenti (in ogni caso, le aree a loro destinate sono in ottime condizioni). Di fatto, chi non se la passa bene, sono i cestisti: divellere un tabellone, con annesso cerchio - senza di essi, si può giocare, al massimo, a palla prigioniera - è quanto di più facile ci sia. E di più stupido. «Se c'è chi imbratta il Battistero, non c'è da stupirsene»: è l’amara considerazione dell’assessore allo Sport del Comune, Roberto Ghiretti. Al parco di via Terracini, non è rimasto nulla, se non i due piloni di sostegno. Versa nelle medesime condizioni il rettangolo di piazzale Martin Luther King, a Fognano: qui, ai tabelloni hanno dato addirittura fuoco. Situazione al limite, invece, nel parco di via Pizzetti, dove i canestri ci sono, ma le gare di schiacciate li hanno allentati e piegati. Sconosciuto, ma potenzialmente ideale per una partitella tra amici, il campo di via D’Angelo; sopravvive un solo canestro (l'altro è stato divelto tre anni fa), buono per il più classico dei “tre contro tre”, stile playground americano.
Eppure il Summerbasket della scorsa estate, manifestazione patrocinata dal Comune, aveva portato una riqualificazione di molti campi; resistono al restyling il campetto di via Colombo (bello, funzionale ed immerso nel verde) e quello del parco Nord. Così come i due rettangoli di cemento della Cittadella, che hanno sempre goduto di un occhio di riguardo. E dove sono da tempo archiviate le dispute tra calciofili e cestisti, coi primi pronti a far sparire i canestri per occupare il campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5