Parma

Il papà di Emmanuel in aula: "Quella sera mi è sembrato mezzo morto"

Il papà di Emmanuel in aula: "Quella sera mi è sembrato mezzo morto"
Ricevi gratis le news
5

"Un occhio gonfio, la faccia cambiata, un modo di camminare diverso: mi sembrava mezzo morto". Così Alex Bonsu ha raccontato questa mattina il suo primo impatto con il figlio Emmanuel, nel comando della Polizia municipale, dopo essere stato avvertito dell'arresto del giovane.

La cronaca della deposizione - «Mi accorsi che le ferite non erano quelle di chi cade a terra. Mi sembrava mezzo morto». E' l'impressione che Emmanuel Bonsu, il giovane ghanese arrestato «per sbaglio» il 29 settembre 2008 durante un’operazione antidroga dei vigili urbani di Parma, fece a suo padre Alex subito dopo la cattura. A ricordarlo è stato il padre, sentito oggi nel processo in corso a Parma contro otto dei 10 agenti che avevano partecipato al fermo.

L'uomo ha raccontato di aver ricevuto una telefonata a casa la sera dell’arresto del figlio. «La persona che mi aveva chiamato mi spiegò che dovevo andare al comando per riprendere Emmanuel. Io non avevo capito bene quello che era successo. Per questo presi con me mio figlio Giosuè (all’epoca quindicenne, ndr) e mia moglie». Lì l’ispettrice capo Stefania Spotti (che il padre ha riconosciuto in aula) gli spiegò che «Emmanuel si era fatto male scappando nel corso dell’arresto, ma io mi accorsi che le ferite non erano quelle di chi cade a terra. Mi sembrava mezzo morto». Allora, chiese spiegazioni al figlio: «lui mi rispose che non era caduto, ma che lo avevano picchiato». A quel punto tra il genitore e gli agenti presenti nacque una discussione e l’uomo disse che sarebbe andato in fondo alla vicenda, annunciando una denuncia ai carabinieri. In effetti, dopo il passaggio al pronto soccorso, la famiglia Bonsu - ha ricostruito sempre il padre – andò dai carabinieri ma al citofono di emergenza non rispose nessuno, rinviando quindi la denuncia al giorno dopo.

In aula Alex Bonsu ha raccontato anche la visita che il sindaco di Parma Pietro Vignali gli fece a casa il pomeriggio del 24 dicembre 2008. «Per me il sindaco è come il padre di tutti – ha premesso – e fui contento che venisse in casa nostra. Mi disse di non fare troppo rumore e non speculare sulla vicenda». Ma, rispondendo a una domanda del legale del Comune di Parma, ha precisato: «Il sindaco non mi disse che dovevo smettere di difendere mio figlio e verificare quello che era successo». Poi ha aggiunto di non aver subito comportamenti razzisti da parte della gente a Parma ma di aver avuto qualche difficoltà dal giorno della denuncia. «Ci sono delle persone che si comportano benissimo con me e con la mia famiglia ma altre che, appena mi riconoscono, non mi trattano bene», ha concluso.

Prima di Bonsu c'è stata la testimonianza del dottor Alberto Beldrighi, consulente di parte civile. «Quando Emmanuel fu visitato al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore fu sottoposto a esami radiologici, anche al cranio – ha spiegato – Nonostante ciò la prognosi fu di soli due giorni, praticamente corrispondente a un granello di sabbia in un occhio». Durante l'arresto Emmanuel fu ferito all’occhio sinistro e successivamente è stato sottoposto a un’operazione maxillo-facciale per rimuovere alcuni frammenti di osso nella cavità orbitale. «Una prognosi, quella del pronto soccorso, ai limiti del falso», ha commentato il giudice Paolo Scippa. Beldrighi ha aggiunto che dal giorno dell’arresto Emmanuel «non è più lo stesso» e che «si è chiuso in se stesso e ha modificato radicalmente la propria vita in peggio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    19 Giugno @ 23.27

    PREMETTO CHE CHI HA SBAGLIATO DEVE PAGARE, ma anche i familiari sono strumentalizzati. Vi ricordate LA PRIMA DICHIARAZIONE del papà ? Non era quella che ha detto oggi, qualcuno aveva e ha interesse a gettare benzina sul fuoco

    Rispondi

  • LC

    19 Giugno @ 21.12

    1) il fattaccio è avvenuto il 29 settembre 2008 e che si trattasse di un fatto sporco fu immediatamente chiaro. A 22 mesi di distanza, siamo ancora (sigh!) ai tira e molla del tribunale. 2) Ricordo la fotografia di Emmanuel: due giorni di prognosi del Pronto Soccorso non sono al limite del falso. Sono ben oltre il limite del falso.

    Rispondi

  • luna

    19 Giugno @ 15.51

    basta chi ha sbagliato deve pagare .....ma ormai è ora di finirla cavoli che barba.......

    Rispondi

  • franco

    18 Giugno @ 18.41

    ERO , E Resto della convinzione , che si DEBBA fare Chiarezza Su Quanto Accaduto . SE e COLORO , CHE HANNO , " SBAGLIATO " , DEVONO ESSERE MESSI Al Bando , Dalla Società !!!!! PRIMA è MEGLIO è . FALCO .

    Rispondi

  • bastiano

    18 Giugno @ 16.43

    io penso che su questa storiaccia si rischi di cadere nella speculazione mediatica. Ogni volta che c'è una udienza in tribunale giù a scrivere perdendosi in dettagli che oramai non aggiungono niente allqa cosa. Ed anche i familiari del ragazzo si prestano a questo. E' accaduta una cosa che è stata condannata da tutti. Tutti si sono scusati. Non perdiamo occasione a dire e dirci che Parma non è espressa dalle azioni di quei signori che ora sono sotto processo. Speriamo tutti che quegli "eroi" che hanno fatto quelle prodezze vengano giustamente condannati (probabile) e delistatii dal libro paga del Comune (improbabile). Dopodichè basta.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS