Parma

Editoriale - Il sindaco non può limitarsi a dire: non sapevo nulla

Ricevi gratis le news
52

Giuliano Molossi

Non sono in grado di sapere se l'anno prossimo sarò ancora qui, perché alcune circostanze sono indipendenti dalla mia volontà,
aveva detto appena una settimana fa alla festa della polizia municipale, il comandante Giovanni Maria Jacobazzi. E' stato un buon profeta. L'anno prossimo Jacobazzi non ci sarà. Oggi è in carcere, sotto il peso di accuse molto gravi, dal peculato alla corruzione, alla tentata concussione, e infamanti per chi indossa una divisa e ha delle responsabilità pubbliche. Tra le varie imputazioni c'è anche quella di aver passato, in cambio di poche migliaia di euro, informazioni riservate su aziende e privati cittadini reperibili nei database ministeriali a un investigatore privato di Monza, lui pure arrestato. Con Jacobazzi sono stati arrestate altre dieci persone. Fra loro spiccano i nomi di due dirigenti comunali da parecchi anni molto vicini al sindaco Vignali: Carlo Iacovini ed Emanuele Moruzzi.

E' un brutto San Giovanni per Parma. La città non meritava quest'altro affronto. Il gip Maria Cristina Sarli nella sua ordinanza di custodia cautelare scrive che dai comportamenti degli arrestati «emerge una visione mercantile nella gestione della cosa pubblica». Che tristezza, che vergogna: il mercato della cosa pubblica. I soldi dei cittadini spesi per ristrutturare il giardinetto della propria casa al mare. «Il fenomeno della corruzione a Parma è molto diffuso», ha detto ieri, nel corso della conferenza stampa, il procuratore capo Laguardia, facendo chiaramente intendere che l'inchiesta è tutt'altro che conclusa e che potrebbe riservare altri colpi di scena. Fermo restando che per tutti vale la presunzione d'innocenza fino alla sentenza definitiva, pare che gli inquirenti siano convinti di avere in mano prove incontrovertibili di un vorticoso giro di mazzette. Per l'amministrazione comunale, già provata dalle recenti vicende di Stt e Spip, è un colpo durissimo che arriva, ironia del destino, proprio nel giorno in cui sui conti della Tep sono tornati i 7,5 milioni di euro di banca Mb che l'opposizione aveva già dato per persi. Un'autentica beffa per il sindaco Vignali che da tempo attendeva il rientro della somma. Non poteva avvenire in una giornata più sbagliata di questa.

Adesso che accadrà? La giunta riuscirà a sopravvivere a questo terremoto? Le prossime ore saranno cruciali. A nostro modo di vedere il sindaco non può limitarsi a dire che non sapeva nulla. Ci mancherebbe altro che fosse stato a conoscenza di quel che avveniva, di quel marciume. Ma quei dirigenti li conosceva personalmente, li ha scelti e nominati lui. Li ha voluti lui in quei posti, di loro si è fidato. Se le responsabilità dei suoi uomini saranno provate, dovrà ammettere di avere sbagliato e chiedere scusa alla città. E se gli riuscisse di restare in carica, prenda in mano una scopa e faccia un po' di pulizia (quella che non ha fatto finora) prima che sia troppo tardi. Non è detto che quelli rimasti a piede libero siano tutti degli angioletti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gabri

    27 Giugno @ 14.04

    Al Sindaco spettano ONORI ed ONERI

    Rispondi

  • tosco

    27 Giugno @ 13.44

    egrgio sindaco,nonche vignalone per i comuni mortali,sono sicurissimo che tu eri all'oscuro di tutto,ma la cosa piu' brutta è che tu ti sei sempre fermato ,difficilmente hai continuato a guardare,hai preferito delegare a una cricca di assatanati di soldi,e non solo,se tu sei cosi onesto quando vai in giro a fare la prima donna impara a osservare anche i particolari della vita,non aver paura mettiti in gioco fino in fondo e non farti schiavizzare da quei personaggi ancora molto vicini a te ein particolare al potere che tu rappresenti molti di loro li chiamano mister %/10 x cento,vedi.....io ti hop sempre criticato,ma in questo momento mi ricordi un bambino smarrito in un bosco che non conosce ....cio non è bello.in bocca a l lupo e mi raccomando diventa grande scendi dal pero..

    Rispondi

  • Renz

    27 Giugno @ 11.40

    Certo che la Gazzetta, già da tempo, avrebbe dovuto AIUTARE I PARMIGIANI a capire cos'è la giunta Vignali, con una informazione più obbiettiva, invece di fare da megafono pro-amministrazione.

    Rispondi

  • franco bressanin

    26 Giugno @ 16.02

    se non sapeva, allora si deve dimettere, non e' possibile che un amministratore scelga i suoi collaboratori tra i delinquenti e poi non lo sappia! e' senz'altro inadatto ad amministrare la citta': chiunque lo puo' infinocchiare: volete un sindaco cosi'? se invece lo sapeva, allora altro che dimissioni, e' da galera, con addizionale di pena! parmensi, ma lo volete un sindaco cosi'?

    Rispondi

    • luana

      27 Giugno @ 11.58

      Ma il caro Buzzi neanche Lui sapeva??? Strano molto strano .... Lui non sa mai niente ... lui sa solo andare in televisione a raccontare cose non vere Vedi il Bilancio.. Non ho parole Ma che si dimetta pure Lui!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    26 Giugno @ 15.08

    qualsiasi imprenditore risponde delle malefatte dei suoi dipendenti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande