17°

Parma

I controlli amministrativi e contabili aiutano i Comuni

I controlli amministrativi e contabili aiutano i Comuni
Ricevi gratis le news
0

Lo scandalo che ha coinvolto i dirigenti del Comune ed  anche la crisi economica che investe l’amministrazione comunale e le sue società partecipate hanno tra le loro cause anche il cattivo funzionamento del sistema dei controlli amministrativi.
 La colpa non è solo degli amministratori locali: la classe politica ha visto, da sempre, il controllo come un ostacolo alla speditezza della sua attività e non come una risorsa utile per correggere gli errori che anche i politici compiono.
Gli esempi di questa diffidenza verso l’istituto del controllo in generale sono numerosi: basti ricordare la scarsa attenzione che avevano, negli anni Settanta, le relazioni annuali della Corte dei Conti che criticavano la gestione finanziaria del governo, che da lì in avanti avrebbe portato il Paese ad accumulare un debito stratosferico, oppure le critiche che vengono mosse, anche in tempi recenti, alla Corte Costituzionale quando boccia una legge perchè in contrasto con i principi della Costituzione o alla Magistratura allorchè emette sentenze che non piacciono.  L’insofferenza al sistema dei controlli si manifestò anche in occasione del fenomeno “Tangentopoli” negli anni Novanta: dinanzi al dilagare degli scandali, i politici dell’epoca, più che prendersela con coloro che avevano posto in essere attività illecite per interessi personali, ritennero che una delle cause andasse ricercata nel cattivo funzionamento dei controlli. E posero mano alla riforma ancora oggi vigente. Innanzitutto stabilirono una netta demarcazione tra potere politico e funzione dei dirigenti, affidando al primo solo un potere di programmazione di indirizzo ed ai secondi la gestione diretta della cosa pubblica. Ciò doveva consentire di individuare meglio le responsabilità dell’azione amministrativa e di correggere gli errori eventualmente commessi. Poi, ritenendo che i controlli preventivi di legittimità, fino ad allora eseguiti su una miriade di atti, fossero di ostacolo alla celerità dell’azione amministrativa, li ridussero notevolmente, fino ad arrivare, con la riforma costituzionale del 2003, alla abolizione delle commissioni governative di controllo sugli atti delle regioni e dei Co.Re.Co. che controllavano gli atti di Comuni e Province. Vennero introdotti quattro tipi di controllo, da attivare sia da parte della Amministrazione dello Stato che da parte degli Enti territoriali: il controllo di regolarità amministrativa e contabile, il controllo di gestione, la valutazione dei dirigenti e il controllo strategico. Di questi controlli solo il primo si svolge in via preventiva, cioè prima che l’atto abbia raggiunto i suoi effetti, gli altri vengono svolti tutti in via successiva. Il difetto di questi controlli è che essi sono affidati alle stesse amministrazioni che operano, per cui spesso si ha una commistione tra controllati e controllori, che non giova certo alla funzionalità del sistema. Ciò è dovuto anche al fatto che la classe politica difende a spada tratta la sua autonomia ritenendo, come spesso si sente dire da coloro che sono stati eletti dal popolo, che possono essere giudicati solo dal popolo. Principio quanto mai discutibile, sia perchè il popolo non ha certo la competenza per valutare i comportamenti dei singoli sotto il profilo penale o contabile, sia perchè, nei confronti dei parlamentari, il popolo non elegge nessuno direttamente, data l’attuale legge elettorale. Tornando alla nostra vicenda, indubbiamente, se i controlli amministrativi, soprattutto quelli di regolarità amministrativa e contabile, avessero funzionato meglio, forse qualche situazione si sarebbe potuta salvare. Occorre, perciò, che le amministrazioni si attrezzino meglio per controllare, sia in via preventiva che in via consultiva, la propria attività, affidandosi ad organismi esterni ed indipendenti, prestando attenzione anche alle osservazioni della Corte dei Conti, che è e resta il massimo organo di controllo del nostro ordinamento.

Carlo Coscioni - Presidente di Sezione della Corte dei Conti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro