10°

22°

Parma

Dal Senegal a Parma per un training fomativo

Dal Senegal a Parma per un training fomativo
Ricevi gratis le news
0

Hanno 17 e 19 anni, aspirano a diventare dottoresse e sognano un Africa dove “si raggiunga la parità tra uomini e donne, perché anche le donne hanno un ruolo importante nella società. Possono e devono lavorare: hanno mente aperta e sanno produrre idee diverse da quelle degli uomini”. Ndèye Bineta Mbaye e Mame Diara Mbaaye sono due ragazze senegalesi arrivate a Parma per frequentare, fino al 7 luglio, un training formativo nell’ambito del progetto “Terre e salute, interventi di prevenzione dell'esodo rurale nei villaggi del Senegal con una mediazione al femminile”. Al termine delle due settimane in città, le due ragazze torneranno nel loro villaggio, a Pire, e questa volta in veste di formatrici, per insegnare alle altre donne ciò che hanno appreso: da come potenziare e gestire le attività di un’associazione a come organizzare progetti generatori di reddito.
Pire è un villaggio rurale nel nord del Senegal, caratterizzato da una forte emigrazione maschile verso l’Europa e verso le grandi città africane. Un’emigrazione massiccia che ha spinto le donne a organizzarsi in numerose associazioni, riunite nella “Federazione dei gruppi femminili”: una realtà di stimolo e di coordinamento della piccola imprenditoria femminile.
Questa mattina Bineta e Diara sono state accolte in Provincia dall’assessore provinciale alle Pari opportunità Marcella Saccani. “Le ragazze sono venute qui a imparare per produrre sviluppo e generare reddito nel loro villaggio, a conferma che sono proprio le donne il motore dell’Africa – ha detto l’assessore Marcella Saccani -. Non a caso le donne africane sono candidate al Nobel per la pace 2011”.
La formazione a Parma delle due ragazze rientra, come detto, nel progetto “Terre e salute”, che coinvolge, oltre a Pire, anche un altro villaggio africano, Diol Kadd. L’iniziativa, finanziata dal Fondo europeo e dalla Regione Emilia Romagna, è promossa dalla Comunità senegalese di Parma e provincia, insieme a Cuci (Centro universitario per la Cooperazione Internazionale) Mani, Anpas (Assistenza pubblica Emilia Romagna), con la collaborazione della Provincia.
“L’istruzione femminile è il volano per lo sviluppo dell’Africa  - ha sottolineato Matilde Marchesini, presidente di Mani -. Per questo continuiamo a sostenere progetti che hanno l’obiettivo di rendere le donne protagoniste: da quelli che puntano sull’agroalimentare, come “Terre e salute” o l’esperienza del microcredito, a quelli che promuovono la scolarizzazione delle bambine”.
L’obiettivo di “Terre e salute” è quello di rafforzare il tessuto sociale dei due villaggi, con strategie costruite dal basso, attraverso l’ “empowerment” femminile e la partecipazione dei cittadini. In particolare, intende favorire l’accrescimento del reddito familiare delle comunità, rafforzando il settore agroalimentare e creando occupazione; promuovere il ruolo delle associazioni di donne e del protagonismo femminile; potenziare i servizi sanitari e attivare strategie di prevenzione e tutela della salute; studiare la fattibilità della creazione di una mutua sanitaria finanziata dal reddito agricolo; contribuire a contrastare la povertà, lottando contro l’esodo dalle aree rurali.
All’incontro di questa mattina in Provincia erano presenti anche l’antropologa Anna Vittoria Sarli, che collabora al progetto, e i genitori e la cugina di Lara Araldi, la giovane psicologa  prematuramente scomparsa, socia di Mani e co-fondatrice del Centro Leuké, che ha dedicato la sua vita agli altri, rivolgendo un’attenzione particolare proprio alle giovani donne in difficoltà nei Paesi del Sud del mondo. “Continuiamo a sostenere questi progetti – ha affermato la mamma di Lara, Celestina – non solo perché era la volontà di nostra figlia ma anche perché ci teniamo molto. Progetti seri, che sono portati avanti con rigore e dedizione”.

I progetti a Pire
La Provincia, in partnership con diverse associazioni di Parma, ha sostenuto diversi progetti a Pire, a partire da “Papà portami a scuola, mamma aiutami a restarci”, realizzato con le associazioni Mani e Feeda, che ha permesso a tante bambine africane di frequentare la scuola per un anno. Il progetto finanziava le spese di iscrizione, abbigliamento, libri, materiale scolastico delle migliori allieve del territorio, così da sostenere la scolarizzazione femminile.
È stata costituita una piccola biblioteca multimediale nel Centro servizi “Musée de la femme”, un centro a sostegno della promozione del protagonismo delle donne, in cui sono state organizzate azioni di formazione. Inoltre, si è supportato l’empowerment femminile con interventi di sostegno alla produzione del reddito, in particolare l’avvio di micro imprese agricole, attraverso il progetto “Donne di Pire in movimento” co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna. 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

2commenti

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

3commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Turista morto in Santa Croce: tre avvisi di garanzia

TRAGEDIA

Como, 49enne dà fuoco alla casa e si uccide con tre dei suoi figli Foto

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto