19°

Parma

Incidenti, calano le vittime della strada

Incidenti, calano le vittime della strada
Ricevi gratis le news
1

Anche a Parma, come in quasi tutta la regione, gli incidenti stradali fortunatamente sono diminuiti. Nel 2010 in Emilia-Romagna si sono verificati 20.147 incidenti: 264 in meno rispetto al 2009, con un bilancio di 401 decessi (21 in meno) e 27.995 feriti (40 in meno). E’ stato raggiunto così l’obiettivo, indicato dalla Commissione Europea, di dimezzare entro il 2010 le vittime della strada registrate nel 2001 (in Emilia-Romagna erano state 813). E’ la sintesi che emerge dall’elaborazione dei dati provvisori (in attesa dei definitivi dall’Istat) raccolti dal sistema informativo sull’incidentalità stradale messo a punto nell’ambito del progetto MIster. Un progetto avviato nel 2009 dalla Regione per rilevare in maniera più tempestiva e capillare i dati sugli incidenti stradali, la cui riduzione costituisce un obiettivo strategico nell’ambito delle politiche regionali.
«La sicurezza sulle strade è una delle priorità sui cui la Regione è impegnata da tempo, e questi risultati lo dimostrano - è il commento dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri - . Due sono le linee d’azione: una tecnica, per cui lavoriamo costantemente per la messa in sicurezza della rete stradale. L’altra è culturale: è fondamentale diffondere una cultura della sicurezza su strada tra i cittadini, a partire dai più giovani. Questo, in particolare è un tema su cui l’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione opera da anni, e il lungo lavoro fatto insieme alle scuole e agli enti locali ha contribuito indubbiamente alla riduzione della mortalità tra i ciclomotoristi».
Le categorie che hanno maggiormente contribuito al calo della mortalità sono i ciclomotoristi (80% di decessi in meno rispetto al 2001) e gli automobilisti (65% in meno); aumentati invece del 14% i morti tra i motociclisti (su cui comunque si registra una riduzione del 31% rispetto al 2005). Nel complesso gli utenti cosiddetti «deboli» (pedoni, ciclisti, ciclomotoristi e motociclisti) rappresentano il 54% dei morti e il 37% dei feriti. Di questi, 69 morti e 1679 feriti sono pedoni (32% in meno del 2009 i morti, costanti i feriti), mentre 50 morti e 3099 feriti sono ciclisti (32% in meno i morti, 3% in più i feriti).
In tre province - Reggio Emilia, Piacenza e Ferrara - gli incidenti aumentano. Le vittime della strada diminuiscono a Piacenza, Parma, Bologna, Ravenna e Forlì-Cesena. In linea con gli anni precedenti, le classi di età più rappresentate tra i feriti sono quelle dei giovani tra 18 e 29 anni; tra i morti invece i più numerosi risultano i «grandi» anziani (oltre 75 anni), per la maggior parte pedoni e ciclisti investiti. Il 59% dei feriti e il 75% dei morti sono maschi.  La distribuzione oraria degli incidenti presenta picchi in corrispondenza dell’ingresso e dell’uscita dal lavoro, quando l’intensità del traffico è più elevata.  Il tasso di mortalità più elevato si registra comunque dopo le 23 con valori massimi alle 4 e alle 6 del mattino (7%). Il 66% degli incidenti (e il 40% dei mortali) è stato rilevato da polizie municipali, con un picco del 77% in ambito urbano. Segue la polizia stradale con il 17% (27% dei mortali) e i carabinieri con il 16% (32% dei mortali). Il 72% degli incidenti rientra nella categoria degli scontri tra veicoli in marcia;  il 35% sono scontri frontali-laterali (24% dei morti), il 19% tamponamenti, il 12% scontri laterali e l’8% scontri frontali. Le fuoriuscite dalla sede stradale (11% degli incidenti) sono all’origine del 20% dei decessi, seguite dagli investimenti di pedoni. In 2350 incidenti almeno uno dei veicoli coinvolti andava troppo veloce; il bilancio degli incidenti con eccesso di velocità è di 115 morti e 3473 feriti. 490 gli incidenti (16 morti e 709 feriti) con uno o più conducenti in stato di ebbrezza da alcool (il dato sugli incidenti alcool-correlati continua a essere sottostimato: uno studio della medicina legale dell’Ausl di Ferrara, relativo ai soli conducenti deceduti nel periodo 2000-2008, riporta una percentuale di soggetti alcool-positivi pari al 29%). In altri 77 incidenti (con 3 morti e 120 feriti) uno o più conducenti erano sotto l’effetto di stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tonino Morreale

    24 Luglio @ 09.26

    sembra che ci si voglia dimenticare del calo di consumo di carburante del 15%, il che avrebbe dovuto portare ad un calo del 15% dei morti se cosi non è stato c'è di che riflettere. Saluti da Tonino Morreale

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

8commenti

Parma

Ai domiciliari per maltrattamenti, va a lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

32commenti

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro