Parma

Cerimonia per i partigiani alla Villetta, per dire "no" alla lapide per i repubblichini

Cerimonia per i partigiani alla Villetta, per dire "no" alla lapide per i repubblichini
Ricevi gratis le news
27

Tanti parmigiani hanno reso omaggio, alla Villetta, al sacrario dei partigiani caduti nella lotta di liberazione. Membri delle associazioni combattentistiche, politici e cittadini hanno partecipato all'iniziativa, organizzata dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla lapide che onorava i caduti di Salò.
La presidente dell’Anpi di Parma Gabriella Manelli ha detto che la "visita" al sacrario dei partigiani serve a ricordare che "Parma sta dalla parte di chi ha combattuto per rendere questo Paese una Repubblica democratica di uguali, di chi ha lottato per un bene comune". La Manelli ha ricordato che tutti hanno il diritto di onorare i propri defunti, in forma privata, ma l'Anpi non condivide affatto la scelta di apporre una lapide per i caduti di Salò, oltretutto nel giorno della Festa della Repubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • papalima1

    20 Giugno @ 23.49

    Giusto l'antifascismo che ha portato alla Repubblica italiana , ingiusto quegli antifascisti, dai racconti dei nonni, imparziali,che hanno razziato e ucciso in nome della libertà vista dal loro punto di vista. Poi chi vince ha sempre ragione . Tanti voltagabana ci sono stati da parte di neri che sono diventati rossi e funzionari dei rossi.Tanti giovani che sono morti non ancora maggiorenni in nome di ideali che non capivano nemmeno loro.Quindi lasciamo stare i morti e lasciamoli riposare in pace. I nostalgici da una parte e dall'altra sono fuori tempo. Siamo nel 2011in una Repubblica arrivata negli anni 40 che nei tempi, anche lontanissimi, per un motivo e per un altro, per la storia, attraverso varie guerre, moltissimi uomini e moltissime donne e bambini sono morti. Nostalgicamente rispettiamoli tutti e a tutti dedichiamo una lapide.

    Rispondi

  • Dr. Lucia Bauck

    20 Giugno @ 19.39

    Visto che la storia non si studia solo a scuola, una breve lettura per rinfrescare i ricordi: - Tribunale Speciale, sentenza nr. 25 del 12.3.1936 "Maier Guido, negoziante viene condannato ad 1 anno e 6 mesi per essersi rifiutato di brindare a Hitler e Mussolini dicendo "Abbasso Mussolini e le camicie nere". - Sentenza nr. 149 del 15.10.1940 "Ventresca Vittorino, contadino viene condannato a 5 anni perché scrive in una lettera, intercettata dalla censura:" Qui si sta male e la colpa di tutto è quel porco di Mussolini". - Sentenza nr. 178 del 4.7.1941"Favella Clorinda, casalinga, viene condannata ad 1 anno e 2 mesi per aver affermato" Il duce è un figlio di puttana che fa la guerra per ammazzare la povera gente" - Sentenza n. 284 del 17.12.1941"Polpacelli Ersilia commenta un' ordinanza fascista sull' ammasso: " I piasse un colpo al podestà e al duce". Condannata a due 2 anni e 8 mesi. Dal 1945 ad oggi: 66 anni di libertà di parola e di espressione. Chi impreca contro la Resistenza ed i partigiani sappia almeno che qualcuno ha lottato per conquistare e garantire questa libertà...a tutti, anche ai nostalgici della repressione. Sulle nostre montagne hanno combattuto anche partigiani cristiani, non per portare un sistema sovietico, ma per la libertà e la democrazia...Per la libertà di oggi, di scrivere su un giornale quello che pensiamo ! Ci sono dei valori che non hanno età. Rifletta bene chi è stanco di antifascismo.

    Rispondi

  • luca

    20 Giugno @ 12.58

    Rolando Rivi, ucciso il 13 aprile 1945, ovvero 66 anni fa, all'età di 14 anni, in un boschetto adiacente la strada, a una manciata di chilometri di distanza da Monchio di Palagano (MO). Il capo di imputazione? Amava Gesù. Gli spararono due colpi dei partigiani, dopo averlo percosso per tre giorni e spogliato dell'abito talare che amava sempre portare. Consiglio ai lettori di andare a fare un giretto in loco e sostare nel luogo del martirio. A pochi km di distanza, a San Valentino, provincia di RE, c'è la chiesa nella quale sono conservate le sue spoglie. La lista degli omicidi a sangue freddo commessi da partigiani, anche dopo il 25 aprile e anche contro soggetti (come Rolando Rivi) che con il fascismo non avevano avuto nulla a che fare, è lunga e ormai nota. Non meravigliamoci, quindi, se questi signori si lamentano per una lapide.

    Rispondi

    • adriano

      20 Giugno @ 17.43

      Sarà stato un errore..forse..nel '68 nelle scuole e nelle piazze, chi non era di sinistra doveva solo essere un fascista e.. uccidere un fascista non era reato... polizia ss E quindi, chiavi inglese, spranghe ecc ecc. Li ricordo bene. Sono 66 anni che seminano odio! Avanti così.

      Rispondi

  • tyson

    20 Giugno @ 12.11

    Bastaaaa! Dig un taj! se si ha paura dei morti (di 60 anni fa) non si può stare tra i vivi di oggi! Il fascismo è finito e co lui è finito anche l\'antifascismo, lo voleta capire o no? O volete tenerlo vivo (il fascismo) proprio voi solo per aver qualcosa da dire? Non volete fermarvi davanti alla lapide dei caduti repubblichini? Tirì inans e chiuso, nessuno vi dirà niente! Credo poi che (dato anche come viene insegnata la storia adessoa scuola) la stragrande maggioranza dei giovani neanche sa cosa sia stata la repubblica di Salò, e neanche se ne sarebbero mai interessati; voi gli avete fatto venire l\'interesse per farlo. Cumunque la guerra è finita nel 1945 (ripulisti a parte......), o no?

    Rispondi

    • alessandro

      20 Giugno @ 15.31

      ma siete pagati per dire simili ca**ate?

      Rispondi

  • giuliano

    20 Giugno @ 11.52

    cosa ha detto una repubblica di tutti uguali stà scherzando tutti uguali a chi? quelli che sono purtroppo deceduti se tornassero in vita non lo farebbero più perchè questa non è una nazione è uno schifo e lo dimostra il fatto che in europa e oltre non ci rispettano più .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS