10°

20°

Parma

Caselli: "Il monumento alla memoria dei caduti, ennesimo scempio in una città Medaglia d'oro della Resistenza"

Ricevi gratis le news
14

Matteo Caselli, consigliere comunale del Pd, interviene sulla notizia della deposizione di una lapide nel cimitero della Villetta in memoria dei caduti della Repubblica Sociale Italiana, decisa dalla Giunta Comunale nelle scorse settimane ed apposta ieri, 2 Giugno, Festa della Repubblica.
" La notizia apparsa oggi sugli organi di stampa è davverograve. Ieri, di soppiatto nel timore di contestazioni,  l'amministrazione comunale ha inaugurato una lapide al cimitero della Villetta in ricordo dei caduti della Repubblica Sociale Italiana. I giornali di oggi,
adeguatamente informati di questo "atto meritorio" da parte dell'Ufficio stampa del Comune, raccontano di questa scelta,
concretizzatasi ieri, 2 Giugno, nel giorno della Festa della Repubblica. Ritengo questa scelta l'ennesimo atto dichiaratamente
revisionista operato da questa Amministrazione Comunale, ormai da mesi impegnata in attività assai lontane dal professato antifascismo del suo Sindaco. Sia chiaro: non è in questione l'umana pietà per i morti di quella guerra civile, qualsiasi fosse il loro schieramento. Altra cosa è celebrare chi si schierò dalla parte sbagliata, dalla parte del nazismo, della dittatura, della soluzione finale della questione ebraica, anche nel caso di chi lo fece in buona fede. Una scelta sbagliata, drammaticamente sbagliata, rimane una scelta sbagliata- L'inaugurazione della lapide il 2 Giugno, festa della Repubblica nata dalla Resistenza, sembra un ulteriore affronto alla storia della nostra città, decorata dalla Medaglia d'Oro al valor militare per la guerra di Liberazione. Sono ormai troppi gli episodi di questa natura per pensare di essere di fronte a semplici "sviste". Dopo il mancato ricordo delle Barricate di Parma, dopo la Via dedicata a Mantelli, occorre un pronto chiarimento da parte del sindaco Vignali nei confronti della città. Sindaco, mi rivolgo a Lei: è questo il concetto di Antifascismo del tanto decantato "civismo" parmigiano? Per il civismo di oggi si è antifascisti in questo modo? Se vi era almeno una questione su cui tutta la città era unita, era l'Antifascismo. Anche durante la precedente esperienza amministrative "civica" guidata da Elvio Ubaldi e in cui Lei era Assessore. Volete rompere anche questo filo che lega tutta la città? Magari per far contenti qualche Partito con cui vorreste candidarvi alla guida della città fra un anno o qualche Assessore della sua Giunta che da sempre si dichiara nostalgico dell'epoca fascista? Addirittura nella sua Giunta qualcuno, come si apprende dalla stampa, non è riuscito a votare questa decisione e si è dovuto astenere. Ma nemmeno questo l'ha indotta a riflettere su questa ennesima offesa alla memoria della città. E' ormai urgente e non più rinviabile un chiarimento: nel corso del prossimo Consiglio Comunale del 7 Giugno, attraverso una comunicazione urgente, Le chiederemo di chiarire se l'Antifascismo è ancora uno dei valori che animano questa Giunta Comunale. "

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nicola perrotta

    05 Giugno @ 20.26

    Se è vero che la pietà è un sentimento che non deve vedere il colore della pelle e delle convinzioni personali, è pur vero che in vita alcune persone hanno sacrificato la loro esistenza per la libertà di tutti noi, mentre altri hanno scelto di diffondere morte terrore e insicurezza. Se la Storia ha un senso, se la memoria da conservare per le generazioni future affinché nn ripetano gli stessi errori ha un una funzione pedagogica, allora decantare e celebrare chi sbagliò si riverla un infelice autogol, un modo soft di offendere chi, invece, morì scegliendo di stare dalla parte della libertà.

    Rispondi

    • tex

      07 Giugno @ 22.30

      Ovviamente siamo d'accordo che i defunti vanno tutti rispettati (in quanto tali) ma determiinate onoreficenze è giusto attribuirlle a chi le merita, e non a dei criminali di guerra fascisti e/o peggio.ancora complici dei nazisti (ufficialment considerati come tali dai tribunali internazionali).

      Rispondi

  • Aldo B.

    05 Giugno @ 20.22

    Penso che la levatura morale di chi cerca visibilità politica prendendosela con i caduti, si misura da sola

    Rispondi

  • gilberto

    04 Giugno @ 18.15

    Confermi la tua miopia oltre che la tua ignoranza, che rispecchia peraltro il tuo pensiero. Detto che gli errori fatti nello scrivere, sono stati dovuti alla fretta, io non ne faccio un discorso di parte politica ma di orgoglio nazionale. Come la Russia non deve andare fiera di Stalin, noi italiani ci dobbiamo vergognare del ventennio fascista invece che fare lapidi in suo ricordo. Inoltre trovo vergognosa l'incoerenza dimostrata dalla nostra Giunta, che con lo stesso caos con cui gestisce la città, non riesce a distinguere da che parte stare, se con i fascisti o con chi come i partigiani hanno liberato l'Italia da squadre di balordi capaci solo a farsi forza grazie al numero del branco. Davide mi fai schifo!

    Rispondi

  • Davide C.

    04 Giugno @ 12.21

    Gibo mi scrive: "Davide mi indegno per chi come te non riesce a fare distinzione tra un morto ad un paladino della libertà e della patria e a morti come Mussolini, Hitler, Obama Bin Laden che non meriterebbero neanche di essere nati...allo stesso modo di chi come servi, ha obbedito ordini da quest'ultime persone. Vergognati e ragiona prima di scrivere!" Rispondo solo che dovresti vergognarti tu anche per le torture che infliggi alla lingua italiana (che non è invece la mia madrelingua). Chi è Obama Bin Laden? Un parente del presidente degli Stati Uniti o del terrorista Osama (che si pronuncia comunque Usamah, come scrivono i giornali di tutto il mondo tranne quelli italiani) bin Laden. Guarda caso nella tua breve lista hai dimenticato un bel tipetto: Iosif Vissarionovič Džugašvili ovvero Stalin. Solo un lapsus?

    Rispondi

  • Paolo

    04 Giugno @ 10.42

    Oddio, una lapide! Occhio che morde! In Spagna, dopo la Guerra Civile, fu costruita la Valle de los caidos, destinata ad ospitare e ricordare i caduti di entrambi gli schieramenti, sia i vincitori falangisti sia i vinti repubblicani. Perché i morti sono morti, e vanno onorati comunque, senza troppe pippe mentali. Però, la Spagna è un Paese civile, noi... noi no.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: