Parma

Caduti della Rsi, ancora polemica per la lapide

Ricevi gratis le news
2

 E' ancora polemica sulla posa della lapide alla Villetta dedicata ai caduti della Repubblica sociale italiana di Salò. Ieri sulla questione sono intervenuti con due comunicati contrapposti l'associazione nazionale  delle famiglie caduti e dispersi della Rsi e il comitato antifascista e per la memoria storica di Parma.

Famigliari Rsi: «Atto dovuto»
 «Lo scoprimento di una lapide dedicata ai caduti della Rsi nel cimitero di  Parma - dice la nota dei famigliari dei caduti - è apparsa a taluni come un fatto sconcertante. E in effetti è piuttosto sconcertante che si sia dovuto attendere ben 66 anni dalla fine della seconda guerra mondiale per concretizzare un normale atto di cristiana pietà nei confronti di chi non è più tra noi. A Richmond, negli Usa, venne eretto un enorme complesso monumentale a Jefferson Davis, presidente degli Stati confederati d'America (in una guerra civile che ebbe 600.000 morti), a soli 18 anni dalla sua scomparsa. Sin dagli anni Cinquanta esistono nei cimiteri di Bologna, Reggio Emilia e Modena spazi ben più ampi di quello di Parma dedicati ai caduti della Rsi.  La data del 2  giugno, nel 150° dell'Unità nazionale, è stata scelta nella volontà simbolica di superare tutte le divisioni e gli odi nel nome d'Italia. Se poi qualcuno - conclude il comunicato - ritiene opportuno innaffiare perennemente la pianta dell'odio anche verso chi è caduto, magari tragicamente, ne prendiamo atto con rammarico, ma perfettamente consci di aver operato conformemente a quanto ci indicava la nostra coscienza».
Comitato antifascista: No netto
Durissima la presa di posizione del comitato antifascista: «Il 2 giugno, ricorrenza della festa  della Repubblica  nata dalla Resistenza antifascista, al cimitero di Parma è stata scoperta una targa in pietra in memoria dei caduti della Repubblica sociale italiana. La Rsi, con sede a Salò fu uno stato fantoccio creato dai tedeschi, che il 10 settembre 1943 avevano occupato militarmente Nord e Centro Italia, a capo del quale misero Mussolini, da loro stessi liberato il 12 settembre. La Rsi si distinse particolarmente nella feroce repressione antipartigiana al fianco e per conto dei nazisti. Una parte delle regioni nordorientali passarono addirittura direttamente sotto la sovranità tedesca. Così in quelle zone i militari italiani combatterono non alle dipendenze della Repubblica fascista di Salò, ma direttamente della Germania nazista.  La pietà umana non può essere confusa con i fatti, la storia, le idee. Le idee non sono certo uguali, sono ben diverse: libertà, democrazia, progresso sociale e uguaglianza sono i valori dell'antifascismo codificati nella Costituzione del '48. Così pure diversi sono i fatti storici, fatti di cause, il nazifascismo, e di effetti, la resistenza partigiana, ben distinti e non sovrapponibili  La pietà umana sia per tutti i morti, il ricordo pubblico, la commemorazione e la celebrazione no. Nessuna onorificenza  e nessuna commemorazione per i fascisti - è la conclusione della nota - nessuna strada e nessuna lapide. Né in Italia, né a Parma, città delle Barricate del '22 e medaglia d'oro della Resistenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • \mario munafo`

    22 Agosto @ 12.19

    i fascisti non hanno aggiunto alcun commento???? poverini.....E` semplicemente schifoso (e voglio essere gentile) che in questo singolare paese , dopo l`arrivo di berlusconi, sia iniziata la rinascita dei fascisti !!! i Il Presidente della Repubblica Francese Sarkozi tutti gli anni rende omaggio ai partigiani francesi (e non importa se erano comunisti) caduti per la liberta` della Francia. Berlusconi lo ha fatto una volta sola ad Onna....perche` gli conveniva!!! In 20 anni berlusconi non ha mai reso onore ai partigiani.....vergogna!!!!

    Rispondi

  • bonatti tiziano

    06 Giugno @ 09.21

    Vero che la pietà verso i caduti va rispettata, ma credo che sia giusto rispettare anche lo stato in cui si vive e farne vilipendio dando onore a caduti che combatterono dalla parte di chi ci ha invaso e di chi ci ha portato in una dittatura non credo serva come esempio alle generazioni future che oggi di quella storia hanno una visiona troppo lontana e distorta da certi "revisionisti". Credo che la pietà dovuta ad un morto sia propria dei cari che lo ricordano ma trovo atroce che dietro questo sentimento si faccia strumentalizzazione politica da parte di chi cerca di rinverdire e riportare in auge idee che la storia e la civiltà ha condannato come sbagliate. Altrimenti di questo passo potremmo anche mettere una stele a memoria dei terroristi rossi e neri caduti per i loro ideali. Provocazione la mia, ma non molto lontana dal merito di quanto fatto. Esorto chi legge a pensare e fare in modo che ai posteri passino esempi migliori e un più forte senso civico. Grazie

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

1commento

ferrovia

Enza esondato: chiuse le linee Parma-Brescia e Parma-Suzzara

1commento

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole