-2°

Parma

"Il nostro Giulio è morto ma là nulla è cambiato"

"Il nostro Giulio è morto ma là nulla è cambiato"
Ricevi gratis le news
0

«Vorremmo che la tragedia di nostro figlio non fosse   vana. Il pellegrinaggio a Santiago de Compostela continua ad essere, soprattutto nei mesi estivi, un percorso scelto da tanti giovani. Ma i pericoli non sono adeguatamente segnalati». E' il senso di una lunga lettera dei genitori di Giulio Recusani, Angelo e Giovanna, che - a quasi un anno dalla morte del figlio, in Galizia - puntano il dito sulle autorità spagnole: troppo poco è stato fatto finora per la sicurezza dei pellegrini.

Giulio Recusani,  parmigiano 26enne studente di lettere, era partito da Parma per Santiago de Compostela il 19 luglio 2010. Raggiunta in treno Irun, nei Paesi Baschi,  aveva  marciato fino a Santiago, seguendo il tracciato del «cammino» percorso in passato, e ancora oggi, da tanti pellegrini.  Giunto a Compostela il 17 agosto, Giulio aveva poi proseguito per Fisterra per il rituale   bagno «purificatore» nell'oceano. Era scomparso  nelle acque dell'Atlantico    il 21 agosto, di fronte alla spiagga di Mar del Fora, in Galizia,  tradito dalle  insidiose correnti oceaniche,   dopo aver tentato di resistere alle onde per circa un'ora.
Già nell'immediatezza della tragedia la famiglia del giovane parmigiano - il padre Angelo, medico di medicina generale nel quartiere San Leonardo, la mamma Giovanna, insegnante, e il fratello minore Andrea - aveva  puntato il dito sulla lentezza dei soccorsi, arrivati un'ora e mezza dopo l'allarme, e sulla mancata segnalazione del pericolo di balneazione. «Solo un cartello mezzo arrugginito in uno degli accessi alla spiaggia. Ne è stato aggiunto un secondo, ma gli accessi sono numerosi e i pellegrini vi arrivano da ogni parte; non ci sono avvisi di alcun tipo negli ostelli e nei luoghi di ritrovo dei pellegrini», scrivono  oggi i genitori di Giulio.
Anche  l'ambasciatore italiano in Spagna, Leonardo Visconti di Modrone,  in una lettera dell'11 maggio ai genitori del giovane,   sostiene di aver  fatto presente    «la scarsità della segnaletica sulle spiagge della zona», quella di Mar de Fora e  quella di O'Rostro, «chiamata, non a caso, Costa della Morte... Nonostante siano stati aggiunti alcuni cartelli di pericolo, le autorità locali, a un anno dall'incidente di Giulio, non hanno ancora saputo affrontare il problema in maniera definitiva: un altro giovane ha perso la vita nello stesso modo proprio nelle scorse settimane in circostanze simili», sostiene l'ambasciatore.
Che i pericoli del Cammino non siano adeguatamente segnalati lo sostiene anche la spagnola «Revista Peregrina», che ricordando la tragedia di Giulio cita i casi di altri due pellegrini, un polacco e un navarrino, morti anch'essi  durante il bagno nell'oceano. La rivista punta anche il dito contro un altro punto solitario, impervio e  pericoloso del percorso, il tratto da San Jean de Pie Port a Roncisvalle, dove sono scomparsi alcuni pellegrini.
«Il Cammino si sta punteggiando di croci che dovrebbero insegnarci qualcosa e gli ospedali hanno curato tantissimi pellegrini vittime della loro incoscienza unita a una scarsa informazione», prosegue la rivista, che fa appello ad associazioni, amministratori, parroci e media per rendere noti i potenziali rischi per i fedeli in cammino. «Mettiamo cartelli, in tutte le lingue e pittogrammi possibili... avvisiamo dei pericoli negli opuscoli, alberghi, guide, magliette, alberi. Ovunque... Giulio studiava, suonava in un gruppo, disegnava fumetti, peregrinava contento per la vita -. conclude il giornale spagnolo  - Riposa in pace pellegrino, e buon Cammino lì dove sei tu». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande