14°

Parma

Stradone: nuove zebre? Chi le vorrebbe e chi no

Stradone: nuove zebre? Chi le vorrebbe e chi no
Ricevi gratis le news
1

 David Vezzali

Niente strisce pedonali sullo Stradone? Ha fatto discutere molto, sul sito Internet della Gazzetta di Parma, quanto dichiarato dall’assessore comunale alla Viabilità e ai trasporti, Davide Mora, secondo cui il Comune non ha alcuna intenzione di realizzare un semaforo a chiamata pedonale a metà di viale Martiri della Libertà. Ecco il parere dell’assessore Mora sull'argomento, pubblicato nei giorni scorsi sulla Gazzetta. «E' una strada ad alto scorrimento, anche se non veloce, che proprio a metà ha il sottopasso pedonale all’altezza della Cittadella. Realizzare un semaforo a chiamata avrebbe l’effetto di creare lunghe code con benefici relativi per i pedoni. Al massimo si devono comunque percorrere 250 metri, visto che il sottopasso dista 500 metri dal semaforo di barriera Farini e mi sembra una distanza non impossibile».  
Il «popolo» di Internet si è diviso in favorevoli e contrari a nuove strisce pedonali lungo viale Martiri della Libertà, in aggiunta a quelle già esistenti ai semafori di barriera Farini e del Petitot e al sottopassaggio all’incrocio con via XXII Luglio. Per questioni di spazio ci limiteremo a tre pareri favorevoli a nuove strisce e tre contrari, aggiungendo un intervento che cita il Codice della strada.  
Cominciamo  dai favorevoli a nuove strisce. Fausta dice: «E chi abita in via XXII Luglio e desidera andare in Cittadella coi bambini, uno sul passeggino e l’altro per mano, come fa a scendere dalle scale del sottopasso? Coi bambini 500 metri sono tanti. Inoltre, il sottopasso è impraticabile, perchè troppo sporco e maleodorante. Se ci stanno i dossi in viale San Michele, perchè non ci possono stare anche sullo stradone con relativo passaggio pedonale?».  Dice Falco: «A proposito del sottopasso dello Stradone, la signora pone giustamente un problema, anche alla luce della sicurezza sia delle persone, del clima, dei malintenzionati. Io aggiungo: le risulta che quel sottopasso sia a norma per le persone diversamente abili? A me no». Anche Gigi chiede nuove strisce pedonali sullo Stradone, considerando che tutti gli altri viali della circonvallazione ne sono dotati in maggior quantità: «Se prendiamo in considerazione via Berenini, che è meno della metà dello Stradone, vi sono tre passaggi pedonali, se poi andiamo su viale Tanara ve ne sono cinque, per non parlare di viale Fratti (sette o otto), viale Piacenza (undici). Sono tutte strade  della vecchia circonvallazione e frequentate alla stregua dello Stradone; vogliamo ridurre la velocità in città oppure è un optional?».  
E' il turno,  ora, di chi è contrario a nuove strisce pedonali sullo Stradone. «Io sono concorde - scrive Alberto Alinovi - con quanto detto da Mora. Io credo che siano sufficienti i passaggi che già ci sono, dal semaforo e dal Petitot! Mi spiace notare che come sempre ci sono i "soliti" cittadini di parte a cui piace lamentarsi solo per partito preso! Ben vengano le critiche, ma che siano con cognizione di causa e che siano per il bene della città....... non per il solito ostruzionismo inutile!». Paolo è un altro contrario alle nuove zebre: «Concordo: niente strisce sullo stradone, mettere le strisce è un’istigazione al suicidio oppure mettere a rischio persone che si sentono talmente sicure sulle strisce che nemmeno guardano la strada quando attraversano. Ci sono ancora quelle strisce a metà fra il ponte e barriera Farini, e quando vedo uno che attraversa mi vengono i brividi. Non è una questione di fare le corse sullo Stradone: è che nelle strade a quattro corsie le strisce sono pericolosissime». Anche Betti è contraria: «Se anche mettessero la strisce pedonali sullo  Stradone, non mi azzarderei ad attraversare perché sarebbero troppo rischiose e mi meraviglia che una mamma con due bimbi le solleciti».   Un cittadino, che si firma Gta,  cita il Testo del codice della strada, art. 190 (Comportamento dei pedoni): «I pedoni, per attraversare la carreggiata, devono servirsi degli attraversamenti pedonali, dei sottopassaggi e dei sovrapassaggi. Quando questi non esistono, o distano più di cento metri dal punto di attraversamento, i pedoni possono attraversare la carreggiata solo in senso perpendicolare, con l’attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé o per altri».   L'ultimo intervento citato è «inquietante». Effettivamente, abbiamo verificato con attenzione ripetendo più volte il passaggio in auto con il contachilometri che misura le centinaia di metri: la distanza tra il semaforo del Petitot e il semaforo di barriera Farini è di circa 600 metri e il sottopassaggio si trova a metà strada tra i due semafori. Da ciò deriva che ci sono due «fasce» di diverse decine di metri in cui i pedoni possono attraversare lo Stradone in senso perpendicolare e con la massima attenzione perché non ci sono le strisce, e sono autorizzati a farlo perché strisce e sottopassaggio distano più di cento metri. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nocciola

    13 Giugno @ 18.35

    è assurdo, siamo nel 2011 e le mamme improvvisamente sentono l'impellente necessità di dover andare col passeggino aperto OVUNQUE, pure sul bus (che abitudine del cavolo. La tep dovrebbe vietarlo definitivamente)! Eppure 20-30 anni fa', che c'erano già passeggini e carrozzine, nessuno creava dei casi di Stato per queste cavolate! Le mamme i bimbi in cittadella ce li hanno sempre portati e non mi sembra che ci siano state stragi di bambini investiti sullo stradone o di madri morte per stenti e fatica nel trascinarsi dietro i pargoli. Pensano prima a se stesse e poi ai bambini (l'importante è che non rompano le scatole no?). Poi magari le stesse mamme che si preoccupano così tanto sono le stesse che caricano i due pargoli, uno davanti e uno di dietro, sulla bici e poi via a fare la gimcana tra le auto! Quello non è pericoloso vero? Certo oggi si preferisce tenerli seduti e legati fino ai 5 anni... Poi per carità esistono da anni i passeggini che si chiudono con una sola mano e quelli che, udite udite, hanno pure la piattaforma per far salire il fratellino grande e spingere due piccioni con una fava! Non creiamo problemi dal nulla! Il sottopasso è migliorabile: ci si mette il saliscendi per i disabili, un paio di videocamere e magari con l'uso assiduo diverrà più sicuro e meno puzzoso (non che quello dal ponte di mezzo sia profumato di violetta cmq).

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

5commenti

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

1commento

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

GAZZAREPORTER

"Tramonti infuocati": le foto del lettore Matteo

TG PARMA

Nuovi agenti di polizia municipale e telecamere a Parma Video

Festeggiato San Sebastiano, patrono della Municipale

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

4commenti

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

Lucca

Un escursionista muore sulle Apuane

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

SOCIETA'

IL CASO

Tim Cook: "Non voglio che mio nipote sia sui social"

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"