-0°

12°

Parma

Un parmigiano sul ponte della "Cavour"

Un parmigiano sul ponte della "Cavour"
Ricevi gratis le news
0

di Margherita Portelli

Il mare non lo sognava, da bambino. A bordo della portaerei Cavour - fiore all’occhiello della Marina Militare Italiana - ci è finito un po' per caso. Incarico: capo reparto operazioni, collaboratore diretto del comandante dell’unità navale. Claudio Brega, 35enne parmigiano, tenente di vascello, della vita da marinaio si è innamorato strada facendo. Ha cominciato con un concorso statale dopo il diploma, «giusto per  i genitori» e, da lì, il ragazzo che da grande voleva fare l’ingegnere, ha iniziato il percorso che, lo scorso settembre, lo ha portato a ricoprire un ruolo di grande rilevanza a bordo dell’imbarcazione che nel gennaio 2009 era salpata alla volta di Haiti, all’indomani del terremoto, per la sua prima missione umanitaria. Dopo l’Accademia Navale di Livorno, la laurea breve in Ingegneria delle telecomunicazioni, la laurea in Scienze marittime e navali a Pisa e la Scuola di comando navale, nel 2007, a 31 anni, Brega ha iniziato la sua avventura di comandante a bordo del pattugliatore Spica. Poi, per due anni, è stato comandante alla classe in Accademia Navale. «Il Comando ha rappresentato senza dubbio l’esperienza più pregnante della mia carriera, in particolare per il forte significato umano   del rapporto straordinario che si instaura tra il comandante ed il suo equipaggio - spiega Brega -. Nello spirito dei "marinai" è inoltre ben solido il senso di solidarietà così come l’inclinazione di profondere il massimo impegno per la salvaguardia della vita umana in mare». Ma come si finisce da Parma alla Marina Militare? «Assolutamente per caso - continua -. Al termine del liceo mio padre mi consigliò, per prendere contatto con le difficoltà  del mondo del lavoro, di provare l’esperienza. Nel 1993 sono stato convocato per sostenere il concorso della durata di un mese. L’architettura e l’ambiente dell’accademia mi hanno trasportato quasi per magia in una dimensione capace di colpirmi nel profondo, in particolare per quanto è permeata di tradizioni e valori». Quando Brega si è imbarcato, la portaerei Cavour rientrava dalla missione umanitaria di Haiti, operazione White Crane, e a bordo si respirava aria di profonda soddisfazione per il lavoro svolto e i riconoscimenti ricevuti: «Purtroppo non ho vissuto direttamente la missione umanitaria, ma posso dire che da quando è stato deciso l’avvio della missione e la partenza, la portaerei in soli tre giorni aveva completato i rifornimenti dei materiali di supporto necessari per la missione e aveva potuto prendere il mare. Grazie alla velocità, una volta e mezza quella dei comuni mercantili, ha potuto coprire in soli dodici giorni distanze che con altri mezzi avrebbero richiesto più di  22 giorni». Il comandante Brega ha passato buona parte del tempo a Taranto: «Qui, con la cooperazione del Centro di programmazione della Marina Militare, ente specializzato nella programmazione e sviluppo dei software operativi a bordo delle unità navali, abbiamo iniziato una densa attività di prove in mare durante le quali si sono testate tutte le funzionalità del sistema di combattimento. Tra una prova e l’altra si è incastrata anche una sessione di carrier qualification,  ovvero l’attività per addestrare i team di volo ad operare con aeromobili e lanci missilistici per la qualificazione del sistema di bordo. Nello sviluppo dei programmi il mio compito è stato pianificare, coordinare e condurre le attività in simbiosi con i colleghi del reparto tecnico». Del suo lavoro, il «marinaio parmigiano», dice di amare la trama spessa di tradizioni e valori che costituiscono il «lato romantico del mestiere»: «Da quei sentimenti e da quell'approccio professionale deriva la peculiarità delle forti relazioni umane, il legante straordinario degli equipaggi è unico per la loro tipologia di attività, per la natura dell’addestramento quotidiano e delle potenzialità di impiego, nonché per la caratteristica tutta marinara di condividere un ambiente complesso come il mare, per 24 ore al giorno e per lunghi periodi, negli spazi ristretti di una nave "grigia"». Parma di certo gli manca, ma il mare - forse - riesce a regalargli qualcosa in più: deve esserci un nodo di quelli seri che lo lega alla tavola blu. «Ci sono tre tipi di uomini - diceva Platone -: i vivi, i morti e quelli che vanno per mare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: ragazza in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS