14°

Parma

Robinson Crusoe di casa nostra

Robinson Crusoe di casa nostra
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Vietati i cellulari. Banditi gli orologi. Lo specchio non serve, e delle cose golose si fa a meno senza fatica. Ci sono gli alberi, il cielo di un’estate spiritosa che muta di continuo e l’acqua del fiume che scorre gelida. È un ritorno alla necessaria essenzialità: tu e la natura. Tu e gli altri: quelli che ti circondano, e a cui non serve mandare sms ma basta fare un fischio.
 Gli scout del reparto Pegaso Parma 9 sono accampati a più di un’ora di macchina dalla città. A Case Fazzi, proseguendo oltre Bedonia, c'è un angolo di verde che costeggia il Taro, tutt'intorno boschi e silenzio. È solo per pochi metri, ma si è già in Liguria. Questo è il campo estivo del gruppo scout che abbiamo deciso di raggiungere: una giornata insieme per farci raccontare un mondo che chiama a sé sempre più ragazzi, che affascina e che non tutti conoscono.
Loro sono esploratori, più grandi dei lupetti hanno un’età compresa tra i 12 e i 16 anni. Il reparto è diviso in tre squadriglie da sei: Lupi, Puma e Panda. Due capi scout e tre rover, giovani in servizio mandati da altri gruppi scout. Sono qui da qualche giorno e il campo ha un aspetto così ordinato da rendere difficile credere che, in poco più di 48 ore, i ragazzi lo abbiano tirato su dal nulla. Le tende rialzate fatte di travi, pali e giri di corda interminabili, farebbero invidia al più scafato Robinson Crusoe: l’area completamente decespugliata, il rubinetto collegato alla corrente del fiume e quattro galline chioccianti in gabbia danno l’idea di quanto l’uomo sia ancora in grado di fare tanto, con poco.
Ore 7.30. La vita al campo scout comincia alle 7.30: sveglia collettiva, ginnastica mattutina e colazione. Ci si lava con una saponetta nel fiume e via di uniforme. Il momento solenne dell’alzabandiera, la preghiera e infine i giochi pensati dai ragazzi. Quando è ora di pranzo ogni squadriglia arrangia un pasto, invitando i capi a banchettare insieme. I cambusieri, due giovani esterni chiamati in aiuto della squadra, «spadellano» solo i primi due giorni, poi tocca ai ragazzi: su le maniche e con i pochi ingredienti a disposizione si fa galoppare fantasia e spirito di sopravvivenza.
 Si mangia insieme, seduti a cavalcioni su travi collocate sotto le tende rialzate. Si può star lì per ore. Perché il tempo non ha fretta al campo. Nelle diverse attività gli esploratori si mettono in gioco davanti ai compagni, vengono responsabilizzati. «Come nelle missioni - ci spiega Giacomo Rozzi, 24 anni, capo scout -: i ragazzi vanno soli all’avventura, insieme ai componenti della propria squadriglia, con un obiettivo. Che ad esempio può essere quello di trovare ospitalità per la notte in cambio di servizi dagli abitanti della zona, il tutto ovviamente in piena sicurezza, perché costantemente collegati con noi grazie alle ricetrasmittenti. E poi tutti i giorni qualcuno prepara delle attività, oggi ad esempio una delle ragazze, Confidence, ha preparato i giochi d’acqua, organizzandoli in completa autonomia».
 In ogni campo giunge anche il momento del totem, una sorta di cerimonia iniziatica molto importante nel percorso di formazione di uno scout. Quando è sera e la luce svanisce, ci si raduna tutti intorno a un grande fuoco: si canta e si mettono in piedi scenette, che, come tante altre cose, vedranno l’elezione di un «migliore». Le gare di cucina, pionieristica, stile ed espressione permettono ad ogni squadriglia vincente di aggiudicarsi un trofeo (semplicemente un brandello di stoffa) da fissare al guidone, il bastone che distingue il capo squadriglia.
Al campo si abbandonano le comodità: non c'è un letto, una sedia, un lavandino o un gabinetto. La luce elettrica è un ricordo, così come le merendine o i gelati (anche se i capi assicurano di trovare ogni tipo di leccornia, nascosta qui e là nel bosco). Quindici giorni così, a chi non l’ha mai fatto, potrebbero sembrare problematici. In realtà bastano poche ore e tutto finisce per essere normale: al punto che in molti ci assicurano che una volta a casa, riabituarsi agli agi è impresa ben più ardua che non imparare a farne a meno.
 Tornare nella propria cameretta e preferire un modulo sul pavimento al materasso, in fondo, la dice lunga.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

5commenti

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

1commento

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

GAZZAREPORTER

"Tramonti infuocati": le foto del lettore Matteo

TG PARMA

Nuovi agenti di polizia municipale e telecamere a Parma Video

Festeggiato San Sebastiano, patrono della Municipale

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

4commenti

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

Lucca

Un escursionista muore sulle Apuane

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

SOCIETA'

IL CASO

Tim Cook: "Non voglio che mio nipote sia sui social"

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"