10°

22°

Parma

Stt e Spip, ordine del giorno dell'Udc per le azioni di responsabilità

Stt e Spip, ordine del giorno dell'Udc per le azioni di responsabilità
Ricevi gratis le news
0

Gian Luca Zurlini

L'ultimatum del presidente di  Stt Massimo Varazzani sulle azioni legali di responsabilità approda adesso anche in consiglio comunale. E la notizia è che a presentare un ordine del giorno per invitare l'amministrazione comunale «ad intraprendere le necessarie azioni di indagine e legali finalizzate ad accertare l’esistenza degli asseriti presupposti e in caso favorevole ad attivarsi senza indugio per azioni di responsabilità nei confronti di coloro siano oggettivamente ritenuti responsabili di mala gestione delle società controllate dal comune di Parma» sono stati i tre consiglieri del gruppone di maggioranza di «Impegno per Parma» che fanno capo all'Udc. A sottoscrivere il documento che è stato ufficialmente presentato ieri all'ufficio di presidenza del consiglio comunale sono infatti  Matteo Agoletti, Stefano Libè e Mario Taliani che, di fatto, «sposano» in pieno la linea del presidente di Stt e invitano la Giunta a procedere con l'azione di responsabilità nei confronti dei precedenti amministratori delle partecipate comunali. Nelle premesse i tre consiglieri scrivono che «nei giorni scorsi il presidente di Stt Massimo Varazzani  ha dichiarato  di avere riscontrato responsabilità nella gestione precedente di Stt holding e ha suggerito al Comune di procedere con iniziative di tipo legale nei confronti  di coloro ai quali, secondo i documenti, sono ascrivibili responsabilità gestionali».  L'odg prosegue ricordando che «considerato che la situazione economica di Stt è particolarmente delicata non solo per congiunture sfavorevoli ma anche in virtù di scelte e investimenti operati in passato e la condizione delle  società controllate da Stt merita anch'essa grande attenzione, l'amministrazione comunale ha il dovere di tutelarsi e tutelare i propri cittadini nei confronti di coloro che  avessero agito in maniera tale da procurare danni alla collettività».  Agoletti, Libè e Taliani valutano poi che «in particolar modo la vendita e l'acquisto di alcuni terreni, operate nel passato, destano perplessità e preoccupazione e la ricaduta economica investe direttamente il comune di Parma come controllante di Stt e che eventuali problemi finanziari ricadrebbero quindi sul Comune e sulla collettività». Infine, «le responsabilità rilevate dal presidente Varazzani rispetto alla precedente gestione del sistema delle partecipate sono da lui stesso riferite come certe, evidenti e documentabili». E da qui deriva l'invito alla Giunta dei tre consiglieri di procedere con l'azione legale.

.Parma Civica
«Dare mandato a un pool di legali»
«Come Parma civica apprezziamo e sosteniamo assieme alla Giunta il lavoro che sta svolgendo il presidente di Stt Massimo Varazzani». A dirlo è il presidente del movimento Claudio Bigliardi che prosegue: «Per quanto riguarda le azioni di responsabilità da lui invocate, pur senza dare giudizi affrettati, auspichiamo che venga dato mandato a un pool di legali per una verifica approfondita degli atti della precedente gestione di Stt, compresi quelli che si  riferiscono alla sede. E se risulteranno dubbi di atti illeciti, visto che la società gestisce denaro pubblico, dovranno essere attivate senza indugi tutte le azioni necessarie per accertare le effettive responsabilità».  «Lo stesso discorso - conclude Bigliardi - deve valere anche per la Spip, in cui però non vanno messe sullo stesso piano eventuali responsabilità amministrative con  l'indubbio impatto economico subito dalla società a causa della crisi congiunta del settore imprenditoriale e di quello immobiliare».

.Varesi (Rifondazione)
«Far luce sul gioco delle partecipate»
Anche Paola Varesi, segretaria provinciale del Prc, ha preso posizione  con un comunicato sulle dichiarazioni di Varazzani. «La necessità di avviare azioni di responsabilità nei confronti degli ex presidenti di Stt e Spip, ribadita da Varazzani  scoperchia finalmente il gioco delle partecipate. Al di là delle responsabilità specifiche, che comunque vanno individuate, è infatti ormai evidente la debolezza di un intero impianto di gestione voluto dalla nostra amministrazione per aggirare i vincoli del patto di stabilità, salvo poi indebitarsi attraverso l'attivazione di quella che è una vera e propria finanza creativa. E pensiamo - conclude Varesi - che Varazzani bene abbia fatto a minacciare le dimissioni». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel