-0°

12°

Parma

Mario: "A Cefalonia mi salvai perché il fucile si inceppò"

Ricevi gratis le news
1

di Stefano Rotta
Mario Pasquali, partigiano, reduce di Cefalonia, internato in campo di concentramento, prigioniero in Russia. Nato a Parma, classe 1922. Non ricorda bene date e nomi del Risorgimento, ma ha dato trenta chili della sua carne per rifarla, l’Italia, nel 1943, festeggiando 21 anni con la granaglia del mulo per dolce. Racconta la sua storia al termine di una mano infinita di scopone, tavolo dell’«Aquila Longhi», vicolo Santa Maria, cuore dell’Oltretorrente. Voce ferma, occhio lucido, prende la mano del cronista nei passaggi più intensi, prende anche il taccuino per precisare, aggiungere, ampliare la narrazione: la sua storia, un pezzo di storia d’Italia, la ricorda bene. «Ci davano degli italiani svogliati, i tedeschi. Ma non stavamo in piedi dalla fame. Hanno trovato cingoli non montati bene. Via, campo di punizione. Sa cosa vuol dire? Vuol dire morire. Di notte un ufficiale tedesco chiese se ci fossero macchinisti. Facevo il fornaio, m'intendevo di manometri. Morire bisognava morire. Qui, o da un’altra parte. Ci hanno portati in stazione a Minsk, in Russia Bianca». Pasquali compie 20 anni a  Zante, 21 a Cefalonia, il 26 settembre. Prosegue: «L'avanzata russa sfonda a Smolek. Bombardano la ritirata tedesca. Noi prigionieri siamo stati usati come scudo. Il 7 luglio 1944 ci hanno liberati i partigiani polacchi. Eravamo nove amici: sei mitragliati, tre feriti, io al braccio». Finisce al campo di concentramento di Tambov: questa volta per pranzo - gli anni da «festeggiare», 22 - ci sono i semi di girasole, rubati di nascosto tornando dal bosco, costretto a far legna. Poca roba, ma è solo settembre. L’inverno del '44-'45 semina morte: -40 gradi. La primavera porta l’epidemia dei pidocchi. Pasquali riceve l’ordine di caricare i cadaveri nudi dei compagni sulle slitte. Aprile: destinazione ignota in mezzo all’Asia: Uzbekistan. Finisce in un kolchoz a raccogliere cotone. 10 maggio 1945, adunata al campo. Si pronuncia il comandante, marziale: «La guerra è finita. Sarete liberi al termine della raccolta del cotone». Il 26 settembre 1945 in Italia è l’aurora del Dopoguerra: in Uzbekistan Mario Pasquali compie 23 anni e lavora di schiena. Rammenta: «Bisognava arrivare a 30  chili al giorno. Al mio compleanno mi hanno dato un po' di cotone gli amici, così, raggiungendo la quota, mi sono state date in premio un’aringa e un’anguria». Il 20 ottobre si torna a casa: sul carro bestiame. Per i bisogni c'è il bidone della benzina. Si passa per il gelido autunno nel deserto del Kirghizistan. Su fino a Mosca, poi Varsavia, Berlino, Innsbruck: 45 giorni di carro uno contro l’altro. Bolzano, 5 dicembre 1945: di nuovo casa, Italia. Il 7 dicembre è a Parma, dopo 47 mesi di vita militare e prigionia. Senza un pezzo di sé di trenta chili: «Sono fortunato - dice - posso raccontarlo». 317 reggimento di fanteria, Compagnia Cannone Anticarro 4732: ha visto la morte in faccia, a Cefalonia lo hanno messo al muro e sparato: mitra inceppato. «Poi un tedesco, mio coscritto, ha detto, “basta, ne abbiamo già ammazzati tanti”». Cos'è per lei l’Italia? «E' tutto. Tutta la mia vita. Combattere senza arrendersi. Mai cedere le armi. Mai umiliarsi. Come a Cefalonia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    31 Luglio @ 10.09

    Grazie Mario !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

maltempo

Vetroghiaccio e rami rotti: Massese bloccata nel Tizzanese

Ancora treni bloccati sulla Pontremolese: bus sostitutivi

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

8commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse Video - Foto

1commento

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

via fratti

Ruba un cane per mendicare: pochi giorni dopo entra in azione in un distributore

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

Bitcoin, la nuova era: al via il primo future

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS