21°

Parma

Vicofertile, la tragedia sfiorata: 28 feriti nello scontro al passaggio a livello - Un pericolo che doveva essere rimosso da anni

Vicofertile, la tragedia sfiorata: 28 feriti nello scontro al passaggio a livello - Un pericolo che doveva essere rimosso da anni
Ricevi gratis le news
84

E' stata riattivata alle 18 di ieri la circolazione ferroviaria sulla linea Parma-La Spezia, sospesa dalle 8,40 fra Parma e Fornovo a causa dell’urto fra il treno regionale 21500 Fornovo-Parma e un camion, avvenuto al passaggio a livello di Strada Pontasso, nei pressi di Vicofertile. Lo hanno reso noto le Ferrovie dello Stato.

Dopo il nulla osta alla rimozione del treno, avvenuta alle 16.30, le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana hanno potuto completare i lavori di ripristino di circa 200 metri di linea di alimentazione elettrica, di un palo di sostegno, del portale di protezione e della sbarra del passaggio a livello, danneggiati nell’impatto. Durante la sospensione della circolazione, nove treni regionali sono stati cancellati e 13 treni deviati via Fidenza. Il collegamento fra le stazioni comprese fra Parma e Fornovo è stato garantito da Trenitalia con autobus sostitutivi: non sono mancati i disagi.

 

Inevitabile l'urto: sul posto  sono stati inviati in massa mezzi di soccorso, con ovvi problemi anche per la viabilità. Le notizie aggiornate parlano di dieci feriti, ma fortunatamente pare non vi siano persone in condizioni particolarmente gravi. Altre sedici persone hanno riportato lievi trauma da "codice uno", per un totale quindi di 26 persone. Tra i "codici 2" anche i due uomini che si trovavano a bordo del camion. I feriti sono stati trasportati al Maggiore (erano stati allertati anche gli ospedali di Fidenza e Piacenza). Mattinata di superlavoro per il Pronto soccorso, che alle 9,55 aveva già completato il "triage", ovvero il percorso di valutazione dei feriti, con 4 "codici  gialli", 19 verdi e 3 bianchi.

Il camionista è rimasto praticamente illeso.

Un bilancio che si può davvero tradurre come tragedia sfiorata, visto il tipo di incidente che poteva avere conseguenze ben più gravi. - Ampi servizi domani sulla Gazzetta di Parma

  VIDEO - Guarda il servizio del Tg Parma

Sul posto anche la Polizia municipale, per disciplinare il traffico, e la Polfer, che dovrà ricostruire le cause dell'incidente. Poco dopo le 10 è stata decisa la chiusura del traffico da via Volturno verso Vicofertile, in quanto le sbarre del passaggio a livello sono state rialzate, ma ancora per alcune ore i mezzi delle Ferrovie sono rimasti in azione per la manutenzione del tratto in cui è avvenuto l'incidente.

LA SITUAZIONE DEI COLLEGAMENTI FERROVIARI - L’incidente è successo alle 8.40, fra Vicofertile e Parma, nella periferia della città, sulla linea Pontremolese che collega Parma a Fornovo.

Il treno è rimasto sui binari e in quel momento stava trasportando 20-25 persone che, oltre allo spavento, hanno riportato soltanto lievi contusioni dovute alla brusca frenata.

Il traffico sulla linea è stato interrotto e sono a lavoro le squadre che stanno valutando i danni e cercando di ripristinare i collegamenti ferroviari. Nell’impatto è stata danneggiata anche la linea elettrica e questo potrebbe complicare un pò il lavoro.Nel frattempo i collegamenti sulla linea Parma-Fornovo sono stati deviati via Fidenza, mentre le stazioni intermedie saranno collegate con un bus sostitutivo.

UN PERICOLO ANNUNCIATO PIU' VOLTE - In passato, come si ricorderà, in diverse occasioni incidenti simili erano stati sfiorati, con le sbarre che erano rimaste alzate anche al passaggio del treno. E da anni si attendono i lavori di ammodernamento della linea, che prevedono appunto al soppressione dei pericolosi passaggi a livello.

LEGGI - Un incidente in aprile in via Pontasso

ARCHIVIO - In attesa dei sottopassi

 

Le drammatiche testimonianze dei protagonisti sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi

La cronaca
TRAGEDIA SFIORATA
Un incidente si è verificato poco dopo le 8,30 sulla Parma-Spezia. All'altezza di Vicofertile, per motivi che dovranno essere accertati, un camion avrebbe attraversato il passaggio a livello mentre sopraggiungeva il treno. In un primo tempo sembrava che il mezzo fosse rimasto incastrato sotto le sbarre: in realtà pare che abbia semplicemente cercato di attraversare in extremis, e abbia poi divelto una sbarra finendo sulla traiettoria del treno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    15 Luglio @ 11.21

    Filippo, lo abiamo già spiegato anche in questi giorni (quindi dovremmo ribattere: complimenti al lettore disattento...), ma se serve lo ripetiamo. Se si parla di "incrocio pericoloso" o "curva pericolosa" o appunto "passaggio a livello pericoloso" , è ovvio per chiunque (quindi lascerei stare frasi poco felici come quella sull'accesione del cervello...) che si parla di un pericolo oggettivo che poi comunque non esclude le primarie reponsabilità soggettive di ognuno di noi. E' chiaro a tutti che un incidente ha anche e soprattutto cause umane (e nel caso di Vicofertile le stabiliranno gli inquirenti), ma questo non esclude che si possa reclamare la rimozione, peraltro già annunciata, di una fonte di disagi e appunto di pericoli. Comunque resta evidente che la prima prevenzione sulla strada è quella di moderare la velocità. Proprio come occorre moderare i toni di certi commenti... (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    14 Luglio @ 10.42

    Solo se Nicola è un nostro lettore occasionale o distratto, posso capire il tono della sua mail. Ovviamente, infatti, siamo d'accordo con lui ( e lo siamo da sempre, e da sempre lo scriviamo) sul fatto che le responsabilità siano alla fine sempre quelle umane: in questo caso, verosimilmente, del camionista. Ma parlare di passaggi a livello pericolosi ha senso nel ricordare che da decenni. ormai, si era stabilito di rimuovere queste strutture obsolete. Quanto al povero treno, nessuno gli ha mai dato la colpa. - Allo stesso modo si parla a volte di curve o incroci pericolosi, o di segnaletica da modificare: la sicurezza passa anche da questi interventi, fermo restando che i primi antidoti agli incidenti sono la prudenza e il rispetto dele regole.

    Rispondi

  • nicola

    14 Luglio @ 08.52

    Complimenti al giornalista !! Il pericolo sarebbe quindi il passaggio a livello non il camionista che e' passato mentre le sbarre si stavano abbassando. Continuiamo cosi', a dare la colpa al treno per i comportamenti da minorati mentali di chi guida. Si vergogni chi ha scritto l'articolo. Invece di stigmatizzare i comportamenti criminali di chi guida senza rispetto per il codice e per gli altri, da la colpa la treno. Un'ultima cosa: aboliami i passaggi a livello. E chi PAGA ??? Stampiamo dei soldi gratis o usiamo quelli del monopoli ? Oppure aumentiamo le tasse e i biglietti ferroviari ?

    Rispondi

  • Giuseppe

    13 Luglio @ 16.11

    Un'ultima precisazione: in Romagna, dove tra Ravenna e Rimini c'è un munero impressionante di passaggi a livello, non passa un solo giorno che almeno un paio di deficienti non si trastullino ad abbattere le barriere per guadagnare qualche minuto mettendo a repentaglio la propria e l'altrui sicurezza. Quando il segnalatore acustico e luminoso suona, anche se le barriere sono alzate BISOGNA FERMARSI !!!!!! Non avete idea delle somme ENORMI che vengono fuori come richiesta di risarcimento da parte di RFI che è, ovviamente, parte lesa.

    Rispondi

    • Filippo

      14 Luglio @ 21.06

      Complimenti vivissimi all'estensore dell'articolo. Niente di meglio che scrivere......pericolosi passaggi a livello.......... Ma se attraverso col rosso ad un incrocio e faccio una strageil Vostro giornalista scrivera' pericoloso semaforo rosso ? Accendete il cervello prima di scrivere certe cose

      Rispondi

  • Giuseppe

    13 Luglio @ 16.05

    Alla domanda " quando si elimineranno questi 5 passaggi a livello" la risposta è una sola: quando il comune si deciderà a stanziare i fondi per le varianti...........................o qualcuno pensa che RFI sposti i binari ?!?!?!?! Allo stato attuale, credo che non esista nessun progetto finalizzato allo spostamento di quella linea ( ma non ne ho la certezza in quanto quella tratta dipende da Firenze). Intanto, penso che questo bel comune di questa città perfetta..........................abbia ben altro a cui pensare, in questo momento. E chi vuol capire, parmigiano parmiGGiano che dir si voglia,capisca........................

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza

PGN FESTE

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi

6commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

1commento

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

1commento

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

3commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

4commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

LUTTO

In duomo a Fidenza l'ultimo saluto a Luca Moroni

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

1commento

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

Parma Marathon

Raccolta fondi per la famiglia del runner morto

Un'iniziativa per i familiari di Luigi Liuzzi

AIDEPI

Paolo Barilla: "Industria bistrattata per debolezza politica"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

MODENA

Otto anni all'aggressore del primario Tondi

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

Tg Parma

Affare Parma - Desports: la Cina apre gli investimenti esteri Video

PARMA

Tra i premiati Sport Civiltà nomi noti e giovani promesse Video

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

MOTORI

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compattodi Seat in 5 mosse Foto

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»