Parma

Il Comune fa il punto sui progetti per la famiglia

Ricevi gratis le news
3

Il Quoziente Parma applicato alle tariffe delle scuole dell’infanzia con le conseguenti agevolazioni per le famiglie; il secondo bando per erogare contributi alle famiglie numerose titolari di Parma Family Card, card a disposizione di tutte le famiglie di Parma con almeno un figlio; un sostegno economico ai giovani che intendono sposarsi e “mettere su casa” per aiutarli nelle spese dell’affitto; attività estiva nei Laboratori Compiti per “fare insieme” i compiti delle vacanze: queste alcune delle nuove misure che, nei prossimi mesi, il Comune di Parma – Agenzia per la Famiglia introdurrà per una città sempre più “a misura di famiglia”.
Questa mattina, nell’ambito della settimana “W la Famiglia!”, l’Amministrazione ha colto l’occasione per fare il punto su alcuni dei progetti più innovativi avviati di recente e che a breve troveranno ulteriori sviluppi: il Quoziente Parma, il progetto Famiglia è Futuro, il fondo solidale legato alla Parma Family Card, il Laboratorio Famiglia, Gioco, Compiti.
“L’amministrazione – ha dichiarato il sindaco Pietro Vignali - continua, e lo sta facendo già da diversi anni, a sostenere le famiglie. Lo fa, argomenti di cui parliamo oggi, con l’estensione del Quoziente Parma, e speriamo che anche il Governo nazionale recepisca questa misura di equità per le famiglie; lo fa con i tre bandi di Famiglia è Futuro, per sostenere in particolari le giovani coppie a “fare famiglia” nelle diverse fasi della vita; lo fa con i Laboratori, per valorizzare il protagonismo delle famiglie e sostenerlo”.
“Facciamo il punto oggi su questi progetti – ha spiegato la delegata all’Agenzia per la Famiglia Cecilia Maria Greci - perché siamo all’interno della Settimana della Famiglia, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale e da tante realtà cittadine per “mettere in piazza” la famiglia, che vuol dire puntare l’attenzione su di lei. La famiglia è una bella notizia, e da una settimana lo stiamo ripetendo tutti insieme”. “Il Quoziente Parma – ha sottolineato l’assessore alle Politiche per l’Infanzia e per la scuola Giovanni Paolo Bernini – è una rivoluzione amministrativa e culturale, non solo un doppio sconto per le famiglie, quello introdotto grazie alla curva, al posto degli scaglioni, e quello prodotto dall’introduzione del Quoziente. È una scelta di fondo, le famiglie sono prese in considerazione caso per caso, famiglia per famiglia”.

FAMIGLIA E' FUTURO
Bando “Primo anno con mamma e papà”
- Riservato alle coppie di neo genitori, con determinati requisiti di Isee, che decidono di utilizzare il congedo parentale facoltativo per accompagnare il primo anno in famiglia del loro figlio. Il bando eroga un contributo mensile di 300 euro per ogni mese di congedo. Il bando, aperto a dicembre 2010, ha iniziato a erogare le risorse a disposizione (170.000 euro) a partire dal mese di febbraio. A oggi sono state acquisite 24 domande e le istruttorie stanno procedendo con assegnazioni mensili dei contributi. Considerando il budget massimo erogabile per ciascuna famiglia di 2.700 euro, il trend è in linea con le risorse disponibili.

Bando “La famiglia insieme in quartiere” - Riservato alle famiglie residenti nello stesso quartiere che, in numero almeno di 6, presentino progetti di auto mutuo aiuto tra famiglie. Il bando rimarrà aperto fino al 6 giugno, in proroga: è una grande opportunità, che vuole valorizzare il protagonismo della famiglia nei quartieri, nelle parrocchie, nelle scuole…. A chiusura del bando sarà nominata una Commissione di tecnici ed esperti per valutare i progetti e decidere l’assegnazione dei contributi che possono arrivare fino a un massimo di 5.000 euro per progetto, per un finanziamento complessivo da parte dell’Amministrazione di 75.000 euro.

Bando “Mettiamo su casa” - Prevede contributi per l’affitto a giovani coppie, con determinati requisiti di Isee, di età inferiore ai 40 anni che, entro la data del 31 dicembre 2011, contraggano matrimonio, prendano casa in affitto e la residenza nel Comune di Parma. Il bando si aprirà a giugno 2011. Il Comune mette a disposizione per l’anno 2011 una dotazione di risorse pari a 100.000 euro, mentre il contributo per ogni coppia collocata utilmente in graduatoria sarà pari a 200 mensili per dodici mesi (il contributo totale per coppia è dunque pari a 2.400 euro) che saranno erogati sino a esaurimento dello stanziamento totale previsto.
Il progetto Famiglia è Futuro prevede tre bandi per sostenere con un contributo: le giovani coppie che prenderanno casa in affitto con un contributo percentuale per un anno; i genitori che sceglieranno di accudire personalmente il proprio bambino nel suo primo anno in famiglia; le famiglie e il loro protagonismo, sostenendo progetti di mutuo aiuto tra famiglie residenti nello stesso quartiere.

PARMA FAMILY CARD
Bando per contributi a famiglie numerose titolari della card- Il bando, riservato a famiglie numerose, titolari di Parma Family Card con Isee inferiore a 5.000 euro è stato aperto dal 10 dicembre 2010 al 31 gennaio 2011. Il bando metteva a disposizione le risorse del Fondo Solidale della PFC (108.000 euro) e i criteri di selezione sono stati adottati dalla Giunta recependo le indicazioni formulate dal Comitato etico costituito per la gestione delle risorse del Fondo Solidale. Sono state presentate 72 domande delle quali oggi viene pubblicata la graduatoria finale degli ammessi al beneficio economico (67). Il contributo che sarà erogato agli aventi diritto è stato commisurato anche con l’applicazione del QP e partirà da un minimo di 700 euro annui, incrementabili in relazioni a parametri di bisogno e fattori di merito fino a 1.350. Nel 2011 sarà aperto un nuovo bando. Dal mese di aprile anche le famiglie con un solo figlio minore di 26 anni a carico residenti in città - circa 12.700 - hanno la possibilità di attivare la Parma Family Card. Così, tutte le oltre 21 mila famiglie di Parma con figli hanno la possibilità di accedere alle agevolazioni legate alla Card.
Parma Family Card è una carta mastercard ricaricabile, che offre sconti, servizi e vantaggi: agevola le famiglie negli acquisti, nell’accesso ai servizi dell’Amministrazione e prevede tariffe agevolate nei trasporti pubblici, presso realtà sportive, culturali e sanitarie. L’utilizzo della Family Card alimenta un Fondo di Solidarietà. La distribuzione della Parma Family Card è iniziata nel novembre 2009.

QUOZIENTE PARMA
Dopo le prime applicazioni nell’estate 2010 ai centri estivi e ai soggiorni vacanza per i ragazzi 6/14 anni e nell’anno scolastico 2010/2011 alle tariffe dei nidi d’infanzia e ad alcuni servizi collegati (nido-nonnido, educatrice domiciliare, spazio bambini), il Quoziente Parma sarà applicato nell’estate 2011 ai servizi estivi per il nido e per la scuola d’infanzia e nell’anno scolastico 2011/2012 troverà applicazione anche alle rette delle scuole dell’infanzia comunali e Fism. Sempre per quanto riguarda i servizi educativi è in corso di progettazione l’applicazione al trasporto scolastico. Negli altri settori, tra fine 2010 e inizio 2011, il Quoziente Parma è stato progressivamente introdotto in diversi bandi che prevedono contributi per il sostegno economico alle famiglie (bando per famiglie numerose titolari di Parma Family Card, bando per nuclei monogenitoriali, bando per i voucher del servizio Tagesmutter, bando “Primo anno con mamma e papà”). È in corso di progettazione l’applicazione del QP al bando per la riduzione TIA, per l’addizionale IRPEF ed è prevista entro fine 2011 l’estensione del QP ai bandi per il sostegno ai consumi delle famiglie numerose, per l’esenzione ticket e per la tariffa sociale acqua. Inoltre, si sta approfondendo l’analisi nell’ambito del sistema dei servizi per gli anziani, con particolare attenzione all’assistenza domiciliare e ai centri diurni.

Esempi dei vantaggi per le famiglie- Centri estivi e soggiorni vacanza: una famiglia con un Isee di 10.709,39 euro nell’estate del 2009 aveva diritto a un buono del valore del 30% del costo del servizio e il costo a carico della famiglia era del 70% del costo complessivo del servizio; nell’estate del 2010, con l’introduzione del QP, il valore del buono è aumentato al 57,31% e il costo a carico della famiglia è sceso al 42,69% del costo complessivo. Il costo per il Comune è cresciuto dai 267.590,25 euro del 2009 ai 366.922,33 del 2010, per un incremento del 37%.
L’introduzione del QP ha permesso di rimodulare le tariffe comunali in modo da renderle più eque per le famiglie e le domande pervenute danno riscontro del gradimento delle famiglie: da 747 domande per i centri estivi del 2009 si è passati alle 916 del 2010, mentre il rapporto per i soggiorni vacanza passa da 202 domande del 2009 a 250 del 2010.
Nidi d’infanzia: la tariffa minima di 70 € per un nucleo con un Isee di 6.360,18 euro (già ridotta rispetto al 2009 che era 109) si riduce a 59 per famiglia con due figli e a 42 se nella famiglia vi è anche un figlio con disabilità. Per un Isee pari a 11.141 euro la famiglia con un figlio spende 141 €, quella con due figli 120, quella con tre con un figlio con disabilità 84.
Il totale delle agevolazioni per il servizio nidi d’infanzia ha un costo per il Comune di 385 mila euro.
Il quoziente Parma è un coefficiente correttivo di tariffa - il primo introdotto in Italia - con lo scopo di rimodulare le tariffe comunali e l’accesso ai bandi in modo da renderli più “a misura di famiglia”. Attribuisce maggior peso ai carichi familiari, con particolare riferimento al numero dei figli, alla condizione lavorativa dei genitori, alla presenza di anziani, di persone con disabilità, di figli in affido, alla condizione di monogenitorialità

LABORATORIO FAMIGLIA, GIOCO, COMPITI
Tre Laboratori Famiglia, un Laboratorio Gioco in carcere, dieci Laboratori Compiti: sono questi i “numeri” aggiornati del progetto Laboratorio a Parma.
Il Laboratorio Famiglia Al Portico e il Laboratorio Famiglia in Oltretorrente sono nati nell’aprile 2009, il San Martino nell’ottobre 2010. Tutti e tre gli spazi sono aperti dal lunedì al sabato, mattino, pomeriggio e sera secondo un calendario prestabilito, a cui si aggiungono momenti di festa e attività speciali in alcuni periodi dell’anno. Per ciascun laboratorio sono circa 30 le famiglie che, frequentando con regolarità, sono diventate una “risorsa” capace di animare e accogliere quanti quotidianamente partecipano alle attività.
Il Laboratorio Gioco in carcere, aperto in agosto 2010, è attivo negli orari di visita degli Istituti Penitenziari 2 volte alla settimana. Da agosto 2010 a oggi hanno usufruito del Laboratorio Gioco circa 300 minori.
I Laboratori Compiti, attivi dal settembre 2010 dal lunedì al sabato, prevedono 17 aperture settimanali per i bambini delle scuole primarie, più 2 aperture per i ragazzi delle medie. 16 associazioni operano nei Laboratori Compiti, con 52 volontari, e 10 associazioni sostengono le attività, per circa 200 bambini e ragazzi frequentanti.
Per l’estate è in programmazione un’attività di sostegno per i compiti delle vacanze.
Il progetto Laboratorio, pensato dall’Agenzia per la Famiglia del Comune insieme alla Consulta comunale delle Associazioni familiari, ha dato vita a spazi e iniziative che valorizzano il protagonismo delle associazioni stesse e delle famiglie, facendo crescere la solidarietà e le relazioni in famiglia, tra famiglie e nella comunità, e promuovendo la responsabilità sociale la partecipazione attiva di tutti i cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Leste

    20 Maggio @ 23.03

    Provate. senza raccomandazione a mandare vostro figlio alla scuola materna. mio figlio lo scorso anno non e' stato preso (lavoriamo a tempo pieno sia io che mia moglie) ed a meta' anno gli hanno proposto un inserimento in una scuola materna dove per poterlo andare a prendere all'uscita ogni giorno dovevamo prendere 2 ore di permesso (mi viene quasi da pensare che sia studiata a tavolino...) se questo e' pensare alla famiglia....

    Rispondi

  • patrizia

    20 Maggio @ 19.54

    mi piacerebbe vedere qualcosa di concreto.mio marito ha 50 anni è disoccupato da 2 non percepisce disoccupazione e comune provincia ecc....favoleggiano del reinserimento di chi ha perso il lavoro con iniziative come il"Parma job day" ,l'inaugurazione del nuovo centro per l'impiego che ha trovato lavoro a ben 3.000 persone negli ultimi 2 anni...ma dove? ci si schiera a favore dell'integrazione,gli aiuti,le case e tutto il possibile va in una sola direzione...ma il futuro dei miei figli? non hanno anche loro diritti o solo doveri a differenza di tanti altri che non hanno doveri ma solo diritti che se non vengono ascoltati finiscono con occupazioni abusive,proteste eclatanti. quelli che come noi girano a portare curriculum sentendosi dire che c'è la crisi,c'è l'età elevata non strepitano,non urlano,ma stringono i denti e vanno avanti con sacrifici e rinuncie.pensate a queste cose quando parlate di FAMIGLIA

    Rispondi

  • paola

    20 Maggio @ 18.04

    sinceramente vi dovreste vergognare, parlate , scrivete, quando poi in questa citta' PARMA non date nessun aiuto, almeno ai parmiggiani, italiani. Anzi non credo che sono autorizzata a fare nomi, ma al momento proprio a PARMA c'e' una famiglia composta da 3 persone segiute anche dagli assistenti sociali che non hanno la luce da ben 2 mese, deve aspettare i vostri comodi. Vi dico solo questo che la madre dei due ragazzi e' in uno stato di salute abbastanza serio, e spero che i parenti facciano presente alle massime autorita' il mancato aiuto del comune, ovviamente questo detto dagli assistenti sociali. Gli e'stato detto che il comune paghera' meta' delle spese, ma non altro, perche' non ha soldi da spendere per una singola persona, ail restante ' e' da pagare da parte della signora con un rientro di 200 euro , percependo una busta paga di 390 euro. nessuno scrive chi ha deciso questo, Vi dico solo questo............siete solo una vergogna, vi lamentate del sud ma voi siete peggio. pubblicate questo commento se avete il coraggio, ah un marrocchino dove abito io, ha la casa del comune 50euro al mese, buoni pasto, bollette pagate dagli assistenti sociali, ah gira in mercedes classe c. Tutto cio' che ho scritto si puo' anche verificare con cartaceo e documentazione. complimenti al comune di PARMA. complimenti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Parma-Cesena 0-0: Di Gaudio cerca subito di sbloccare il risultato

STADIO TARDINI

Parma-Cesena 0-0: Di Gaudio cerca subito di sbloccare il risultato

Nel primo tempo, crociati a un passo dal gol con Di Gaudio e Scavone. Scintille in campo fra Scozzarella e Jallow

1commento

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

tg parma

Ponte chiuso fra Colorno e Casalmaggiore: protesta sulle due sponde del Po Video

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

PISA

Capotreno aggredito e due agenti di polizia feriti: fermati 4 minorenni

2commenti

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande