-3°

Parma

Fecci: "Il parco Falcone e Borsellino non si tocca"

Fecci: "Il parco Falcone e Borsellino non si tocca"
Ricevi gratis le news
1

 «Nessuno ha fatto marcia indietro ma dato che siamo un’amministrazione comunale vicino alle persone,  porterò  in commissione Toponomastica la decisione presa nel 2007, quando venne tolto il toponimo parco Falcone e Borsellino e tutta l’area verde venne unificata sotto il nome di parco Eridania, per abrogarla e intitolare di nuovo  parte del parco a Falcone e Borsellino».  L’assessore alla Toponomastica, Fabio Fecci interviene ancora sul «caso» che  da giorni è finito sotto le luci della ribalta nazionale.  «Anche se si preferisce evitare situazioni di omonimia, come suggeriscono i tecnici degli uffici preposti - aggiunge Fecci  - se in futuro continuerò ad occuparmi di toponomastica prometto che intitolerò ai due magistrati uccisi dalla mafia anche i viali che sorgeranno nella nuova stazione ferroviaria».

Fecci ripercorre la vicenda a partire da quattro anni fa.  «Preso atto dei messaggi non corretti che qualcuno ha voluto far passare per strumentalizzare l’intera vicenda, accusando addirittura l’amministrazione e la commissione Toponomastica di non conoscere la storia e i valori che i due giudici rappresentano mi vedo obbligato a rigettare al mittente le accuse e a trasmettere gli atti del 2007 relativi al verbale della commissione Toponomastica e della Giunta comunale, nei quali il toponimo Falcone e Borsellino veniva sostituito da parco Eridania». 
L'assessore fa riferimento al  «verbale della commissione Toponomastica relativo alla seduta dell’11 aprile 2007: al punto 8 si trova infatti la “Proposta di unificazione della denominazione del parco denominato Ex Eridania e del parco denominato Falcone-Borsellino (toponimia esistente viale Barilla, via Toscana, via Lazio, via Mantova)”. L’allora presidente della commissione, “ricorda ai Componenti che il toponimo Falcone-Borsellino è stato spostato in due aree di circolazione di prossima realizzazione e propone ai componenti di mantenere, per il parco, il toponimo con cui è conosciuto a livello popolare, togliendo solo la dicitura ex. La commissione approva all’unanimità la sottoindicata nuova denominazione”».
Quindi si arriva al 17 maggio 2007: in quell'occasione, aggiunge Fecci,  «la Giunta comunale aveva recepito le decisioni della Commissione e approvava la denominazione di Parco Eridania. Probabilmente  la Giunta aveva formulato un ragionamento simile a quello che il sottoscritto aveva fatto insieme ai commissari della toponomastica qualche anno più tardi, ritenendo più consono intitolare ai due magistrati altrettante strade che sarebbero dovute sorgere all’ex scalo merci, vicino alla sede della nuova questura». 
Quindi la scelta di intitolare ai due magistrati  i  nuovi vialoni della stazione. «Per dovere di cronaca - prosegue ancora Fecci - voglio ricordare che sono arrivato a Parma, come assessore, nel 2009 e da quel momento mi sono trovato a dover seguire diverse intitolazioni già in corso. Visti i ritardi del cantiere all’ex scalo merci, oltre al fatto che l’area è stata posta sotto sequestro, la commissione da me presieduta aveva, dopo attenta valutazione, deciso di intitolare a Falcone e a Borsellino i due viali in corso di realizzazione nella nuova stazione ferroviaria, pensando che questa collocazione potesse rendere onore alla memoria dei due magistrati. Ricordo poi che la piazza principale della stazione è intitolata a Dalla Chiesa, altro servitore dello Stato ucciso dalla mafia».
Infine  la scelta di intitolare il parco ai Vianello. «Nel corso dell’ultima commissione tenutasi qualche giorno fa - spiega  Fecci  - è stata formulata l’idea di intitolare un’appendice del parco Eridania a Sandra e a Raimondo Vianello, già ricordati nella toponomastica di altre città italiane. A nessuno   è mai passato per la testa di sostituire i due magistrati con i Vianello, quindi non posso accettare, da parte dell’opposizione e di personaggi pubblici, alcuni dei quali non di Parma e che non sanno di cosa stanno parlando, un attacco a fini meramente politici nei miei confronti, nei confronti della commissione, strumentalizzando due persone che hanno pagato con la vita la loro lotta alla mafia. Comprendo invece le ragioni di quei cittadini che avendo ricevuto una comunicazione volutamente distorta, possono essere rimasti disorientati e indignati. A questo punto  non mi resta che chiedere, a chi oggi protesta e che nel 2007 era consigliere comunale o sedeva fra i banchi della Giunta, perché è rimasto in silenzio fino a questo momento, forse perché era più interessato alla campagna elettorale che ai due magistrati, e perché non aveva immediatamente contestato la nuova denominazione parco Eridania, che allora sostituiva il toponimo Falcone e Borsellino».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • teresita

    12 Agosto @ 15.03

    Grazie..senza rimpalli,importante e' che rimangano

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento