12°

22°

Parma

Bersani: città ferita. Vignali come Silvio

Bersani: città ferita. Vignali come Silvio
Ricevi gratis le news
49

di Gian Luca Zurlini

«Schiodare dalla sua sedia Vignali è difficile come schiodare Berlusconi da Palazzo Chigi: anche lui ci rimane  attaccato come una cozza allo scoglio. Ma bisogna sgombrare il campo da una politica che, a Parma come a Roma, è stata incentrata sulla potenza politica, sul privatismo assurdo delle istituzioni  e sull'immagine fine a se stessa. E' questo, che a Parma come a Roma, ha portato le istituzioni al disastro».
Sono le parole di Pierluigi Bersani che «infiammano» maggiormente la folla che ieri sera gremiva  letteralmente ogni spazio disponibile sotto i Portici del Grano (almeno 1.500-2.000 le persone presenti) per un comizio «vecchia maniera». Un'ora di discorso interamente «a braccio», su un piccolo palco in legno, in maniche di camicia bianca e con una cravatta rossa: è così che Bersani si è presentato al popolo parmigiano dopo una breve introduzione del segretario provinciale Roberto Garbi che ha ricordato «una città offesa e umiliata dagli ultimi avvenimenti». E Bersani, che ha iniziato ricordando «le giovani vittime di Oslo, per le quali tutti dobbiamo lavorare per una politica migliore», non si è risparmiato, incentrando buona parte del suo discorso sui temi nazionali, ma toccando anche Parma. «Noi non diamo un giudizio di legalità giuridica sull'operato di questa Giunta. Quello che critichiamo sono gli aspetti amministrativi e politici. Mi chiedo come è possibile che una città di così alte tradizioni come Parma sia stata portata a questo livello di disastro e di disordine amministrativo che peserà per molti anni. Ma il meccanismo usato per far quadrare i conti è lo stesso di tipo berlusconiano: far quadrare i conti utilizzando il patrimonio per le spese correnti con partite di giro attraverso le società partecipate. E adesso che è chiaro a tutti cosa è avvenuto come si pensa di rimediare? Con una legge speciale come quella fatta per Catania? Questo non è accettabile per la dignità di Parma. E allora l'unica via è sgombrare il campo per non continuare a farsi compatire dall'Italia come è avvenuto in quest'ultimo mese e arrivare al voto del prossimo anno almeno in condizioni di chiarezza».
Bersani ha poi polemicamente sottolineato, riferendosi alle ultime vicende giudiziarie che hanno interessato il Pd, che «noi accettiamo le critiche, ma non le aggressioni e il fango gratuito. E sottolineo che la nostra differenza sta nel fatto che non critichiamo, mai, i magistrati e per noi tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge. Siamo l'unico partito, poi, che ha un proprio codice interno che fa fare un passo indietro a chi ha un indagine in corso. E vorrei ricordare che Delbono a Bologna si è dimesso ancor prima di ricevere un avviso di garanzia per questioni meno importanti di queste di Parma».  Dopo aver toccato i temi nazionali a lungo, criticando il governo Berlusconi («abbiamo mangiato per 3 anni pane e stupidaggini e siamo al punto di partenza»)  ha concluso che «a Parma come in Italia il Pd deve mettere assieme le forze positive per aiutare questa città e il Paese a reinterpretarsi e a ricostruirsi» e ha annunciato che «la prossima volta che sarò qui suoneremo il “Va' pensiero”, un'aria che è stata rubata da altri senza averne il titolo e che vorrà rappresentare la rinascita di una città ferita».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    03 Agosto @ 16.58

    BERSANI DINOSAURO DELLA POLITICA ! Guarda al trave che hai nel tuo occhio e non vedere il fuscello che è negli altri occhi. PENATI non è un ruba galline ma .. porta via anche l'aia !

    Rispondi

  • ROBERTO

    29 Luglio @ 08.37

    non ho nessuna nostalgia per le vecchie giunte di sinistra che hanno ingessato la città per 30 anni. Dovendo scegliere preferisco Vignali; avrà le sue colpe ma almeno le cose sono state fatte. Che poi si debba fare "pulizia" sono pure d'accordo, ma senza buttare via il bambino con l'acqua. Quanto a Bersani, niente di nuovo sotto il sole... solito bla bla bla e poi mi ricordo un governo Prodi che ci aveva già regalato l' EFSA ad Helsinki..... no non posso proprio scordarlo... ci vorrebbero ancora una città ferma ed immobile.... quanto alla capacità di governo della sinistra andate a chiederlo in Grecia e Spagna.... sigh.....

    Rispondi

  • cri

    29 Luglio @ 07.32

    La differenza tra questi soggetti che da vent'anni dicono sempre le stesse cose è fondamentale. Ci sono i disfattisti e gli ottimisti, Berlusconi potrà essere qualsiasi cosa ma ha sempre cercato di darci coraggio, di farci vedere il buono, di infonderci fiducia, mentre tutti gli altri in nome del "realismo" ci hanno distrutto il futuro, hanno demolito le nostre speranze. Se continui a dire che ti capiterà una disgrazia, bè stai pur certo che la disgrazia ti capita. Comunque Bersani non si doveva permettere di venire a Parma a dire certe cose, ma siccome c'è libertà di parola, e questo è un bene, prego si accomodi ma credo che si sia sbrodolato da solo, e non se n'è nemmeno accorto... Forza Vignali, siamo con te, la maggioranza silenziosa che lavora!!!

    Rispondi

  • fabrizio ferrari

    29 Luglio @ 07.27

    c'era anche la Soliani a tenergli su la borsa?

    Rispondi

  • Gim

    28 Luglio @ 21.34

    Premettendo che sono a favore comunque dell'onestà e trasparenza dei politici, di qualsiasi colore politico, posso dire che Parma sino a quando è stata amministrata dalla sinistra era indietro anni luce rispetto ad ora; a giudizio della quasi totalità dei turisti e dei parmigiani che non siano ideologivamente ciechi, Parma è una città bella e ben curata. Vi ricordate che per molti anni vi era solo un tratto di tangenziale nord a cui mancavano 50 metri per collegarsi con via Mantova? In meno di due legislature di centro destra-civica si è completato un anello che fa invidia a molte metropoli. Non parliamo delle sciagure che la sinistra ha portato o ha tentato di portare su Parma. Due esempi eclatanti: l'EFSA, che se fosse stato al governo Prodi l'avrebbe regalata a Lussemburgo o Helsinki; la seconda è il regalo politico della fermata TAV medipoadana a Reggio Emilia. Vi ricordate chi era al governo nazionale, provinciale e comunale? Prodi, Truffelli e Lavagetto; indubbiamente è stata una bella sinergia sinistra contro Parma. Ultimo ricordo; vi ricordate chi ha alzato la rendita catastale indiscriminatamente del 5% sugli immobili nel 1999? Prodi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

«Anziana scippata, evento traumatico»

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

VIAGGI NELLA FRAZIONE

«Carignano, auto troppo veloci e pochi controlli»

FIDENZA

Muore a 51 anni 11 giorni dopo l'incidente in bici

SORBOLO

«Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

Lesignano

Festa per i 18 anni dei due migranti

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»