11°

Parma

Vignali: "Il mio antifascismo non si discute. E il vostro?"

Vignali: "Il mio antifascismo non si discute. E il vostro?"
Ricevi gratis le news
52

II Il sindaco Pietro Vignali, che finora aveva taciuto sulla polemica scatenata dalla lapide sistemata alla Villetta in ricordo dei caduti della Repubblica di Salò, tanto che perfino durante l'infuocato consiglio comunale di martedì non era intervenuto lasciando a Paolo Buzzi, che ha la delega ai servizi cimiteriali, il compito di rispondere alle critiche, ieri ha deciso di dire la sua, con una lettera di
replica alle critiche dei consiglieri di Pd e Rifondazione

(...) «Cari consiglieri, non son solito rispondere a questo tipo di polemiche che mi appaiono completamente strumentali. Io mi sento il sindaco di tutti, la politica che divide mi è completamente estranea. Per istinto e per cultura, forse anche per età, per me la politica deve cercare sempre e comunque di unire le persone e di risolvere i problemi, non di crearne», esordisce Vignali. «Rispondo quindi con dispiacere alla vostra lettera, ma mi trovo costretto a farlo perché non accetto in nessun modo che venga messa in discussione la mia adesione ai valori dell’Antifascismo e della Democrazia che devono essere difesi come valori e patrimonio di tutti e mai branditi come armi di qualcuno contro qualcun altro - continua il sindaco - . E proprio per questa adesione profonda a questi valori che non è solo mia, ma di tutta la città, sono sinceramente sbigottito sia dal contenuto che dai modi della vostra polemica. Un’associazione di familiari ha infatti chiesto di apporre in Villetta una lapide che identificasse un luogo in cui ricordare i propri cari caduti e i dispersi, come a Reggio Emilia, Modena e Bologna. Potevamo dire di no? E per quale motivo? Hanno detto forse di no queste città? Sono per questo meno democratiche e civili? Non direi proprio. Anzi».

«Voi chiedete a me se mi riconosco ancora in quei valori. Ma sono io a chiederlo a voi. È questa la convivenza civile e la tolleranza di cui parlate sempre? Mi viene il sospetto - continua Vignali - di avere più fiducia di voi nell’anima antifascista di Parma, tanto da non essere spaventato da una lapide su cui qualche amico o familiare possa piangere i propri cari defunti o dispersi chissà dove. O forse, più semplicemente, io cerco, nel limite di quanto riesco, di fare il bene di tutta la comunità e non di aizzare gli uni contro gli altri».

Per Vignali «le conseguenze del linguaggio estremista e del cinismo che voi adoperate con tanta disinvoltura, possono essere gravi. Il rischio è che qualche giovane che non capisce la strumentalità del vostro comportamento, vi prenda sul serio. Che qualcuno finisca per farsi del male. E’ già successo in passato. Riuscireste a perdonarvelo? Io non ci riuscirei. Per questo, perdonatemi, non riesco proprio a considerare questa vostra lettera più di quel che è: un altro tentativo di gettare benzina sul fuoco».

SPECIALE - Fascismo e antifascismo ai tempi di internet

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ROBERTO

    10 Giugno @ 15.06

    phoenix quindi i repubblichini facevano il doppio gioco per il bene dell'Italia? fondando un altro stato? Uccidendo civili Italiani per proteggerli dai tedeschi? ma dai!!!!! mi sa che ti sei fatto abbagliare da tutti questi politicanti da strapazzo che vogliono stravolgere la storia affossando le responsabilità del periodo più buio della storia italiana. Non c'entra niente se sono passati più di sessant'anni, la memoria storica è importante per non commettere più gli errori del passato! un comune come quello di Parma che concede luoghi e visibilità a casa puond, targhe per i repubblichini deve DIMETTERSI!! e non prendere per il culo i cittadini con falsi moralismi! SVEGLIA GENTE!

    Rispondi

  • leyla

    10 Giugno @ 11.08

    vorrei ricordare e che solo GLI INGORANTI non cambiano mai opinione. evolvetevi i tempi cambiano noi vogliamo il digitale, internet ecc. ecc. e poi restiamo ancorati. Una partita si disputa sempre tra due opposte squadre fin dall'antichità altrimenti non ci sarebbe storia. Quella storia che i solo gli ignoranti leggono a senso unico.

    Rispondi

  • leyla

    10 Giugno @ 10.45

    Io lavoro con i sedicenti "comunisti antifascisti ecc. ecc." che hanno anche le foto appese nei loro uffici dei vari leader e, vi posso assicurare che nessuno è meno democratico di lotro e vendicativo. Nessuno deve pensarla in modo diverso altrimenti è MORTO umanamente. Grandi lezioni di vita ed intelligenza.

    Rispondi

  • Aldo B.

    09 Giugno @ 23.58

    Tutta la mia stima al sindaco Vignali che ha avuto il coraggio di chiamare le cose con il loro nome. Per chi ha vissuto già quello che è successo in Italia negli anni 70, le decine di morti, è agghiacciante pensare che ci sia ancora gente che senza pensarci tanto sopra soffia sul fuoco.

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    09 Giugno @ 22.45

    ....a quando, la macchinetta per misurare il "tasso di antifascismo" ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS