11°

22°

Parma

Diritti in casa: "Parma 80 sc. sfratta i soci dal loro appartamento pagato con 20 anni di sacrifici"

Ricevi gratis le news
2

Comunicato stampa

Parma 80 sc. sfratta i soci dal loro appartamento pagato con 20 anni di sacrifici.
La casa c’è… La casa non c’è più….
Rete Diritti in Casa, denuncia che continua la lotta dei sette soci a proprietà indivisa del condominio Paradigna che non vogliono sottostare al sopruso della Cooperativa Parma 80 che con ogni mezzo cerca di far loro firmare un contratto che li renderebbe per sempre inquilini.
I soci avevano accettato sborsare 300 milioni di lire necessari alla Parma 80 per pagare le spese di urbanizzazione e ad iniziare i lavori.
La cooperativa accendeva un muto ventennale necessario per pagare tutto l’intervento che sarebbe stato pagato dai soci con un canone mensile.
I soci accettano l’appartamento e firmano un contratto di assegnazione che li impegna al pagamento oltre che del canone mensile anche delle spese ordinarie e straordinarie.
Il contratto di assegnazione recita che alla fine dei 20 anni necessari per pagare il muto il socio potrà abitare per sempre nella casa pagando solo un canone necessario per le spese ordinarie e straordinarie decise dal consiglio di amministrazione d’accordo con l’assemblea degli assegnatari e con l’amministratore del fabbricato.
La cooperativa per convincerli ad accettare la proposta, promette ai soci che probabilmente alla fine del mutuo le case sarebbero state alienate in favore dei soci che le abitano.
Parma 80 senza aver sborsato un quattrino si ritrova proprietaria dell’immobile pagato dai soci.
Passati i 20 anni e finito di pagare il mutuo il Presidente di Parma 80, Luigi Gandolfi informa i 7 soci che le promesse fatte verbalmente non hanno valore e che se non firmano il nuovo contratto la cooperativa invierà lo sfratto ai soci.
Lo sfratto per ora è arrivato ad una socia pensionata di 77 anni, cardiopatica ed operata al cuore,
ed ad una Mamma che divide il suo tempo tra il lavoro, la casa ed all’assistenza del figlio che da 7 anni si trova ricoverato in una clinica per una gravissima malattia, mai un giorno di festa, il cui momento più felice è quando finito di lavorare può recarsi al capezzale del suo ragazzo.
Probabilmente a breve lo sfratto arriverà anche agli altri cinque soci
La cosa vergognosa è che Il sig. Luigi Gandolfi ha voluto colpire il gruppo dei sette soci inviando ingiunzione di sfratto alle figure piu deboli, a coloro che già hanno mille problemi di salute e di vita da risolvere quotidianamente.
Ma non è tutto; Il consiglio di amministrazione subodorando che probabilmente il giudice darà ragione ai soci, ha inviato una raccomandata di estromissione da socia, proprio alla signara cardiopatica incolpandola come citato nell’articolo 11 dello statuto che disciplina l’estromissione del socio, di aver arrecato danni gravi, anche morali, alla cooperativa, allegando a prova il volantino che qualche affiliato di Rete Diritti in Casa ha affisso nelle vie del centro a denuncia del vergognoso comportamento che Parma 80 sc. sta perpetrando nei confronti dei suoi soci.
I sette soci chiedono il rispetto del contratto di assegnazione firmato nel 1989 e non si piegheranno mai al volere “padronale” della cooperativa.
I soci più deboli colpiti da sfratto e da estromissione, non cederanno al ricatto della cooperativa affiancati dalle altre cinque famiglie e da noi di Rete Diritti in Casa.
Dove sono le istituzioni a protezione dei diritti dei cittadini? I sette soci nella speranza che qualcuno intervenga presso la cooperativa caldeggiando la soluzione del problema nell’unico modo possibile, quello scritto sull’atto di Assegnazione, si sono rivolti al comune e la cosa è stata presentata in consiglio comunale, (nessun risultato) all’assesore alll’urbanizzazione Manfredi (nessun risultato), al segretario provinciale della Lega Nord Dott. Zorandi (nessun risultato) al presidente della regione Vasco Errani (nessun risultato) all’onorevole Carmen Motta (nessun risultato) evidentemente Parma 80 sc. ed il suo presidente Luigi Gandolfi, nella città gode di molta influenza se nessuno è riuscito a smuoverlo dal suo tentativo d i prevaricare i sette soci.
Influenza che ha portato la coopertativa Parma 80 a ricoprire un duplice ruolo nel più grande intervento che il comune di Parma si appresta mettere in cantiere “ Parma Social House”, 850 appartamenti da costruire nel 2012 appaltati a 12 imprese tra le quali Parma 80 che assieme ad altre due società cooperative riveste il ruolo di società costruttrice e di Ente gestore che curerà le 850 assegnazioni.
Rete Diritti in Casa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vitor

    11 Settembre @ 14.43

    Sr. Gandolfi lei è una persona senza vergogna,ma un giorno pagherà tutto e in doppio!lei e chi l'appoggia!perchè nessuno scende in P.zza per queste cose?magari se erano extracomunitari tutto era già risolto!Parma è uno schifo!

    Rispondi

  • Gio

    11 Settembre @ 10.26

    La nostra in generale Signori è una Società malata. Non abbiamo più valori umani e un minimo di faccia da salvare. Tutto questo giro vorticoso prima o poi si ritorce contro di noi. Non ho parole .....

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto