-2°

Parma

Scuola per l'Europa, genitori sul piede di guerra

Scuola per l'Europa, genitori sul piede di guerra
Ricevi gratis le news
4

di Enrico Gotti

«Tutti gli studenti della scuola per l’Europa non vivono bene il cambiamento, da un giorno all’altro, di tutti i loro insegnanti» dice Annamaria Bandini, madre di una alunna cresciuta nelle aule «europee» di via Saffi. Sua figlia è entrata nella scuola primaria e l’anno prossimo sosterrà l’esame per il baccalaureato. Come lei, altri genitori di studenti italiani, che dividono i banchi con i figli dei dipendenti Efsa, sono preoccupati per «la perdita di professori che erano colonne della scuola».
In questi giorni è attesa la decisione del Tar dell’Emilia-Romagna sul ricorso dei docenti contro il concorso per i nuovi dipendenti della scuola. «Noi non siamo contenti di questa situazione e soprattutto non lo sono i ragazzi. – dice Annamaria Bandini – abbiamo avuto la fortuna di avere una scuola piena di fermento, viva, dove c’è un ambiente eccezionale. Abbiamo avuto un’equipe di insegnanti che ha messo il cuore per fare crescere questa scuola, che ha guadagnato la fiducia degli allievi. E adesso non uno, non due, ma l’intero corpo docenti viene cambiato. Anche il personale non docente ha dato tanto ai ragazzi e alla scuola e se ne deve andare. Da nessuna parte si azzera una ditta senza tutelare chi ci ha lavorato per sei anni con successo».
La scuola per l’Europa volta pagina: dopo il riconoscimento della personalità giuridica, si uniforma ai contratti (e stipendi) delle altre scuole europee. Il bando prevede paletti ben precisi per i futuri insegnanti: essere di ruolo, avere esperienza in una scuola europea e avere un’alta conoscenza della lingua. Molti insegnanti che hanno lavorato nella scuola per l’Europa di Parma non sono di ruolo e alcuni sono senza l’abilitazione all’insegnamento (che da alcuni anni è impossibile ottenere, dato che le uniche strade per averla erano i concorsi o le scuole Siss, ormai chiuse). «Non è per demerito loro se non sono di ruolo. Non possono essere esclusi dal concorso – protesta la madre della studentessa – I ragazzi non hanno fatto manifestazioni di protesta, ma hanno fatto di più: quelli dell’ultimo anno si sono presentati davanti alla preside, durante l’assemblea dei genitori e hanno chiesto spiegazioni su quella che per loro era un’assurdità: i loro docenti hanno costruito una scuola eccezionale. Tutti i controlli sulla qualità che hanno avuto da Bruxelles sono andati bene. Li hanno seguiti e cresciuti. Ma ora vengono “scaricati” tutti in un colpo. È una barbarie educativa».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • letizia

    18 Agosto @ 11.37

    Se la Scuola per l\'Europo di Parma è gestita e riceve finanziamenti dal Ministero della Pubblica Istiuzione è giusto che assuma gli insegnanti con le procedure previste (o procedure che almeno siano simili...)per tutte le altre scuole statali e non con chiamagya diretta come se si trattasse di una scuola privata. Capisco l\'indignazione del personale che ha \"aperto\" la scuola, ma in TUTTE le scuole italiane il personale precario cambia quasi ogni anno la sede di servizio. Già porre come prerequisito nel bando il fatto di avere prestato servizio in scuole europee è molto limitante (infatti sono solo 11 i docenti che sono stati preselezionati) quindi sicuramente dovranno assumere attingendo dai docenti precari. NB per gli ata sorge un problema: NESSUN ATA di ruolo ha la possibilità di prestare servzio nelle scuole europee...quindi: COME SI POTRA\' MAI ESSERE PRESELEZIONATI? Aspetteranno che gli attuali dipendenti vengano immessi in ruolo?...Oppure il bando è stato fatto proprio per evitare il personale ata di ruolo? BHO....

    Rispondi

  • Armella

    15 Agosto @ 09.38

    Lo stipendio che prendevano è una barbarie... 117 mila euro all'anno! Io mi vergognerei a protestare. Probabilmente gli ex-docenti della scuola che sono stati selezionati per i colloqui di questi giorni verranno di nuovo assunti a causa di tutte queste polemiche. Non sarebbe anche questa un'ingiustizia nei confronti dei nuovi candidati?

    Rispondi

  • Rita

    11 Agosto @ 17.43

    E basta con questi continui piagnistei!! tante scuole cambiano docenti precari ogni anno, ma nessuno rompe le scatole come tutti voi!!! pensate all'educazione dei vostri figli, che all'istruzione ci penseranno docenti qualificati, poco importa se i vecchi i o i nuovi arrivati!

    Rispondi

    • Ornella

      11 Agosto @ 20.00

      Per Rita Che modo dozzinale e superficiale di giudicare il problema! Da parecchi anni si leggonolettere scritte al Direttore della Gazzetta con lacrime e piagnistei se solo cambia la maestra titolare o la supplente di una singola classe e loro a cui di colpo si azzera tutto l'intero corpo insegnante che oltretutto è ritenuto molto valido e non dovrebbero indignarsi e preoccuparsi? Il contrario sarebbe fuori da ogni logica.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

confartigianato

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Lealtrenotizie

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

PARMA 2020

«Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

serie b

Parma, confronto tra giocatori, staff e proprietà: al momento D'Aversa resta Video

6commenti

serie B

Il Frosinone vince e (con l'Empoli) vola in fuga La classifica

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

15commenti

Ko a Empoli

Parma rosso di vergogna

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

1commento

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

OAXACA

Ancora terremoto in Messico: scossa di magnitudo 5.9 nel sud

reggio emilia

Gli propone sesso ma gli ruba il finto Rolex: denunciata 25enne

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa