12°

23°

Parma

Disturbi psichiatrici: ne soffrono 6 mila persone

Disturbi psichiatrici: ne soffrono 6 mila persone
Ricevi gratis le news
1

 Francesco Bandini

Oltre seimila persone. Tanti sono fra Parma e provincia coloro che sono seguiti dai Centri di salute mentale dell'Azienda Usl. Più di seimila persone (per la precisione 6.223, dati aggiornati alla fine del 2010) che soffrono in modo più o meno acuto di disturbi mentali. Sono loro i «matti» degli anni Duemila. Dentro ci si può trovare di tutto: dalle nevrosi alle psicosi, dai disturbi della personalità a quelli dell'umore, ma anche le patologie neuropsichiatriche dei minorenni e le dipendenze patologiche di chi ha problemi di droga o alcol. Insomma, i disturbi più diversi e, ovviamente, con i più diversi livelli di gravità, dai più lievi ai più acuti.
Ma dove sono tutte queste persone a Parma? A oltre trent'anni dalla chiusura dei manicomi, avvenuta con la legge 180 che ha radicalmente riformato il sistema psichiatrico italiano, sono ancora in tanti a porsi questa domanda. La risposta è duplice. Innanzitutto si può dire dove non sono: non sono in alcun posto che assomigli a un manicomio, specie a Parma, dove nel tempo l'offerta di assistenza a chi ha problemi di salute mentale ha raggiunto livelli di specializzazione e diversificazione che - anche quantitativamente - superano gli standard regionali. Sono invece in una rete, quella dei servizi messi in campo dal sistema sanitario territoriale. Una rete che, come spiega il direttore del Dipartimento assistenziale integrato di salute mentale e dipendenze patologiche dell'Ausl, Franco Giubilini, «fornisce risposte altamente diversificate e personalizzate, specifiche per il tipo di problema che la persona presenta». La maggior parte di queste persone ha esigenze di cura e supporto che non necessitano di ricovero in strutture psichiatriche di tipo ospedaliero o residenziale. Ogni persona con problemi di salute mentale viene presa in carico da un Centro di salute mentale (fra Parma e provincia i Csm sono 19), che predispone un piano di cura personalizzato. La maggior parte dei soggetti è seguita ambulatorialmente, potendo usufruire dell'assistenza psichiatrica, psicologica, infermieristica e riabilitativa che i Csm offrono. Ma la rete dispone anche di circa 300 posti letto di tipo residenziale, che vanno dai 15 posti del Diagnosi e cura, ai 14 del Servizio psichiatrico ospedaliero intensivo a direzione universitaria dell'Ugolino (che si trasferirà a breve al padiglione Braga), ai 40 posti di Villa Maria Luigia a Monticelli. Poi c'è tutta la rete dei posti letto di tipo residenziale e semiresidenziale, a diversi livello di intensità: residenze sanitarie a trattamento intensivo, a trattamento protratto, a trattamento socio riabilitativo, le comunità alloggio e i gruppi appartamento. «Tutte strutture - spiega Giubilini - con un'assistenza continuativa». Ma la cosa più importante, precisa, è quella che definisce «la visione dinamica del disturbo mentale: spesso si guarisce, quasi sempre si migliora, e in base all'evoluzione della situazione la persona può passare da un servizio a un altro. Sta in questo la riabilitazione». 
D’altra parte, come spiega lo stesso Giubilini, «il perno del trattamento non sono i posti residenziali, ma il trattamento sul territorio, e la regia delle cure è nei Csm. Fatti salvi casi di estrema urgenza psichiatrica, che dal pronto soccorso vengono inviati direttamente al Diagnosi e cura, tutti gli altri accedono alla rete di servizi attraverso i Csm». Diverse centinaia di persone vengono seguite anche a domicilio: «È il caso di chi, ad esempio, dopo un’esperienza in un gruppo appartamento, torna a una domiciliarità indipendente». Una cosa è certa, e Giubilini tiene a evidenziarla: «Non esisterebbe alcun ospedale psichiatrico in grado di contenere tutte le persone che afferiscono ai nostri servizi. L’unico modo è seguirle dove vivono, non escludendo interventi di tipo residenziale o anche ospedaliero per chi ne ha bisogno». Il concetto alla base di questo metodo è molto semplice: «Curare la persona e non la malattia: questo vale in tutta la medicina, ma specialmente in psichiatria, perché dietro a ogni persona c’è una specificità di problemi che va colta. E tutto questo non solo per un principio etico e di rispetto umano, ma anche per essere efficaci nelle cure. E l’efficacia del trattamento passa attraverso il principio della personalizzazione del progetto di cura». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Piero

    11 Agosto @ 09.07

    Cio che più mi lascia perplesso in tutto questo viavai di situazioni di degrado esistenziale ( lo dico per esperienza diretta avendone a che fare attualmente, mio malgrado, di persona con qualcuno di loro ) e' il fatto che, in determinate circostanze, si lascia all' assistito di turno, in regime di semiautonomia sociale, la facoltà se farsi curare o meno ( nel caso preso da me in esame si tratta di caso di alcoolismo ), nonostante l' evidente necessità di mettere in atto, da parte delle strutture preposte, trattamenti periodici in regime di TSO. Il mio intervento non vuol certo mostrarsi come un atto di accusa nei confronti di chicchessia, ma ritengo che un minimo di attemzione in più, in rapporto al percorso di riabilitazione sanitaria e reinserimento sociale di questo tipo di soggetti, non sia da sottovalutare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»