11°

17°

Parma

Quelle telefonate dell'ex patron per pilotare le nomine in Banca Monte

Quelle telefonate dell'ex patron per pilotare le nomine in Banca Monte
Ricevi gratis le news
0

Ha  già sulle spalle una condanna in primo grado a 10 anni per aggiotaggio, Calisto Tanzi, nel maggio 2010. Ma ancora si dà da fare  per le nomine nel cda di Banca Monte Parma.  E' una telefonata  del 25 maggio  tra l'ex patron e Angelo Buzzi, l'imprenditore proprietario di «Polis»,  poi nominato anche presidente di Iren Emilia,  a balzare all'attenzione degli investigatori. Una chiamata intercettata  dalla Guardia di finanza di Bologna nell'ambito dell'inchiesta  sul tesoretto in opere d'arte di casa Tanzi.  Quel giorno l'ex numero uno di Collecchio  tenta cinque volte di chiamare Buzzi  nel  giro di poche ore, finché alle 14,39 riesce a  contattarlo. E l'editore comunica subito all'ex re del latte la notizia: «Eh... perché mentre noi parlavamo c'è stata la riunione... Ed è passato Carlo».
Carlo è Carlo Salvatori, presidente di Banca Monte, oltre che  capo di Lazard Italia. «Come... Come presidente - aggiunge Buzzi a Tanzi -. Cioè come... diciamo candidato... Quindi adesso bisogna giocare... Quindi,  questo voglio dire,    da questo punto di vista la banca  non ci perde... Adesso bisognerà... se c'è bisogno... lavorar sui consiglieri insomma... Allora volevo avvisarti di questo... Che lui, se stamattina non l'hai trovato è perché era in Consiglio».  Tanzi replica: «In effetti sono d'accordo  di sentirmi stasera».
Una nomina, quella di Salvatori, che pare assolutamente gradita ai due interlocutori, tanto è vero che Buzzi aggiunge: «... Come nomina, come figura di presidente  è passato lui... E quindi in teoria  non dovrebbe più succedere nulla... se non adesso costruirgli attorno  i 6-7 consiglieri».  Tanzi si limita  a un «ho capito.. va bene» e   Buzzi aggiunge: «No, no... quindi il primo passo se non altro è andato... è andato secondo me bene... Cioè voglio dire io a questo punto  non posso che essere un uomo contento, cioè voglio dire una figura di primo piano, preparato, tutto quello che vuoi... Adesso però... è giusto... se c'è, se c'è da lavorarci... bisogna lavorarci insomma...».  Infine, Buzzi sottolinea: «Se lo senti, poi, dimmi tu cosa devo fare». E Tanzi lo rassicura: «D'accordo».
Buzzi parla, dunque, di un  «primo passo», una fase iniziale, pare di capire, di qualcosa che potrebbe maturare. E la conferma che, tra i consiglieri di Banca Monte, Tanzi sponsorizzi proprio Buzzi arriva da una telefonata del giorno successivo, quando l'ex patron di Parmalat chiama  alle 9,02 Gilberto Greci, presidente della Fondazione   Banca Monte. Tanzi comunica a Greci che avrebbe bisogno di parlargli di Buzzi. «Chi è Buzzi?», chiede il numero uno della Fondazione. E, dopo qualche fraintendimento su quale sia il giornale di cui è editore, Tanzi fa il nome di «Polis». A quel punto Greci pensa che Buzzi voglia chiedergli un'intervista, ma Tanzi spiega: «No, no, assolutamente no... E' una roba tutta sua personale». Greci si fa dare il  numero di Buzzi, e l'ex numero uno di Parmalat chiarisce meglio il perché di quella telefonata: «Eh perché dice che voleva parlarti  prima dell'assemblea... Io non ho capito se voglia entrare in  consiglio o meno...».  Ma il presidente della Fondazione sembra vanificare le speranze di Tanzi: «Sarebbe per me un problema - dice -  perché... c'ho già parecchie persone che mi stanno...».
Strada in salita per Buzzi, perché nella stessa telefonata Greci fa riferimento anche a un articolo dei giorni precedenti apparso su «Polis» e riguardante la Fondazione. «Un attacco», sottolinea Greci.  Tanzi tenta di difendere Buzzi, ma il presidente della Fondazione fa presente che comunque, in qualità di editore, avrebbe dovuto suggerire un atteggiamento più equilibrato e aggiunge: «Adesso metterlo in consiglio sarebbe...». Insomma, Greci non pare affatto convinto dell'opportunità di perorare la causa di Buzzi, comunque chiede a Tanzi il telefonino dell'editore.
Passano alcuni giorni, però, e Greci non telefona a Buzzi. Tanzi chiama più volte il presidente della Fondazione, finché il 29 maggio è lo stesso Buzzi a chiamare l'ex re del latte comunicandogli che Greci l'ha chiamato e gli ha fissato un appuntamento per il pomeriggio in azienda.
 L'incontro si fa. E Buzzi chiama Tanzi subito dopo dicendo che «il colloquio è andato bene» e che si è trattato di «un dialogo costruttivo».  Resta il fatto che l'editore di «Polis»  non entrerà nel cda di Banca Monte. Né a lui, né a Greci, inoltre, viene contestato alcunché dal punto di vista penale.  Eppure, sempre in quella telefonata a Tanzi, Buzzi, riferendosi a Greci, sottolinea: «... ho avuto l'impressione che  abbia più bisogno  di quello che  lui pensa, se lo capisce bene, diversamente poi lo aiuteremo dopo...». E l'ex patron ringrazia.
In realtà, secondo  gli investigatori, l'interesse di Tanzi sembra focalizzato sulla figura di Salvatori. Lui e l'ex cavaliere si conoscono  fin dagli anni '80, quando Salvatori era vice direttore generale della Cassa di risparmio di Parma, per poi diventare  tra il '99 e il 2000 vice presidente. Sicuramente uno dei banchieri vicini alla famiglia Tanzi.  Ma soprattutto - sottolineano gli investigatori - Salvatori è anche advisor  dei fondi esteri, poi acquisiti da Lactalis, per dare  la scalata a Parmalat.  Operazione che ha fatto finire Salvatori sotto inchiesta per aggiotaggio.  Ed è proprio sui retroscena relativi al futuro di Parmalat che si sta concentrando l'attenzione degli investigatori. Un futuro su cui - forse -  Tanzi  avrebbe voluto giocare la propria partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

9commenti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" della Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va