Parma

Un parmigiano sul ponte della "Cavour"

Un parmigiano sul ponte della "Cavour"
Ricevi gratis le news
0

di Margherita Portelli

Il mare non lo sognava, da bambino. A bordo della portaerei Cavour - fiore all’occhiello della Marina Militare Italiana - ci è finito un po' per caso. Incarico: capo reparto operazioni, collaboratore diretto del comandante dell’unità navale. Claudio Brega, 35enne parmigiano, tenente di vascello, della vita da marinaio si è innamorato strada facendo. Ha cominciato con un concorso statale dopo il diploma, «giusto per  i genitori» e, da lì, il ragazzo che da grande voleva fare l’ingegnere, ha iniziato il percorso che, lo scorso settembre, lo ha portato a ricoprire un ruolo di grande rilevanza a bordo dell’imbarcazione che nel gennaio 2009 era salpata alla volta di Haiti, all’indomani del terremoto, per la sua prima missione umanitaria. Dopo l’Accademia Navale di Livorno, la laurea breve in Ingegneria delle telecomunicazioni, la laurea in Scienze marittime e navali a Pisa e la Scuola di comando navale, nel 2007, a 31 anni, Brega ha iniziato la sua avventura di comandante a bordo del pattugliatore Spica. Poi, per due anni, è stato comandante alla classe in Accademia Navale. «Il Comando ha rappresentato senza dubbio l’esperienza più pregnante della mia carriera, in particolare per il forte significato umano   del rapporto straordinario che si instaura tra il comandante ed il suo equipaggio - spiega Brega -. Nello spirito dei "marinai" è inoltre ben solido il senso di solidarietà così come l’inclinazione di profondere il massimo impegno per la salvaguardia della vita umana in mare». Ma come si finisce da Parma alla Marina Militare? «Assolutamente per caso - continua -. Al termine del liceo mio padre mi consigliò, per prendere contatto con le difficoltà  del mondo del lavoro, di provare l’esperienza. Nel 1993 sono stato convocato per sostenere il concorso della durata di un mese. L’architettura e l’ambiente dell’accademia mi hanno trasportato quasi per magia in una dimensione capace di colpirmi nel profondo, in particolare per quanto è permeata di tradizioni e valori». Quando Brega si è imbarcato, la portaerei Cavour rientrava dalla missione umanitaria di Haiti, operazione White Crane, e a bordo si respirava aria di profonda soddisfazione per il lavoro svolto e i riconoscimenti ricevuti: «Purtroppo non ho vissuto direttamente la missione umanitaria, ma posso dire che da quando è stato deciso l’avvio della missione e la partenza, la portaerei in soli tre giorni aveva completato i rifornimenti dei materiali di supporto necessari per la missione e aveva potuto prendere il mare. Grazie alla velocità, una volta e mezza quella dei comuni mercantili, ha potuto coprire in soli dodici giorni distanze che con altri mezzi avrebbero richiesto più di  22 giorni». Il comandante Brega ha passato buona parte del tempo a Taranto: «Qui, con la cooperazione del Centro di programmazione della Marina Militare, ente specializzato nella programmazione e sviluppo dei software operativi a bordo delle unità navali, abbiamo iniziato una densa attività di prove in mare durante le quali si sono testate tutte le funzionalità del sistema di combattimento. Tra una prova e l’altra si è incastrata anche una sessione di carrier qualification,  ovvero l’attività per addestrare i team di volo ad operare con aeromobili e lanci missilistici per la qualificazione del sistema di bordo. Nello sviluppo dei programmi il mio compito è stato pianificare, coordinare e condurre le attività in simbiosi con i colleghi del reparto tecnico». Del suo lavoro, il «marinaio parmigiano», dice di amare la trama spessa di tradizioni e valori che costituiscono il «lato romantico del mestiere»: «Da quei sentimenti e da quell'approccio professionale deriva la peculiarità delle forti relazioni umane, il legante straordinario degli equipaggi è unico per la loro tipologia di attività, per la natura dell’addestramento quotidiano e delle potenzialità di impiego, nonché per la caratteristica tutta marinara di condividere un ambiente complesso come il mare, per 24 ore al giorno e per lunghi periodi, negli spazi ristretti di una nave "grigia"». Parma di certo gli manca, ma il mare - forse - riesce a regalargli qualcosa in più: deve esserci un nodo di quelli seri che lo lega alla tavola blu. «Ci sono tre tipi di uomini - diceva Platone -: i vivi, i morti e quelli che vanno per mare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Oscar: 'La forma dell'acqua' accusata di plagio

cinema

Accuse di plagio per il film "La forma dell'acqua", candidato a 13 Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

Grandi opere

Archiviazione per Burchi, ex presidente dell'A15

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

calcio

Parma, sfida da non fallire

SALSO

Falco pellegrino impallinato e poi curato dal Cras

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? nessun rischio per la salute»

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

in serata

Investita in via Volturno: grave un'anziana Video

tg parma

Dopo la neve arriva il "gelo siberiano" (anche a Parma) Video

A rischio il match del Tardini contro il Venezia

Al Tardini

D'Aversa: "Con il Venezia conta solo vincere" Video. Neve-gelo, match a rischio

I convocati: Ciciretti, Di Gaudio, Mazzocchi e Munari out

Pioggia

Carambola di auto e frontale, due incidenti nella zona Ovest di Parma: due feriti Foto e Video

anteprima gazzetta

Molestava bimba: condannato prof di ginnastica

2commenti

PARMENSE

Neve anche a quote basse, pioggia in città Invia le tue foto

A Corniglio, 20 centimetri di neve

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

POLIZIA

Vende cocaina in viale dei Mille: giovane pusher arrestato. Ma è subito libero

Il giudice ha convalidato l'arresto e ha disposto la scarcerazione in attesa del processo, fissato per il 23 marzo

19commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Embraco, l'Europa dimostri di esistere

di Aldo Tagliaferro

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

INCIDENTI

Auto pirata investe 12enne: identificato un calciatore del Bologna

molestie

Scandalo Oxfam: l'ex capo di Save The Children lascia l'Unicef

SPORT

Europa League

Atalanta beffata: il Borussia pareggia all'83'

Formula 1

E' nata la nuova Ferrari Foto

SOCIETA'

Lutto

E' morta "Sirio", l'astrologa dei vip: aveva 85 anni

LONDRA

Polvere bianca in una lettera a Harry e Meghan

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra