-0°

16°

Parma

Sei profughi in fuga si presentano in questura

Sei profughi in fuga si presentano in questura
Ricevi gratis le news
1

Chiara Pozzati

Hanno viaggiato tutta la notte. In fuga da uno dei centri d’accoglienza che li aveva ospitati subito dopo lo sbarco in Italia. Sono i  sei i profughi tunisini che, ieri mattina, sono approdati in questura invocando l’articolo 20,  che sancisce il diritto di richiesta di protezione umanitaria per i figli di una terra devastata dalla guerra. Sono arrivati di buon’ora, quando il treno s' è fermato lungo la banchina non c’era nessuno ad attenderli. A quel punto si sono diretti in borgo della Posta  per chiedere aiuto. Il Comune, immediatamente allertato, si è attivato per gestire la nuova «mini-emergenza».
 I sei sono stati tutti accolti nella struttura di Martorano dove hanno trascorso la notte insieme agli altri connazionali arrivati  in città lunedì scorso. Tutti sono stati identificati e controllati e, in attesa di nuove direttive in accordo con la Regione, l’amministrazione ha assicurato un pasto caldo e un alloggio ai giovani nordafricani fuggiti due volte.
Non è ancora chiaro però il centro d’accoglienza da cui provengono e neppure cosa li abbia spinti a scegliere proprio Parma come meta. Molto probabilmente la nostra città rappresenta solo una tappa del loro peregrinare, il loro obiettivo è raggiungere parenti o familiari sparsi tra Francia e Germania.
Quel che è certo è che provengono da uno dei tanti centri del Sud Italia, presumibilmente al collasso. Non dev’essere stato difficile per loro confondersi tra i viaggiatori e infilarsi nel primo treno diretto nel Ducato e la prima mossa è stata raggiungere la questura.  L’assessorato al Welfare ha poi chiuso il cerchio, facendosi carico dei nuovi arrivati.
Siamo ancora lontani dal limite dei posti d’accoglienza fissato dal sindaco: stando alle dichiarazioni delle scorse settimane, infatti, Vignali ha parlato di non oltre 20 posti entro i confini cittadini e, attualmente, il Comune ospita  cinque tunisini dirottati a Parma lunedì scorso il 18 maggio e   quattro minorenni arrivati l’11 aprile.  Alcuni di loro hanno già lasciato la nostra città diretti altrove.
L’allerta rimane comunque alta,  e continuano i contatti tra la cabina di regia della Regione e il nostro territorio, soprattutto per una questione organizzativa. Intanto fino alla prossima settimana non sono previsti altri arrivi «ufficiali». La nuova ondata di sbarchi dovrebbe riguardare soprattutto  profughi  dalla Libia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    28 Aprile @ 09.51

    Una farsa. In Tunisia non c'è la guerra. Abbiamo le carceri piene ! Di Nordafricani !Se non c'è lavoro cosa faranno ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

verso le elezioni

Da "W la fisica" a "Poeti d'azione" e "Rinascimento" (Big compresi) Ecco tutte le liste

Chiuso il termine per la presentazione in Viminale dei simboli: tra 48 ore si saprà chi è ammesso

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

brescello

Ricicla su Internet motori diesel rubati, denunciato 50enne parmigiano

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

1commento

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

11commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti