ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Tifosi napoletani
calcio

Napoli sconfitto, ma i tifosi danno lezione di sport Video

 
Alla Mondadori il libro di Freschi e Cova
appuntamenti

Alla Mondadori il libro di Freschi e Cova

 
Ipsia, consegnati i premi Ghirarduzzi
SCUOLA

Ipsia, consegnati i premi Ghirarduzzi

 
Ania, dalle sfilate al convento
La storia

Ania, dalle sfilate al convento

 
Giorgia Palmas ciclista a Dubai
Gossip Sportivo

Giorgia Palmas ciclista a Dubai

 
AP: da lunedì corso per volontari
tg parma

AP: da lunedì corso per volontari

 
Via Romagnosi, 300 no all'abbassamento
PETIZIONE

Via Romagnosi, 300 no all'abbassamento

 
Andrea Dallagiovanna e Alessandro Basini
spettacoli

Oggi i Masa a Sanremo

 
pirata informatico hacker
polizia

Attenzione al Cryptolocker , virus web

 
Il genio di Zanolin
ONDE GRAVITAZIONALI

Il genio di Zanolin

 
Albertelli, l'oste con il vizio del gol
Gente di provincia

Albertelli, l'oste con il vizio del gol

 
Il carcere apre le porte all'Ateneo e alle scuole
PROGETTO

Il carcere apre le porte all'Ateneo e alle scuole

 
"Errore 53": Apple rischia una class action
IL CASO

"Errore 53": Apple rischia una class action

 
L'ULTIMA PAROLA - LA VERA STORIA DI DALTON TRUMBO

L'ULTIMA PAROLA - LA VERA STORIA DI DALTON TRUMBO

 
Il dramma dei curdi  raccontato a Parma
tg parma

Il dramma dei curdi raccontato a Parma

 
Si chiama Ateca il primo Suv di Seat
ANTEPRIMA

Si chiama Ateca il primo Suv di Seat

 
L'embargo russo contro i prodotti tipici parmensi
economia

L'embargo russo contro i prodotti tipici parmensi

 

Alfione

 
Ma Dabò
risate in dialetto

Barzelletta: "Un uomo fortunato (Il bollino)" Video

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

C inema

Parma

Arriva il kit informatico per gli studenti dislessici

Arriva il kit informatico per gli studenti dislessici
1

Caterina Zanirato

La dislessia si vince. E ieri pomeriggio l’associazione italiana dislessia, insieme al Comune, all’università di Parma e all’ufficio scolastico provinciale, ha fatto un piccolo passo avanti per aiutare i tanti bambini che ne sono affetti. Sarà distribuito entro giugno, infatti, a tutti i genitori che ne hanno fatto richiesta, uno speciale kit di supporto allo studio, che prevede software che non penalizzino lo studente obbligandolo a leggere ad alta voce, a far calcoli scritti o a dover per forza scrivere. In tutto saranno distribuiti 250 kit.
Il disturbo della dislessia, infatti, spesso si manifesta alle elementari facendo passare il bambino dislessico per svogliato e poco intelligente, solo perché fatica a leggere e a scrivere. Numerose le testimonianze di vip dislessici, dall’attrice Claudia Muzii ad Einstein. Dislessici erano pure Napoleone Bonaparte, Winston Churchill, Galileo. Ma numerosi sono anche i bambini parmigiani che ne soffrono: le statistiche parlano del 5%, mentre all’Aid di Parma sono iscritte circa 100 persone. «Molti però ancora non sanno di esserlo - spiega Elisabetta Corda, rappresentante territoriale Aid -. Bisogna prestare molta attenzione ai segnali manifestati con l’ingresso a scuola: bisogna capire cosa c'è dietro l’essere svogliati o stanchi dei propri figli». Il kit che sarà distribuito servirà quindi a far superare agli studenti questi disagi e a renderli autonomi nello studio, sviluppando quindi anche l’autostima: «Si tratta di tre kit in comodato d’uso gratuito dati in base alle esigenze - spiega Adriano Monica, dell’ufficio scolastico -. Il primo è una chiavetta usb con programmi di lettura digitali e sintesi in italiano e inglese da installare in un pc. Il secondo sono due chiavette: una da installare e una da portare in giro per utilizzarla su tutti i computer. Il terzo è un mini pc, a 12 pollici, per chi non lo possiede». I supporti informatici sono infatti molto importanti per l’apprendimento, come afferma Luca Grandi, del gruppo informatica per l’autonomia: la strada per vincere la dislessia è quindi l’uso di strumenti compensativi e misure dispensative, come il computer, l’informatica, a calcolatrice. E chi usa questi strumenti non deve sentirsi «diverso». Presente all’incontro di ieri, al liceo Marconi, anche l’assessore alla scuola Giovanni Paolo Bernini: «La via da seguire è quella di ascoltare i bambini, cercando di capire i loro disagi e cercando di risolverli, per sviluppare al meglio le loro potenzialità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 1
  • Gino Pistone

    28 Maggio @ 00.00

    Sono di Messina e vorrei avere più informazione di questi kit, per valutare l'acquisto. Grazie

    Rispondi