22°

Parma

Appalti pubblici, giro di vite contro le infiltrazioni criminali

Appalti pubblici, giro di vite contro le infiltrazioni criminali
Ricevi gratis le news
0

di Laura Ugolotti

Ridurre al minimo la possibilità di infiltrazioni criminali negli appalti per opere pubbliche e contratti di forniture. E’ lo scopo del protocollo d’intesa firmato ieri tra la Prefettura e gli enti locali: Provincia e Comune di Parma, molti comuni del parmense, Azienda Ospedaliera, Ausl, Università, Consorzio di bonifica parmense e Stt.
Con la firma gli enti si sono impegnati a richiedere l’informativa antimafia sulle aziende che partecipano ai bandi, anche nel caso di importi inferiori a quelli previsti dalla normativa: a partire dai 250 mila euro per le opere pubbliche (oggi il limite minimo è 5 milioni di euro) e dai 50 mila euro per i contratti di servizi e forniture (oggi il limite è 300 mila euro).
Non solo. Per alcune tipologie di forniture e servizi «sensibili» (tra cui movimento terra, smaltimento rifiuti, trasporto di materiali inerti), non ci sarà limite minino e le verifiche saranno richieste per contratti di qualsiasi importo.
Gli enti possono anche decidere di escludere dal bando le aziende «sospette», anche se in regola con la normativa antimafia.
Se, trascorsi 45 giorni dalla richiesta, non arrivasse risposta dalla Prefettura, l’ente potrà comunque sottoscrivere il contratto, in cui però sarà inserita una clausola risolutiva.
«E’ la chiave di volta del protocollo - spiega il vice prefetto Vincenzo Maria Pasqua -, perché prevede la risoluzione immediata nel caso in cui emergano, anche dopo la firma, elementi che comportano l’interdizione. La clausola eviterà all’ente eventuali contenziosi o penali».
Nel protocollo sono poi inserite clausole che impegnano gli appaltatori a rispettare gli obblighi di legge in materia di retribuzione, previdenza, sicurezza sul lavoro, tracciabilità dei flussi finanziari: «Un segnale - spiega il prefetto, Luigi Viana - nella direzione della legalità.  L’obiettivo  è prevenire il fenomeno delle infiltrazioni negli appalti pubblici, settore particolarmente esposto a rischi».
L’idea del protocollo nasce da accordi già avviati a livello nazionale, come quello tra Ministero dell’Interno e Confindustria. Il 23 giugno 2010 Maroni invitò i prefetti a estendere i controlli agli appalti «sotto soglia» e, negli ultimi mesi lo stesso impegno è stato sottoscritto tra le prefetture dell’Emilia Romagna e la Regione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»