Parma

Terremoto in Comune - Gli undici arresti stanno facendo tremare il Palazzo municipale

Terremoto in Comune - Gli undici arresti stanno facendo tremare il Palazzo municipale
Ricevi gratis le news
52

Un'ondata di arresti sta scuotendo il Comune di Parma con la violenza di uno tsunami, minandone la stabilità. Undici ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite all'alba di ieri dalla Guardia di finanza di Parma, negli sviluppi dell’inchiesta «Green money», le mazzette del verde pubblico. In carcere il comandante della Polizia municipale, Giovanni Maria Jacobazzi, i dirigenti comunali Carlo Iacovini e Emanuele Moruzzi, il dirigente Iren Mauro Bertoli, gli imprenditori Ernesto Balisciano, Gian Vittorio Andreaus, Tommaso Mori, Gianluca Facini, Norberto Mangiarotti e Alessandro Forni, infine l'investigatore privato Giuseppe Lupacchini. Ai dirigenti pubblici sono contestati i reati di corruzione e peculato.

(...) Gli undici arresti stanno facendo tremare il Palazzo municipale. L'opposizione ha sferrato un duro attacco a Vignali chiedendo le sue dimissioni. E ieri pomeriggio, in occasione della riunione del Consiglio comunale, è andata in scena una violenta contestazione sotto i portici del Comune. Attimi di grande tensione, con slogan e cartelli contro il sindaco: «Vignali dimettiti». Nel momento di maggiore attrito è volata anche qualche manganellata della polizia. Da parte sua Vignali ha ribadito che era all'oscuro dell'operato dei due dirigenti comunali e che non si dimetterà.

Oggi sulla Gazzetta di Parma cinque pagine sulla vicenda con gli articoli di Georgia Azzali, Marco Federici, Gian Luca Zurlini e Chiara Pozzati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luigi dall'ovo

    27 Giugno @ 23.00

    Villani bocciato in storia ed etica dalle pagine della Gazzetta di domenica Luigi Villani invoca l'intervento delle autorità per far luce sul grave (a suo dire ) e inaccettabile ingresso di facinorosi nella sala consigliare e delle intemperanze sotto i portici del grano a tutela degli eletti dal popolo Forse non si ricorda che quando un popolo raggiunge il colmo della sopportazione, le reazioni possono essere imprevedibili, come è successo a Craxi, o in Spagna con gli Indignatos sino alle varie defenestrazioni storiche o ai Romanov zar delle Russie Ma la colpa è sempre e solo riconducibile al poplo, sono sempre e solo dei facinorosi? Cosa ha portato a questi sbotti che come dice il Vico ogni tanto storicamente ritornano? Non chiederselo, non capire che il limite è stato superato che questi eletti (così si è autodefinito) non sono gli Eletti, intoccabili per status, ma rappresentanti di una casta avezza alla corruzione ed ai vizi, decadente come sono gli imperi al crepuscolo, tutto questo porta alle rotture cui stiamo accingendoci sempre più ad assistere Attenzione ad ostinarsia a non ascoltare le persone che scendono in piazza a dire che non si fa così e invece come pervasi di onnipoenza si pretende che la gente se ne stia fuori buona e zitta perchè loro sono gli eletti demandati a valutare cosa sia giusto o sbagliato ci pensano loro. Attenzione alla bramosia di potere solo per soddisfare la propria ingordigia personale, a voler entrare nelle stanze che contano solo per arraffare l'argenteria e tutte le suppelletili che rimangono prima che sia troppo tardi. Caro Villani il suo intervento mi fa pensare solo a tutto questo

    Rispondi

  • nicola87

    27 Giugno @ 12.44

    infatti ero a conoscenza delle loro dimissioni. QUESTO è IL PUNTO! sottacere tutta questa storia per mesi e mesi per poi risvegliarsi meravigliati solo vedendo le immagini del funzionario che prendeva la bustarella???? non mi sembra normale! Tutto il Consiglio comunale e la cittadinanza sapeva che qualcosa non andava.. bisognava intervenire già a febbraio, no? la colpa non è solo del sindaco o della maggioranza. gli altri sono pagati per vigilare e a quanto pare non l'hanno fatto a fondo.

    Rispondi

  • Ippotommaso

    26 Giugno @ 18.32

    Beh, nicola87, a ben guardare http://goo.gl/k7uFv qualcuno a cui i conti non tornavano c'era già nel febbraio scorso (sembra preistoria): erano i Revisori dei Conti che si dimisero in blocco.

    Rispondi

  • nicola87

    26 Giugno @ 14.28

    io mi chiedo. lo scandalo consiste tra le altre cose in spese gonfiate o addirittura fittizie. Normalmente c'è qualcuno che redige il bilancio e qualcuno che deve controllarlo ed approvarlo. ora.. il controllo spetta al consiglio comunale? nessuno si è accorto di nulla? si chiedono le dimissioni del sindaco, ma non si poteva controllare un pochino meglio l'entità delle spese in bilancio? so che i bilanci degli enti pubblici ormai sono incomprensibili, ma proprio nessuno è stato in grado di scoprire le magagne prima? serviva la telecamera della Gdf? boh...

    Rispondi

  • fabrizio

    26 Giugno @ 12.56

    Mi chiedo: il city manager e il segretario generale cosa controllavano?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat