10°

22°

Parma

Un gruppo di parmigiani bloccato in Sicilia

Un gruppo di parmigiani bloccato in Sicilia
Ricevi gratis le news
1

 Chiara De Carli

E' stata un'odissea il rientro a casa dei parmigiani che, sabato sera, sono rimasti bloccati in aeroporto a Catania a causa dell'improvvisa eruzione dell'Etna che ha mandato in tilt l'aeroporto di Fontanarossa. 
Bloccato in pista l'aeromobile della compagnia Windjet che avrebbe dovuto decollare alle 19,50 alla volta di Parma, alcuni passeggeri sono stati fatti scendere dal velivolo, altri bloccati ai varchi dell'area partenze.
«L'aeroporto è chiuso» è stata la comunicazione ricevuta da Gaia, check-in fatto, valigie imbarcate e biglietto già in mano. E da lì è iniziata la spasmodica ricerca di un modo per tornare a casa. «Siamo tutti corsi al banco informazioni - ha ricordato Gaia -. Lì ci è stato comunicato che non si sapeva quando sarebbe stato riaperto lo scalo e ci è stato offerto un cambio del biglietto sui successivi sette giorni». Ma a terra non erano rimasti vacanzieri al termine del soggiorno, per cui tutto sommato si sarebbe trattato solo di prolungare la permanenza a Catania, ma persone che oggi si sarebbero dovute presentare al lavoro. E così è cominciata la ricerca spasmodica di una soluzione alternativa. «C'era una gran confusione: ogni persona a cui ti rivolgevi ti dava un'informazione diversa. A me è stato proposto un biglietto sul volo delle 6,30 di domenica mattina, precisando però che non era sicuro che lo scalo sarebbe stato riaperto per quell'ora». Nel dubbio che fare quindi? Una quindicina di parmigiani ha scelto di spostarsi all'aeroporto di Palermo e rientrare da là.
«A Catania ci hanno dato i posti sul volo delle 12,55 da Palermo per Milano ma il trasferimento e il pernottamento, in questo caso, erano a carico nostro».
Accettata la soluzione, il gruppo si è trasferito in un hotel nei pressi del «Falcone e Borsellino» pronti per la partenza il giorno dopo.
«Ma non è finita qui - precisa Gaia -. Una volta in aeroporto abbiamo dovuto attendere il volo delle 18,20. L'arrivo a Milano è previsto per le 20,10. Prenderemo poi una navetta per la stazione e rientreremo in treno». 
Nonostante i disagi, i trasferimenti e la lunga permanenza in aeroporto, nessuno sembra essere arrabbiato oltre il limite. «Siamo troppo stanchi per essere arrabbiati. Fortunatamente abbiamo socializzato fra di noi, ci siamo fatti compagnia e il tempo ci è passato un po' più in fretta» - commentano prima di imbarcarsi, finalmente, sul volo che metterà la parola fine a questa disavventura. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • concetta

    13 Luglio @ 15.09

    ma perchè dovevano essere arrabbiati??io sono catanese....è normale che con tantissima cenere dell'etna non si parte,ed è ancora poiù normale non sapere nè quando l'etna si placherà di nuovo ,nè è preventivabile sapere quanto tempo occorrerà per effettuare le pulizie a regola d'arte....ed è altreattanto normale subire dei ritarrdi a palermo ,visto che hanno in quelle occasioni il doppio dei voli e il doppio dei passeggeri....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

4commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

7commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel