11°

Parma

“Parma non è un porcile, teniamola pulita” - Il sindaco: stop alla pulizia per 24 ore per vedere quanto costa la maleducazione

“Parma non è un porcile, teniamola pulita” - Il sindaco: stop alla pulizia per 24 ore per vedere quanto costa la maleducazione
Ricevi gratis le news
63

Comunicato stampa

“Vi faccio vedere quanta è e quanto costa la maleducazione nella nostra città”.  L’iniziativa shock del sindaco di Parma per lanciare la campagna per il decoro urbano “Parma non è un porcile, teniamola pulita”, si è fatta notare in città.
Per tutta la giornata di venerdì Piazza della della Pace, storico luogo di ritrovo cittadino, non ha visto i consueti tre turni di pulizia (mentre è proseguito regolarmente lo svuotamento dei più di 20 cestini) che ogni giorno servono a ripulire l'area da cartacce, sacchetti, bottiglie, lattine abbandonati nel prato della piazza. Ovviamente lo spazio pubblico si è riempito in poche ore di ogni genere di rifiuto.
 
Vignali e l'assessore all'Ambiente del Comune di Parma Cristina Sassi, hanno quindi tenuto la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa davanti a cumuli di rifiuti.

Una scelta non indolore per il sindaco civico Pietro Vignali: “E’ una sofferenza vedere piazzale della Pace ridotta in queste condizioni – spiega - ma era l’unico modo per far comprendere cosa significa tenere pulita la città così come la vediamo tutti i giorni e quanto sia importante la collaborazione dei cittadini. Immaginate cosa accadrebbe alla città se per 24 ore saltassimo le pulizie. Se potessimo evitare le spese dovute alla maleducazione di alcuni per la pulizia delle strade, per la rimozione delle discariche abusive e dei graffiti, e per riparare i danni alle strutture comunali potremmo costruire nuovi asili, scuole e case popolari”.
 
Infatti l’Amministrazione ha stimato che, tra raccolta di rifiuti abbandonati in piazze, strade e aree verdi, ripulitura di muri cittadini imbrattati da scritte, manutenzioni di danneggiamenti a impianti sportivi e edifici pubblici, rimozione di discariche abusive, la spesa annuale si aggira attorno ai 2,5 milioni di euro. “Più o meno – dice Vignali – il costo di una nuova scuola, un asilo, una casa di riposo”.


Insieme alla campagna educational di sensibilizzazione che mostra l’immagine di una figura composta da un corpo umano con la testa di un maiale, presenta varie situazioni di maleducazione e vandalismo, è stato presentato il potenziamento dei “pretoriani del decoro”. Si tratta di 4 equipaggi su Smart elettriche che girano la città per segnalare danneggiamenti, imbrattamenti, necessità di manutenzioni, inviando alla centrale fotografie in tempo reale. Un’iniziativa analoga a quella adotatta  dal sindaco di New York Michael Bloomberg.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Caronte

    16 Maggio @ 16.05

    Nel commento di The clansman il 14/05/2011 alle 13:28 in sette righe c'è spiegato tutto, spiccio ma reale, tutte gli altri commenti sono chiacchiere di gente che vive in un mondo irreale o filtrato dalle loro ideologie. THE CLANSMAN SINDACO!

    Rispondi

  • parmense doc

    16 Maggio @ 15.36

    Giuly all'estero tu PUOI RIMPROVERARE UNO CHE BUTTA LA CARTE A TERRA...prova a farlo alla pIlotta...con quei 20-40 magrebini che sostano tutto il giorno li ( che lavoro fanno? qualcuno ha mai chiesto i documenti?)...se va male ti becchi un cazzotto, se va bene passa uno dei comitati antirazzisti e ti denuncia alla procura per xenofobia....e poi finisci sul giornale..NO GRAZIE meglio un aprco sporco che una faccia piena di sangue

    Rispondi

  • sabcarrera

    16 Maggio @ 14.48

    Per quelli che si lamentano che mancano i cestini; avete portato lil contenitore pieno cosa vi costa riportarlo a casa vuoto? forse siete ancora dei bambini incapaci di pensare per conto vostro. Per le monyagni di immondizia, non penso che i Parmigiani le noteranno. Il torrente è una pattumiera, provate a guardare di sotto alle fermate degli autobus.

    Rispondi

  • SARA

    16 Maggio @ 13.38

    Plaudo all'inziativa del Sindaco. Le misure drastiche servono a far riflettere. Sarebbe utile che le pattuglie a piedi sensilibilizzino e puniscano chi sporca...non sempre accade. Proprio in Pilotta, qulache giorno fa, alcune signore hanno fatto le loro rimostranze alla polizia municipale per la sporcizia presente, affinchè redarguisse chi bivacca abitulamente nel prato lasciando bottiglie, bicchieri, etc..la risposta della municipale è stata: tanto domani passano a pulire!

    Rispondi

  • giuly

    16 Maggio @ 12.56

    il sindaco penso abbia voluto mostrare quanta ignoranza esiste anche nel 2011. se tu vai all'estero quando butti via una cartaccia un qualunque cittadino te lo fà notare anche con poco garbo,mentre noi facciamo finta di niente perchè? a noi manca la responsabilità del nostro territorio ,perchè si dovrebbero fotografare queste inadempienze e spedirle alle guardie municipali,sempre che abbiano voglia di lavorare e questo è già di persè un pò più difficile , se noi avvisassimo le guardie e loro si adopererebbero in questa direzione allora ci sarebbero molte più segnalazioni. ma purtroppo questo non succede AVER VOGLIA DI FARE BENE SAREBBE BELLO

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

ENZA

Si lavora per il ripristino delle sponde di Enza e Parma Video

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS