-0°

12°

Parma

Bimbi in auto, parmensi "distratti" e non sempre informati

Ricevi gratis le news
2

Comunicato stampa di Linear

Primavera: tempo di primi caldi, giornate all’aria aperta, gite fuori porta con bimbi al seguito. E se i bambini quando giocano cercano di fuggire dalle premure continue di genitori (spesso) esageratamente protettivi, siamo sicuri che questi ultimi abbiano le stesse attenzioni nell’adottare misure di sicurezza corrette per il trasporto dei piccoli in auto? Diverse sono le norme e gli accorgimenti, infatti, per garantirne la sicurezza a bordo. Ma gli automobilisti parmensi sono certi di conoscerle oppure avrebbero bisogno di “essere messi in castigo” per le poche attenzioni a riguardo?

La ricerca condotta dall’istituto Nextplora per l’Osservatorio sui Servizi di LINEAR Assicurazioni, la compagnia on line del gruppo Unipol, fa un esame agli automobilisti della città ducale e più di un rimprovero sembra necessario.

Particolarmente preoccupante il responso quando si indaga sulle norme che regolano l’utilizzo dei sistemi di ritenuta (sistemi che impediscono ai bimbi di ferirsi in caso di urti e incidenti, ndr) sempre da utilizzare per i bambini con statura inferiore ad un metro e mezzo, e sulla quale spesso gli automobilisti si sono trovati impreparati, confusi tra regole ormai in disuso e convinzioni proprie. Molti ricordano la norma prevista dal vecchio codice: un intervistato su tre (35,6%) afferma infatti che i sistemi di ritenuta devono essere utilizzati fino ai 12 anni. Un indicatore decisamente non positivo.

A questo dato si aggiunge la considerazione che più di due parmensi su tre (68,6%) non sanno quale sia il posto più sicuro all’interno dell’auto dove posizionare il seggiolino. Solo il 31,4% del campione sa infatti che, ove possibile, dovrebbe essere posizionato sul sedile posteriore centrale, poiché è il posto più protetto sia in caso di urto frontale che laterale. La preferenza dovrebbe essere comunque sempre data ai sedili posteriori. Un’altra pericolosa bocciatura.

Più rassicurante il responso sulle cinture di sicurezza: l’80% degli intervistati sa che devono sempre essere indossate dai bambini, così come dagli adulti. Da rilevare come la percentuale salga al 100% se si analizzano solo le risposte delle donne parmensi.

Le attenzioni nei confronti dei bambini in viaggio non si concentrano esclusivamente sulla sicurezza all’interno dell’abitacolo. I parmensi considerano infatti con attenzione i servizi “a misura di bambino” lungo le autostrade italiane. In particolare si sente l’esigenza di trovare servizi igienici adeguati  (soprattutto l’85,7% delle donne intervistate), aree giochi (richiesti principalmente da un uomo su due) e fasciatoi per il cambio dei neonati (19,9%).

Su qualcosa però i parmensi si dimostrano ricchi di attenzioni: quando devono far trascorrere il tempo in auto ad un bimbo, senza che questo si annoi. Se il 38,7% del campione ritiene che il modo migliore sia farlo dormire durante il viaggio, il 45,5% invece ama inventare dei giochi, raccontare una storia (attività preferita dagli uomini) o mettere un cd con le canzoni preferite dai piccoli. Fortunatamente sembra essere caduta in disuso la pessima abitudine di prendere il bimbo in braccio per non farlo piangere, comportamento molto diffuso fino anche nel recente passato ed estremamente pericoloso.

Non bocciati quindi…ma certamente “rimandati a settembre”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANNA

    26 Maggio @ 12.45

    i miei figli fin da piccoli sono stati abituati a sedersi dietro allacciati. adesso che sono cresciuti è un gesto che gli viene abitualmente. Cerchiamo di educare i bambini fin da piccoli al rispetto del codice della strada. Non lasciamo decidere loro, ricordiamoci che siamo noi i responsabili di quanto può succedere a loro. Se succede qualcosa non possiamo rivendicarci sul bambino dicendo "Hai visto cosa è successo? Tu che fai sempre capricci!" - come se la colpa fosse sua . Lasciamoli piuttosto piangere prima, che non dopo (se gli va bene!).

    Rispondi

  • sabcarrera

    26 Maggio @ 11.29

    È questione di priorità. Metterli in un sedile apposito fa perdere tempo allora il bambino si tiene in braccio sul sedile davanti, come un perfetto air-bag. Naturale che si trovino metodi per far trascorrere il tempo al bambino, in questa maniera da meno fastidio. Come ho detto la priorità è la comodità del genitore non la sicurezza del bambino.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

15enne investita a Corcagnano sulla Massese è in gravi condizioni

1commento

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema. Dopo 35 anni...

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS