11°

17°

Parma

Sicurezza, premiato a Roma il progetto "Click"

Sicurezza, premiato a Roma il progetto "Click"
Ricevi gratis le news
0

 “Click - Dispositivo personale di sicurezza” è stato  selezionato fra i migliori progetti per l’“Innovazione e Sicurezza”. L’esperienza  sperimentale del Comune di Parma, in collaborazione con BT Enia e Ivri, è stata presentata e premiata questa mattina come buona pratica durante il convegno “Sicurezza e privacy” nell’ambito di Forum Pubblica Amministrazione 2011 che si sta svolgendo alle Fiere di Roma.
E’ stato Pietro Finocchio, presidente di Afcea (l’Associazione delle Comunicazioni e dell'Elettronica per le Forze Armate, che ha come obiettivo quello di promuovere la cultura dell’alta tecnologia a favore della sicurezza), a consegnare il premio all’assessore alla Sicurezza Fabio Fecci, accompagnato dal comandante della Polizia Municipale Giovanni Maria Jacobazzi, come primo classificato della categoria prevenzione del crimine.
“Parma è una città attenta alla sicurezza urbana in tutte le sue sfaccettature. – ha affermato Fabio Fecci, assessore alla Sicurezza - Siamo in controtendenza rispetto alla diminuzione di investimenti per le risorse, come dimostrano i 21 agenti assunti nella Polizia Municipale, le telecamere, che nel 2012 arriveranno a 230, e tutti gli strumenti innovativi, tra cui il rinnovo degli automezzi e le colonnine sos, per garantire maggiore operatività e massima collaborazione con le altre forze dell’ordine. Abbiamo voluto però dare un messaggio concreto di fronte alla percezione di insicurezza dei cittadini, anche se i dati sui reati delle forze dell’ordine non confermano un allarme sicurezza. Abbiamo così voluto dare qualcosa in mano alla gente. Il click è uno strumento che vuole diminuire questa percezione di insicurezza per una migliore qualità della vita. Questo strumento ha triplicato la percezione di sicurezza delle persone che lo hanno sperimentato”. “Oggi abbiamo parlato molto di investimenti e risorse – ha concluso Fecci – risorse che non ci sono. Se ci fossero pene anche detentive più certe, risparmieremmo davvero molti soldi”:

CHE COS'E' CLICK - Click è uno strumento elettronico di piccole dimensioni, che, in caso di necessità, permette di inviare una chiamata di emergenza, con la semplice pressione di un pulsante, e di localizzare la provenienza esatta della chiamata. L’allarme, rilevato da una società di vigilanza privata, viene gestito attivando la Polizia Municipale o le Forze dell’Ordine.  Cento i partecipanti alla sperimentazione che hanno ricevuto il dispositivo durante un momento di formazione guidato dai tecnici del Comune di Parma, di Bt Enia e di Ivri, durante il quale sono state illustrate le finalità dell’iniziativa e le caratteristiche tecniche di funzionamento dello strumento. Questo strumento è stato pensato sia per le fasce più deboli della popolazione che per le persone che vivono la città, anche per motivi di lavoro, nello ore notturne della giornata. Sono, infatti, numerosi gli anziani che vivono da soli nelle proprie case e che hanno bisogno di uno strumento che, in maniera rapida e semplice, li metta in contatto con i propri cari, con le forze dell’ordine o con i centri di assistenza.
"La sperimentazione,  durata  sei mesi, ha dato esiti molto soddisfacenti - scrive il Comune - ; sono state individuate alcune categorie maggiormente a rischio: persone residenti a Parma sopra i 65 anni e persone che lavorano di notte sul territorio comunale (il 52% dei primi e il 48% dei secondi). Durante la sperimentazione non è arrivata alla centrale operativa nessuna vera chiamata di emergenza  (a conferma del fatto che Parma è una città sostanzialmente sicura), ma si sono registrati alcuni falsi allarmi. Nessun cittadino pertanto si è mai trovato in situazioni tali da dover premere il pulsante. In occasione dei falsi allarmi, invece, la pattuglia è stata inviata sul posto e ha individuato in brevissimo tempo la persona che aveva cliccato il tasto, dimostrando pertanto la funzionalità  e l'efficacia  del sistema. Per quanto riguarda la percezione, dall’analisi dei dati risultanti dal questionario sottoposto ai partecipanti al momento della consegna del dispositivo personale era emerso come il senso di insicurezza dei cittadini fosse piuttosto elevato.  Viceversa, il sondaggio effettuato al  termine della sperimentazione ha evidenziato come il 70% dei partecipanti  sia  rimasto decisamente soddisfatto di avere preso  parte  al progetto. Il dispositivo ha aiutato a sentire più sicuro  il 75% dei partecipanti, raggiungendo in questo modo uno degli obiettivi primari della sperimentazione: quello di una buona percezione della  sicurezza personale, che migliora anche la  qualità della vita. Il progetto è stato molto apprezzato, tanto che il 65% dei partecipanti ha richiesto di poter usufruire del dispositivo di sicurezza personale anche in futuro. Visto il successo della sperimentazione, il Comune intende reperire le risorse necessarie per far partire a breve il progetto a pieno regime".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

1commento

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va