21°

Parma

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Meri Maroutian: "Parma è una bella città ma valorizza poco i giovani talenti musicali"

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Meri Maroutian: "Parma è una bella città ma valorizza poco i giovani talenti musicali"
Ricevi gratis le news
2

di Andrea Violi

Ha vissuto a Mosca, a Buenos Aires, a Roma e in altre capitali, ma Parma è la città che ha amato di più. Meri Maroutian è una giovane cantante armena e ha conquistato la giuria e il pubblico dell'Euro Torri con una canzone di Amy Winehouse che non aveva mai interpretato. A Meri piace Parma ma - nota con una punta di rammarico - qui si valorizzano poco i (molti) talenti musicali. In città la ragazza ha trovato tante brave persone ma anche freddezza da parte dei giovani parmigiani, distaccati - nota lei - verso chi viene da fuori.
Meri ama esibirsi dal vivo: canta in un duo acustico, con un repertorio di soul, R&B e funky. E ora si gode il primo posto a «Polvere di stelle», sperando che le porti nuove proposte di lavoro anche dai locali di Parma.  
Ten-Twelve è il nome del duo. Significa Dieci-Dodici: sia Meri sia il partner musicale Stefano Pedrini festeggiano il compleanno il 10 dicembre. Una curiosa coincidenza decisiva il nome del gruppo, nato da circa un anno. Un altro Stefano però è salito sul palco dell'Euro Torri per un arrangiamento di “Back to black” con Meri: Stefano Ronchi, chitarrista genovese e suo fidanzato.
Il sogno nel cassetto di questa ragazza armena che vive a Parma da quattro anni? Affermarsi come cantante. Lei ce la mette tutta ma è consapevole che la strada del successo è a dir poco in salita. Così ce la mette tutta anche lavorando come insegnante di inglese e studiando giornalismo.
Meri Maroutian racconta a Gazzettadiparma.it la sua esperienza e i suoi progetti.

Perché ha partecipato a Polvere di stelle?
Ho partecipato per avere una sorta di vetrina: non è facile trovare occasioni per serate a Parma. Forse perché i locali preferiscono i dj. E' un peccato: qui ci sono tanti bravi musicisti, sarebbe bello promuoverli di più. A Reggio e a Bologna, ad esempio, suoniamo in pub, feste private, sagre...
A Polvere di stelle mi ha iscritto mio cognato. Ho preparato una canzone di Norah Jones, “Don't know why”. Ho notato che i membri della giuria dicevano subito ciò che pensavano: questo mi è piaciuto molto. Il giudizio della giuria è stato positivo, così sono stata selezionata per le semifinali. E' stata scelta per me una canzone di Adele, “Hometown glory”, poco conosciuta ma bellissima. Poi la giuria mi ha proposto per la finale alcuni artisti: ho scelto “Back to black” di Amy Winehouse. Anche se non l'ho mai fatta dal vivo... (Durante la finale, ndr) Ho cantato con l'accompagnamento di Stefano Ronchi, il mio fidanzato: è un musicista professionista ed è venuto apposta da Genova per suonare la chitarra con me. Non capita molto spesso...

Al di là della vittoria, in generale come giudica l'esperienza a Polvere di stelle?
È un'esperienza molto positiva, in tutti gli aspetti. Le persone sono state molto disponibili, anche quando è capitato che arrivassi in ritardo per motivi di lavoro. E fra i partecipanti non si sono visti scontri...

Lei ha vinto il concorso: qual è il premio?
È una bella vetrina! Questo è il premio, oltre alla targa di prima classificata. È la prima volta che vinco un “contest” di questo tipo. Ora spero di poter fare tante serate live: credo nella gavetta e spero che i locali di Parma siano interessati a sentirci (il duo Ten-Twelve, ndr).

Ci parli di lei: è originaria dell'Armenia vero?
Ho 24 anni e sono nata in Armenia, dove ho vissuto fino all'età di 6 anni. Mio padre era un esperto di pietre preziose, ora in pensione. Così ho vissuto in diversi Paesi: Russia, Argentina, Malesia, dove ho studiato in una scuola internazionale. Sono in Italia da quando avevo 13 anni: ho vissuto a Roma e in Puglia, dove si trovano i miei genitori. Su consiglio di mio cognato sono venuta a Parma 4 anni fa per frequentare l'Università: Scienza della Comunicazione. Mi manca la tesi e non penso che farò la specialistica. Lavoro come insegnante di inglese - ora insegno ai dipendenti Barilla - ed eventualmente fra qualche anno farò un master all'estero.

Insomma, Meri Maroutian è a Parma di passaggio
Sì, sono a Parma di passaggio ma è la città che mi ha dato più soddisfazioni. Ad esempio, ho studiato canto per tre anni a Lecce ma a Parma ho avuto modo di esibirmi con un gruppo blues e di imparare trucchi del mestiere.

Perché ha scelto l'Università di Parma?
Mio cognato mi ha detto che la città è tranquilla e ordinata e si è rivelata all'altezza delle aspettative. Un po' meno mi è piaciuta l'Università.

Per quale motivo?
Mi aspettavo più praticità in una laurea come Scienza della Comunicazione invece c'è molta teoria. Per fare giornalismo ci vuole tanta pratica.

Quindi aspira a diventare giornalista?
Vorrei fare la giornalista ma per ora non ho abbastanza competenze. Anzi, vorrei fare la cantante ma mi rendo conto che è difficile quindi investo molto su un “piano B” fatto di studio e lavoro.

Quali sono i suoi hobby?
Niente di che: jogging, passeggiate con il cane...

Ha altri parenti a Parma?
Mia sorella Anna vive a Felino e lavora come fotografa.

A Parma, anche sul nostro sito, i dibattiti sul rapporto con gli stranieri sono sempre molto accesi... Accuse reciproche di razzismo, di essere mentalmente chiusi... Qual è la sua esperienza in città da questo punto di vista?
Non credo di poter generalizzare, il tema è molto delicato... Ci sono persone che restano lontane dagli stranieri e da chi viene dal Sud Italia. Non mi sono mai trovata in situazioni difficili. All'Università invece fra i giovani questo disagio si sente: ci sono giovani parmigiani che stanno per conto proprio, che non fanno amicizia. Noi stranieri ci sorprendiamo di questo atteggiamento. Comunque si trovano anche tante persone gentilissime! 

 

Tutte le interviste "rosa": gazzettadiparma.it/ROSA - La città delle donne

Link
I Ten-Twelve su MySpace (apri il link)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • tekkaman

    24 Luglio @ 20.28

    in armenia valorizzano i giovani..se non sbaglio

    Rispondi

  • Julian

    24 Luglio @ 02.50

    Congratulazioni Meri!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza

PGN FESTE

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Gestione rifiuti: bando da 44 milioni per 15 anni di affidamento del servizio

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

1commento

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

tg parma

Smog: ieri terzo giorno consecutivo con Pm10 alle stelle Video

1commento

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

4commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

LUTTO

In duomo a Fidenza l'ultimo saluto a Luca Moroni

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

salute

Un'équipe dell'Università di Parma studia la chirurgia mini-invasiva contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 10

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

7commenti

Lesignano

Festa per i 18 anni dei due migranti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

CRIMINALITA'

Delitti di 'Ndrangheta nel 1992 a a Reggio Emilia: tre arresti della polizia

Massa

Lite per un parcheggio: gli spara e lo ferisce al volto

SPORT

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

3commenti

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

MOTORI

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compattodi Seat in 5 mosse Foto

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»