Parma

De Cataldo e il caso Moro: "Dubbi sul ruolo dello Stato"

De Cataldo e il caso Moro: "Dubbi sul ruolo dello Stato"
Ricevi gratis le news
0

Laura Birra

Giovedì, 16 marzo 1978. Il Tg lancia un'edizione straordinaria. Quella che, quando la senti, vuol dire che è successo qualcosa di grave. Il Paese si ferma: hanno rapito Aldo Moro. Sono gli anni di piombo, delle bombe in piazza e dei morti ammazzati. Ma sono anche gli anni di Gladio, della commistione - mai totalmente rivelata - tra i servizi segreti e la strategia della tensione. Anni di un Paese diviso. Per concludere gli appuntamenti di «Legendaria» - rassegna dedicata alla lettura, curata dall'Istituzione biblioteche e patrocinata dall'assessorato alla Cultura del Comune - è arrivato l'autore di molti libri, il più famoso dei quali - «Romanzo criminale» - è ambientato in quegli anni. Un autore che prima di tutto è un giudice: Giancarlo De Cataldo. 
Se «Legendaria» quest'anno è dedicata all'identità nazionale, l'incontro con De Cataldo scandisce già nel titolo il senso della sua presenza a chiudere la rassegna: «Il terrorismo e il caso Moro. Un paese diviso». Un'identità nazionale, quella degli anni di piombo, frammentata dalla violenza in strada, dal ruolo di uno Stato che forse combatte ma forse anche partecipa a quella violenza. 
Intervistato dal giornalista della «Gazzetta» Filiberto Molossi, De Cataldo rivela i suoi dubbi sul caso Moro: «Il ruolo dello Stato non è mai venuto totalmente allo scoperto. Emerge tra le pieghe di questa storia. L'Italia è il Paese che meno di tutti ha voluto far luce sul suo passato oscuro». Da quella via Gradoli, che ha ospitato il covo delle Br e appartamenti stranamente collegati ai servizi segreti, alle lettere di Moro, mai ritrovate in originale. E poi, l'ombra lunga delle organizzazioni criminali, dalla banda della Magliana alla Nuova camorra organizzata di Cutolo, in prima linea nel mediare tra rapimenti e affari di stato. 
«Durante il sequestro - spiega De Cataldo - è stato organizzato un comitato di crisi per trattare il caso. Uno dei membri, un americano, tempo dopo ha raccontato la sua verità: “Non era importante salvare Moro - ha detto - ma far digerire alla gente l'idea che forse non sarebbe mai tornato”». Di fronte a una verità oscura e mai accertata del tutto, ti si gela il sangue. Viene da chiedersi se la giustizia esista davvero. Ma «l'importante - dice De Cataldo - è che non bisogna mai perdere la speranza. Io credo che la giustizia sia un'aspirazione. Non raggiungeremo mai la giustizia perfetta. Ma abbiamo il dovere a tendere verso di essa».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Salva calciatore svenuto durante la partita

Montanara

Salva calciatore svenuto durante la partita

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

Sessant'anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

FIDENZA

Lo aspettano per il compleanno ma lui muore d'infarto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena: tutto ok

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

2commenti

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

anteprima gazzetta

60 anni della legge Merlin, cosa è cambiato nella prostituzione (a Parma)

tg parma

Edicola in stazione ultimo giorno: domani saracinesca chiusa Video

METEO

Perturbazione in arrivo: previste piogge e neve fra collina e montagna

Sarà colpito prima il centro-sud, poi anche il nord Italia (Emilia-Romagna compresa)

gazzareporter

I cinghiali attraversano la strada a Tabiano Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

salute

Infertilità maschile, la prima causa è l'inquinamento

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto