Parma

Meli: "Pochi soldi per il Teatro Regio"

Meli: "Pochi soldi per il Teatro Regio"
Ricevi gratis le news
0

di Lorenzo Sartorio

Se Verdi fosse ancora tra noi, l’opera più tragica la  comporrebbe proprio  in relazione alle sorti che sta subendo la cultura in generale, e quindi anche la musica, a causa di una crisi economica  che sta tagliando come una mannaia tutte quelle risorse che potrebbero far risaltare ancor più e meglio il nostro patrimonio artistico-culturale in tutte le sue espressioni. Questo, parlando di musica,  è stato il leit-motiv del conviviale  organizzato dal Rotary club Parma ieri allo Stendhal che ha avuto come relatore Mauro Meli, sovrintendente del Teatro Regio.
Presentato dal presidente del club Stefano Spagna Musso, appassionato melomane,  il quale ha illustrato le tappe più significative della carriera di Meli, che ha affiancato  guru della musica come il maestro Claudio Abbado ed  è stato ai vertici  del  Teatro di Cagliari e della Scala, il relatore si è subito calato nelle problematiche relative al Festival Verdi fortemente penalizzato dalle contrazioni di carattere economico di Stato, Regione, Comune e Provincia  dovute ai tagli imposti dalla crisi.
Meli ha pure sottolineato «che, al di là degli oggettivi problemi contingenti di natura economico-finanziaria dovuti ad una crisi  di portata internazionale, si ha l’impressione  che lo Stato non creda assolutamente alla cultura e quindi alla musica». «Questo atteggiamento - ha osservato - sta mettendo in seria difficoltà teatri, musei, università, scuole ponendoli in una situazione di degrado senza pari». «Non così - ha aggiunto - avviene in altri  Paesi  dove la cultura viene protetta secondo l'antico assunto greco che vuole che l’uomo debba difendere  due cose: la mente e il corpo. E,  nella mente, risiedono cultura e sapere».
Venendo al Festival  verdiano, a pochi giorni dal decollo, il sovrintendente del Regio ha confessato che  non sono state ancora quantificate le risorse economiche  sulle quali si può contare. «Non si tratta di un discorso solo culturale - ha  osservato Meli - ma fa parte di una riflessione puramente economica. Per chi pensa che la lirica sia uno spettacolo di nicchia, cito un dato. La tournée pop di più grande successo della storia è stata quella degli U2 dell'anno scorso: un anno di concerti nei cinque continenti, un milione e 50 mila biglietti venduti. Verdi vende un milione e 200 mila biglietti ogni anno».
Parma è una città generosa con la musica? Meli a questo punto ha manifestato  qualche riserva, non mancando di ringraziare  enti e privati che fino ad ora hanno sostenuto il Regio.  «Nel 2005, quando sono arrivato, il Comune dava al Regio cinque milioni all'anno, e non c'era ancora il Verdi Festival nella formula attuale. Oggi dà tre milioni». «Sostenere il Verdi Festival  è un investimento economico - ha  ribadito - in quanto il circuito del turismo  musicale porterebbe a Parma tantissimi  spettatori in più, da tutto il mondo, con un indotto interessantissimo  a vantaggio dell’economia  di tutti i comparti presenti sul territorio, se si valorizzasse di più il Festival, se si aumentassero gli eventi e le rappresentazioni».
«E' questione di programmazione - ha detto ancora Meli . A Salisburgo, il sovrintendente conosce il budget con dodici mesi di anticipo. Io, a due settimane dal debutto, ancora lo ignoro».
E, sempre parlando  di finanze, Meli ha  snocciolato dati che mostrano come il nostro teatro sia penalizzato rispetto ad altre  realtà se si pensa  che il budget del Regio («Uno dei dieci teatri  più importanti al mondo») ammonta a 14 milioni di euro, quello della   Scala a 160 milioni e quello del  Teatro di Cagliari  a 34. Al termine dell’applaudito intervento di Mauro Meli  alcuni rotariani gli hanno rivolto interessanti domande che hanno contribuito a completare  di altre note allarmanti  un’opera tragica che, nostro malgrado, sta andando in scena nel teatro italiano  della musica e della cultura.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande