11°

Parma

Mobilità e ambiente, un protocollo d'intesa con le scuole

Ricevi gratis le news
0

Potenziamento  di nuovi percorsi di piedibus e bicibus,  laboratori didattici sulla mobilità sostenibile, lezioni di educazione stradale e sui corretti stili di vita e altre iniziative di sensibilizzazione per il rispetto dell’ambiente tra i bambini.
E’ quanto è stato realizzato nell’ambito del protocollo d’intesa  sottoscritto dall’Amministrazione Comunale lo scorso novembre con i dirigenti di vari istituti scolastici, per incentivare progetti di mobilità sostenibile che coinvolgono gli alunni delle scuole cittadine.
La firma del protocollo è stata una delle iniziative promosse dal Comune di Parma nell’ambito della quinta edizione della settimana Unesco, quest’anno dedicata alla mobilità. Il protocollo ha previsto la costituzione di un tavolo di lavoro coordinato dal Comune di Parma a cui hanno aderito gli assessorati alla Mobilità ed alle Politiche per l’Infanzia e la Scuola, Infomobility, Tep, l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’Ausl, la Polizia Municipale, la Federazione Italiana Medici Pediatri,  la Fiab - Federazione Italiana Amici della Bicicletta .Il tavolo tecnico si è riunito  4 volte.

Le scuole che hanno aderito - Istituto Comprensivo di: via Montebello, via Puccini, Giacomo Ferrari, Arturo Toscanini, Giuseppe Micheli,  Sanvitale - Fra' Salimbene, Albertelli – Newton, Salvo D'Acquisto, di via Bocchi, Parmigianino, Circolo Didattico di via Fratelli Bandiera, Scuola per L'Europa, Convitto Nazionale Maria Luigia, Scuola Paritaria Primaria Casa Famiglia e Secondaria di I grado Agostino Chieppi, Scuola Paritaria Primaria Sant'Orsola, Scuola Paritaria Primaria e Secondaria San Benedetto, Scuola Paritaria Primaria e Secondaria Laura Sanvitale, Scuola Paritaria Primaria e Secondaria De La Salle, Scuola Paritaria Primaria Rosa Orzi/Santa Rosa e Secondaria di I grado P.G.E. Porta, Scuola Primaria Bruno Munari.

Le finalità del protocollo - Il Protocollo d’Intesa per una mobilità sicura, sostenibile e autonoma rappresenta lo strumento per coinvolgere tutte le scuole della città sul tema della mobilità sostenibile, un metodo di lavoro condiviso dagli stakeholders che si occupano del tema della mobilità, un mezzo per valorizzare l’attività delle scuole e delle famiglie, uno strumento per mettere in rete esperienze esistenti e progetti futuri sul tema della mobilità nel tragitto casa-scuola, fondamentale per le implicazioni sociali ed ambientali, uno strumento per progettare la città anche a dimensione di bambino al fine di farlo riappropriare del quartiere in cui vive.

I risultati concreti del Protocollo che ha riscosso molto interesse nelle scuole, sono i seguenti:
-il progetto “Impariamo le regole del gioco” realizzato dalla Polizia Municipale  si è occupato  di spiegare ai bambini più piccoli di prima e seconda elementare di 11 scuole i fondamenti dell’educazione stradale; hanno partecipato circa 1000 bimbi;
- i laboratori sulla mobilità sostenibile  organizzati da Infomobility , Bicinsieme ed i Servizi educativi hanno coinvolto 7 scuole a cui hanno partecipato circa 1300 bambini;
- il progetto sugli stili di vita elaborato dalla Ausl al quale hanno aderito 9 scuole e rivolto ad insegnanti e genitori;
-i  progetti di piedibus e bicibus  hanno coinvolto 2 scuole primarie con la partecipazione nel 2010, tra marzo e dicembre di 3415 alunni e nel 2011, tra gennaio e maggio di altri 1518.

“Con questi progetti vogliamo insegnare ai più piccoli l’uso corretto della mobilità, nel rispetto delle regole, di se stessi e degli altri, nella speranza che possano fare da esempio ai loro genitori”, dice Davide Mora, assessore alla Mobilità. “Educare i ragazzi al movimento significa ridurre l’inquinamento davanti alle scuole e il traffico in città. Sul fronte del benessere e dei corretti stili di vita l’Amministrazione sta portando avanti progetti sull’educazione alimentare”, ricorda Giovanni Paolo Bernini, assessore alle Politiche per l’Infanzia e la Scuola. “Vogliamo intervenire sui ragazzi con progetti educativi che li aiutino ad avere uno stato di inclinazione verso il benessere. E’ un investimento sul futuro”, afferma Arcangelo Merella, amministratore delegato di Infomobility. “I nostri ragazzi devono muoversi di più e curare maggiormente l’alimentazione”, aggiunge Stefano Mori, Mobility manager dell’Ausl. “Andare a scuola a piedi o in bici significa favorire il benessere fisico e diminuire il rischio di incidenti”, spiega il comandante della Polizia Municipale, Giovanni Maria Jacobazzi. “Un bimbo che viaggia in autobus inquina meno di chi va a scuola in macchina, e poi il trasporto pubblico aiuta la socializzazione fra i ragazzi”, sostiene Luciano Spaggiari, direttore Movimento di Tep. “I laboratori sulla bicicletta hanno riscosso grande interesse da parte dei ragazzi”, conclude Francesco Quintarelli di Fiab.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

ENZA

Si lavora per il ripristino delle sponde di Enza e Parma Video

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS