-2°

10°

Parma

"Il boato ci ha fatto tremare. E in cielo è salita un'enorme nuvola di fumo"

"Il boato ci ha fatto tremare. E in cielo è salita un'enorme nuvola di fumo"
Ricevi gratis le news
0

Laura Ugolotti

Il palazzo ha tremato e il boato è entrato dalle finestre, ma non pensavo si trattasse di una tragedia simile. Sono corsa sulla terrazza del tetto del mio palazzo: ho visto l’enorme nube di fumo e polvere, allora ho capito la gravità della situazione». Alice Labadini, 30 anni, parmigiana, vive ad Oslo dal 2008, dove sta facendo un dottorato in Architettura del paesaggio alla Oslo School of Architecture - Aho. La sua casa è a mezzo chilometro dalla Akergataa, la strada in cui l'altro ieri, alle 15,26, una bomba è esplosa causando sette morti, decine di feriti, e colpendo al cuore le sedi delle principali istituzioni norvegesi e di alcuni gruppi editoriali. Alice sta bene e ha accettato di raccontare alla «Gazzetta» le ore concitate e terribili del venerdì della morte a Oslo, venerdì 22 luglio. «Non abbiamo pensato subito a un attentato - spiega la professionista -. Nel mezzo del periodo di ferie, il venerdì pomeriggio, dopo l’orario di lavoro: sembrava un momento troppo “gentile” perché si potesse credere a un'ipotesi del genere». Alice racconta che nella zona erano in corso dei lavori. «Ho pensato che potessero aver causato una fuga di gas, uno scoppio, ma il cantiere è sotterraneo, mentre erano i piani alti degli edifici ad essere distrutti dall'esplosione. Poi le prime immagini: troppi i palazzi coinvolti, non poteva essere stato l’impianto di un solo edificio». «La certezza che si fosse trattato di un attentato è arrivata nemmeno un paio d'ore dopo, attorno alle 17 - continua la giovane parmigiana -, quando la polizia lo ha confermato nella prima conferenza stampa». Il primo pensiero è stato tranquillizzare i parenti e contattare gli amici per accertarsi che stessero bene. «Ho chiamato mamma e papà, quando ancora il caos non si era scatenato, appena dopo l’esplosione. La linea non è mai saltata, anche se abbiamo cercato tutti di utilizzare i cellulari il meno possibile: solo sms». Anche nella capitale norvegese la situazione è rimasta sotto controllo: «La Polizia si è occupata di ogni cosa e tutti hanno fatto riferimento ad essa, anche i media. Nessuna sparata, ma contatto costante con le autorità per gli aggiornamenti, quindi il panico è stato molto limitato». E d’altra parte, spiega Alice, «la minaccia che qualcosa potesse succedere, a Oslo, c’era da tempo. Sapevamo che la Norvegia è molto esposta su fronti di guerra internazionali, c'era una grossa inchiesta sul terrorismo di matrice islamica in corso. Nulla che spaventasse davvero, solo la consapevolezza che nonostante la tranquillità che regna qui in Norvegia, non siamo fuori dal mondo». E comunque, confessa Alice, «alla fine quello che è veramente stato era lontanissimo da ogni immaginazione. La brutalità è stata mostruosa». Ieri Oslo si è svegliata ferita, colpita dall’accaduto, ma con una grande voglia di guardare avanti. «Ci sono bandiere a mezz’asta in tutta la città - racconta la giovane parmigiana -. Si respira solidarietà nazionale e, insieme, tanta voglia di ricominciare. Questa mattina (ieri per chi legge, ndr.), nella chiesa cattolica vicino a casa mia si celebrava un matrimonio. Ecco, credo che il desiderio di tutti sia che ogni cosa torni presto alla normalità, come anche il primo ministro ci ha incoraggiato a fare: “Il terrorismo non si combatte con la paura”, ha detto, ed è vero». La città ieri, racconta Alice, era tranquilla. «Bar, musei e negozi sono quasi tutti chiusi. In giro ci sono più turisti che norvegesi; un po’ perché è periodo di vacanze e un po’ perché i norvegesi che sono rimasti preferiscono raccogliersi, stare per conto proprio». «Se tornerò in Italia? Ad agosto, una settimana come era già programmato per le vacanze. Per ora resto qui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La principessa Eugenie si sposerà in autunno

gran bretagna

La principessa Eugenie si sposerà in autunno

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

INCHIESTA

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

1commento

chiozzola

Sorprendono il ladro in cortile. Il sindaco: "Cittadini, ingrassate le navette"

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

modena

'Ndrangheta: fermato il presunto nuovo reggente della cosca emiliana

Carmine Sarcone, provvedimento della Dda e dei Carabinieri

polemica

Eramo: "Sulla sicurezza la giunta non si auto-assolva: mancano scelte coraggiose"

"Perché non avete chiesto ai vigili di fermare i consumatori di droga?"

Lutto

Millo Caffagnini, una vita intensa con Bardi nel cuore

TECNOLOGIA

Telefoni e tablet in classe: a Parma non sono una novità

DILETTANTI

Clamoroso a Felino: si dimette Pioli

salso

Addio alla maestra Angela Bonassera, in cattedra per 35 anni

COLLECCHIO

In vent'anni, in Comune, 20 dipendenti in meno

ALLARME

Bocconi avvelenati al parco Martini: area transennata

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

11commenti

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

CASERTA

Bellona, uccide la moglie e spara dal balcone: 5 feriti. Poi il suicidio

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video