Parma

Un gruppo di parmigiani bloccato in Sicilia

Un gruppo di parmigiani bloccato in Sicilia
Ricevi gratis le news
1

 Chiara De Carli

E' stata un'odissea il rientro a casa dei parmigiani che, sabato sera, sono rimasti bloccati in aeroporto a Catania a causa dell'improvvisa eruzione dell'Etna che ha mandato in tilt l'aeroporto di Fontanarossa. 
Bloccato in pista l'aeromobile della compagnia Windjet che avrebbe dovuto decollare alle 19,50 alla volta di Parma, alcuni passeggeri sono stati fatti scendere dal velivolo, altri bloccati ai varchi dell'area partenze.
«L'aeroporto è chiuso» è stata la comunicazione ricevuta da Gaia, check-in fatto, valigie imbarcate e biglietto già in mano. E da lì è iniziata la spasmodica ricerca di un modo per tornare a casa. «Siamo tutti corsi al banco informazioni - ha ricordato Gaia -. Lì ci è stato comunicato che non si sapeva quando sarebbe stato riaperto lo scalo e ci è stato offerto un cambio del biglietto sui successivi sette giorni». Ma a terra non erano rimasti vacanzieri al termine del soggiorno, per cui tutto sommato si sarebbe trattato solo di prolungare la permanenza a Catania, ma persone che oggi si sarebbero dovute presentare al lavoro. E così è cominciata la ricerca spasmodica di una soluzione alternativa. «C'era una gran confusione: ogni persona a cui ti rivolgevi ti dava un'informazione diversa. A me è stato proposto un biglietto sul volo delle 6,30 di domenica mattina, precisando però che non era sicuro che lo scalo sarebbe stato riaperto per quell'ora». Nel dubbio che fare quindi? Una quindicina di parmigiani ha scelto di spostarsi all'aeroporto di Palermo e rientrare da là.
«A Catania ci hanno dato i posti sul volo delle 12,55 da Palermo per Milano ma il trasferimento e il pernottamento, in questo caso, erano a carico nostro».
Accettata la soluzione, il gruppo si è trasferito in un hotel nei pressi del «Falcone e Borsellino» pronti per la partenza il giorno dopo.
«Ma non è finita qui - precisa Gaia -. Una volta in aeroporto abbiamo dovuto attendere il volo delle 18,20. L'arrivo a Milano è previsto per le 20,10. Prenderemo poi una navetta per la stazione e rientreremo in treno». 
Nonostante i disagi, i trasferimenti e la lunga permanenza in aeroporto, nessuno sembra essere arrabbiato oltre il limite. «Siamo troppo stanchi per essere arrabbiati. Fortunatamente abbiamo socializzato fra di noi, ci siamo fatti compagnia e il tempo ci è passato un po' più in fretta» - commentano prima di imbarcarsi, finalmente, sul volo che metterà la parola fine a questa disavventura. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • concetta

    13 Luglio @ 15.09

    ma perchè dovevano essere arrabbiati??io sono catanese....è normale che con tantissima cenere dell'etna non si parte,ed è ancora poiù normale non sapere nè quando l'etna si placherà di nuovo ,nè è preventivabile sapere quanto tempo occorrerà per effettuare le pulizie a regola d'arte....ed è altreattanto normale subire dei ritarrdi a palermo ,visto che hanno in quelle occasioni il doppio dei voli e il doppio dei passeggeri....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

BORGOTARO

Laminam, nuove denunce e nuove smentite

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

weekend

Neve "pigliatutto". E poi teatro, fumetti e ballo: l'agenda del sabato

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Furto sventato

Via Mameli, barista «placca» il ladro di biciclette

INAUGURAZIONE

Socogas inaugura due distributori sulla Brebemi

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day