Parma

Rapinò la banca vicino a dove abitava: 4 anni

Rapinò la banca vicino a dove abitava: 4 anni
Ricevi gratis le news
0

 Troppi indizi lasciati per non essere incastrato. I suoi precedenti gli avrebbero dovuto insegnare qualcosa, eppure si dimostrò troppo ingenuo nel mettere a segno quel colpo alla Banca agricola mantovana di via Jenner. 

Quella mattina del 5 ottobre 2010 era entrato in banca a viso scoperto, mimetizzato solo da un paio d'occhiali da sole, senza dire una parola aveva puntato una siringa sporca di sangue contro un'impiegata mettendole davanti un foglio in stampatello sgrammaticato («dare a me soldi io malato Aids e tumore...»). L'impiegata non aveva denaro in cassa, e allora A.V., 40 anni, originario di Crotone,  una vita segnata dalla droga, si era spostato dalla collega di fianco ripetendo il truce copione. A quel punto aveva anche pronunciato qualche parola, imitando (malamente) l'accento dell'Est Europa. Bottino non così magro com'era trapelato in un primo momento: 12.720 euro, per essere precisi al centesimo. Che gli sono pero costati molto cari: ieri, infatti, davanti al gup Conti è stato condannato in abbreviato a 4 anni di reclusione.
L'ingresso in banca di Antonio Virelli era stato immortalato dalle telecamere, ma non è stato questo l'indizio più «sostanzioso» per gli investigatori, subito incuriositi dalla modalità della fuga: l'uomo infatti, appena uscito dalla filiale, invece di dirigersi verso via Fleming si era infilato nel cortile di un grosso condominio proprio dietro alla banca. Entrato da via Jenner, attraversando quel cortile poi scavalcando la recinzione, era sbucato dall'uscita che dà su via Fleming sparendo dalle parti del Mercatone Uno. Solo uno che conosceva molto bene la zona poteva escogitare una fuga del genere.
E difatti: scava scava, è saltato fuori che il crotonese anni fa aveva abitato proprio in quel palazzone dietro alla banca. Vari testimoni quella mattina l'avevano visto scavalcare la recinzione, qualcuno addirittura aveva riconosciuto l'ex inquilino. Ai poliziotti era apparso chiaro quasi subito anche che il rapinatore era un italiano e non uno straniero come aveva cercato maldestramente di far credere. A parte l'astuzia della fuga nel cortile, per il resto quella mattina - prima del colpo - aveva messo in fila parecchie mosse azzardate. Dalla sosta al bar a quella davanti alla vetrina del parrucchiere Eros di via Fleming. Si era chinato sullo scatolone che Eros usa per raccogliere le foglie secche e l'aveva usato come scrittoio per il biglietto da mostrare in banca.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande