Parma

Vende pesce crudo non in regola: sospeso un esercizio

Vende pesce crudo non in regola: sospeso un esercizio
Ricevi gratis le news
12

Il Nucleo Antifrodi Carabinieri di Parma ha sottoposto a controllo numerosi operatori commerciali del settore ittico contestando, nella provincia, sanzioni amministrative per 6.000 euro circa per irregolarità nei cartellini delle denominazioni di vendita. I controlli sono stati sviluppati con la collaborazione del Servizio Veterinario dell’Ausl di Parma che ha svolto i campionamenti ed emesso un provvedimento di sospensione, intervenuta poichè è stato riscontrato che l’esercizio commerciale, nonostante sul banco vendesse preparazioni a base di pesce, non era dotato di frigoriferi per «l'abbattimento termico», strumento indispensabile per surgelare i prodotti ad almeno meno 20 gradi prima di cucinarli per eliminare determinati agenti patogeni.  I Nac ricordano che nella vendita del pesce è obbligatorio che siano indicati in etichetta: la «denominazione commerciale» della specie ittica, il «metodo di produzione» (allevamento o pesca), la «zona di cattura» (zona marina o stato di allevamento o di pesca). In particolare per i molluschi bivalvi vivi (come ad es. cozze e vongole) devono riportare in etichetta la «data di preparazione» (giorno e mese) e il «tempo minimo di conservazione» o «scadenza», o, in alternativa, la dicitura «questi animali devono essere vivi al momento dell’acquisto».  Ogni situazione illecita potrà essere segnalata al numero verde 800 020 320 del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    10 Maggio @ 22.55

    Rispondo volentieri, anche se è un tema che abbiamo già trattato più volte. Il discrimine, normalmente (anche se poi ci sono alcune eccezioni, legate a esigenze di indagine o ad altro), è che viene fornito il nome di una persona arrestata, mentre per una persona denunciata al massimo vengono fornite le iniziali. Così è, infatti, anche per casi legati alla pedofilia. Paradossalmente, per quest'ultimo reato (anzi per casi di pedopornografia), l'unico nome che fu reso pubblico fu - per le circostanze legate a quell'indagine - quello del padre di Tommy, mentre la stessa cosa accadde, in un contesto opposto, per Alberto Stasi. E' una questione che, a mio parere, deve essere approfondita, studiata e risolta. (G.B.)

    Rispondi

  • Mike

    10 Maggio @ 21.20

    Pero' signor Balestrazzi non capisco una cosa , la mia non e' una critica ma una vera e propria domanda. Molte volte succede che viene beccato il disadattato che racimola qualche euro vendendo qualche canna ...vedi ultima operazione di polizia di qualche settimana fa , e li , foto nomi codice fiscale ecc. Poi invece per pedofili o esercizi che vendono pesce marcio ...omerta' . Ecco e' questo che non capisco come mai questa disparita' . Ricordo il caso del pedofilo di qualche anno fa , mai si seppe il nome della persona , cioe' io voglio sapere se e' il mio vicino di casa ....mentre del nome del mareca che vende uno spinello al parco Falcone non me ne puo' fregare di meno. In ogni modo queste sono le operazioni di polizia che ammiro e che applaudo , utili alla comunita' , ce ne fossero tutti i giorni. Cordialmente.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    10 Maggio @ 20.31

    Giorgio, che dirle? Lei ha perfettamente ragione. E non dimentichiamo che anche i giornalisti consumano pesce o altro: quindi il nostro interesse è addirittura doppio (come giornalisti e come consumatori). Più volte ci siamo fatti portavoce delle vostre (e nostre) lamentele, ma senza risultato. Non posso che augurarle una buona notte, anche dal punto di vista della digestione. E grazie per le sue parole finali. (G.B.)

    Rispondi

  • giorgio

    10 Maggio @ 18.57

    Vede Balestrazzi casualmente a cena questa sera ho il pesce.Ora sicuramente e' meglio dare la notizia che nasconderla e non mi lascero' condizionare da questo fatto(anche perche' non riesco mai a centrare il 6 al superenalotto vuole che becchi proprio il pescivendolo fraudolento?)pero' se sapessi che il mariuolo e' il mio fornitore,potrei almeno cambiare menu'.E se stanotte mi viene il mal di pancia?Se avessi saputo il nome forse avrei potuto evitarmelo.Comunque capisco la situazione. Complimenti per la rubrica.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    10 Maggio @ 18.28

    Anche per noi i lettori sono importantissdimi. Ma purtroppo questo non basta a convincere autorità giudiziaria e forze dell'ordine (anche in base alle leggi attuali) sulla necessità di fornire anche i nomi dei "colpevoli". E comujnque ritengo che dare la notizia sia sempre meglio che non darla: se non altro si dà ai cionsumatori un campanello d'allarme. (G.B.)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS