19°

Parma

Lapide Rsi: tensione in Consiglio comunale

Lapide Rsi: tensione in Consiglio comunale
Ricevi gratis le news
19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    09 Giugno @ 01.26

    amici, i companeros se ne faranno una ragione. Zitti e a cuccia... le cose veramente importanti non avrete mai il coraggio di affrontarle. Falliti.

    Rispondi

  • Dario

    08 Giugno @ 21.31

    La differenza fondamentale tra post-fascisti italiani e post-comunisti italiani è che questi ultimi, salvo qualche raro caso di pazzo fuori dal mondo, condannano senza alcun dubbio gli orrori del comunismo e NESSUNO sano di mente penserebbe di intitolare alcun chè in onore, che ne so, delle Brigate Rosse. I post fascisti invece perseverano tutt'ora oscillando tra negazionismo e il classico "è vero, ma anche". Ovvero: "è vero che i fascisti hanno fatto orrori, ma anche..." che in sè e per sè non ha alcun significato. Giustificare le proprie nefandezze tirando fuori nefandezze altrui è modo assolutamente patetico di argomentare le proprie idee. Quindi: SBAGLIATO intitolare strade o piazze a Stalin, e lo dico da persona di sinistra, SBAGLIATO altrettanto onorare i repubblichini in maniera ufficiale con una lapide nel cimitero cittadino. Questa è logica elementare. Infine: non si tratta di una contrapposizione tra """comunisti""" e neofascisti: perchè si ricorda che a combattere i repubblichini non c'erano solo comunisti ma anche liberali, cattolici, anarchici e semplici cittadini uniti tutti dal desiderio di liberare il paese. I """"comunisti"""" oggi sono una micro-minoranza, più presente nelle parole di certa destra che nelle strade d'Italia o nelle urne. Buttare tutto in una contrapposizione di questo tipo vuol dire, ancora una volta, evitare il discorso dell'opportunità o meno di una Giunta Comunale di tributare onore partecipando alla cerimonia di commemorazione dei Repubblichini. Questo fatto accade OGGI: ed è DOVEROSO protestare, per il ruolo pubblico che le persone che hanno partecipato rivestono. Oggi nei titoli dei media nazionali Parma appare come città con sentimenti neofascisti. Bella roba.

    Rispondi

  • japsos

    08 Giugno @ 21.26

    i morti van sempre rispettati che siano di sinistra o di destra...ma diciamo che le tempistiche in cui è avvenuto questo fatto lascia molto a desiderare...

    Rispondi

  • pino

    08 Giugno @ 21.15

    è inutile spiegare a questi "signori", che il grande Giovannino Guareschi non esiterebbe a chiamare trinariciuti, che la giunta e il comune non ha fatto nessuna celebrazione o dato riconoscimenti ufficiali alla deposizione della lapide e che la concessione è stata data dopo decenni di vane richieste da parte di un gruppo di famigliari di excombattenti della RSI che finalmente avranno un luogo dove deporre qualche fiore . Resta il fatto che in questa città viviamo in una emergenza democratica, e dove a un gruppetto di persone riunito in un sedicente comitato antifascista è consentito di fare tutto , intimidire, minacciare, aggredire, occupare, deturpare e decidere cosa è giusto e quello che è sbagliato in nome della "libertà e della democrazia", la storia purtroppo si sta ripetendo, come 66 anni fa....

    Rispondi

  • gio

    08 Giugno @ 21.11

    Davide le spari talmente grosse che mi scappa ! oh non ti offendere mi scappa da ridere!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro