12°

22°

Parma

Gcr: "Il segretario generale del Comune apre la strada al referendum sull'inceneritore" Ma restano dei dubbi

Gcr: "Il segretario generale del Comune apre la strada al referendum sull'inceneritore" Ma restano dei dubbi
Ricevi gratis le news
7

Comunicato stampa dell'associazione Gestione corretta rifiuti (Gcr)

Un segnale, importante, sulla strada dell'ascolto dei cittadini, che vogliono esprimersi sull'inceneritore, subito.
Dopo la costituzione del comitato No Inceneritore, e la richiesta formale di referendum abrogativo sugli atti che hanno dato il via al progetto di Iren, la conferenza dei capigruppo, che fa le veci della conferenza affari istituzionali, aveva fatto melina, rimandando la decisione ad un quesito legale recapitato al segretario generale del Comune Michele Pinzuti.
E' arrivato il responso, che di fatto apre la strada al sì al referendum. Un contributo di 21 pagine poderoso, insormontabile, insindacabile.
Il referendum ha le sue potenzialità, riconosciute dalla legge, e va valutata attentamente la risposta da dare al comitato referendario, specie in una situazione dove i cittadini sono molto attenti alla questione ambientale e i referendum del giugno scorso hanno dato una evidente indicazione sul pensiero della maggioranza degli italiani sui temi dei beni comuni.
L'analisi del segretario generale, che si sviluppa in un documento di 21 pagine datato 5 settembre, rimette al centro la palla, rimandando ai mittenti il fischietto.
Ci sono certo difficoltà da superare come la mancanza di un regolamento specifico per i referendum abrogativi e i tempi ormai ristretti ma, nel merito, non si rilevano conflitti tra i temi proposti dai referendari e le regole comunali.
Michele Pinzuti ha fatto un gesto responsabile, di cui va dato atto, il segretario ha il nostro sostegno per l'apprezzamento e le considerazioni positive sulla serietà dei proponenti e sul tema ambientale, che non va preso sotto gamba, né sminuito.
La decisione però deve essere presa, come è giusto che sia, dalla commissione apposita, che dovrà prendere una posizione netta contro o a favore del referendum, per decidere da che parte intende stare in modo inequivocabile. Con nomi e cognomi.Noi siamo pronti ed in attesa. Lo scoglio legale non esiste più. Ora si tratta solo di fare un gesto a favore o contro i cittadini. Un gesto che accorci le distanze dal Palazzo, o che le renda incommensurabilmente estese.

Nel giro di qualche minuto dopo la pubblicazione del comunicato stampa, da più «fonti» tutte attendibili,  trapelano indiscrezioni diverse, addirittura contrapposte. In sostanza il parere di Pinzuti sarebbe assai articolato e non dirimenti. Il segretario generale del Comune mette in fila una serie di riflessioni  sia a favore che contro  la possibilità di indire  il referendum. Pinzuti, in particolare, denuncia lacune normative sulla materia. Non solo: il prossimo anno il referendum non si potrebbe indire per la concomitanza con le elezioni amministrative. Di sicuro ora la palla torma alla conferenza dei capigruppo che si riunirà martedì prossimo per decidere sulla questione.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimo

    16 Settembre @ 17.17

    Valerio se tutti facessero la raccolta differenziata (che dovrebbe essere considerata non un'obbligo quindi monitorata dai Vigili ma bensì un diritto) l'inceneritore non sarebbe necessario.....mi stupisco che Lei , avendo tanto tempo a disposizione perchè purtroppo non riesce a trovare lavoro o da come ha esposto la sua opinione è lui che non trova Lei, non sia ben informato.....eppure di tempo ne avrebbe.... Cordiali Saluti

    Rispondi

  • Stefano

    16 Settembre @ 15.54

    Caro Valerio mi rincresce per la tua situazione lavorativa ma se ho capito bene costruire un forno o un centro di riciclo porterebbe più o meno gli stessi occupati a costi minori tra opere di costruzione e gestione, anzi dovrebbero essere di più con il centro di riciclo e raccolta differenziata spinta perchè sarebbero posti di lavoro duraturi invece di essere solo temporanei visto che l'incenritore si gestisce con meno persone. Per quanto riguarda le mie credenze le ho coltivate leggendo tutto quello che trovavo sull'argomento (tempo permettendo) e sicuramente ci sarà ancora molto che non consoco nel dettaglio. Mi auspico anch'io che la raccolta differenzia sia estesa il più possibile ma se così fosse cosa brucerebbe allora l'inceneritore? E quindi che senso avrebbe spendere subito soldi per costruire un forno che dovrà essere attivo e a pieno regime per almeno vent'anni prima che le tasse sui rifiuti dei cittadini lo ripaghino completamente invece di investire da subito in progetti alternativi con ricadute occupazionali di più ampio respiro?

    Rispondi

  • Valerio

    16 Settembre @ 13.24

    Stefano, il mio voto sarà senz'altro favorevole all'inceneritore, perchè come me, altre persone sono a casa senza lavoro che aspettano. La scelta di pensare all'inceneritore come solo un mostro che inquina è solamente una dettata dall'ignoranza di non capire e di voler credere solamente a quello che "altri" vogliono farci credere. Sono altresi' favorevole alla creazione di un comitato serio e corretto (non certo come quello di GCR) coordinato dall'ARPA per la monitorizzazione dell'ambiente sia intorno all'inceneritore, ma anche intorno a tutte le aziende, nessuna esclusa. E magari che vigili sulla reale raccolta differenziata dei rifiuti e che costringa tutti i comuni a obbligarla ai cittadini.

    Rispondi

  • Stefano

    16 Settembre @ 11.38

    Caro Valerio almeno con questo referendum, se ci sarà e avrai voglia di votare, potrai fare qualcosa per il tema dell'inquinamento dell'aria, che da quello che leggo ti sta a cuore, visto che senza inceneritore che aumenta gli inquinanti già presenti nell'aria di Parma almeno non si peggiorerà la situazione. Si spera anche che il GCR adotti un metodo di comunicazione più efficace: dalla riorganizzazione del sito che per chi non conosce bene l'argomento (e a Parma sono in molti) è molto caotico nel reperire notizie su alternative, danni , benefici ecc., sia rispondendo sempre nel merito e in modo specifico a tutti i comunicati che passano sui media locali e non. Nello specifico mi riferisco alla nota di Iren (http://www.gazzettadiparma.it/primapagina/dettaglio/1/101247/Iren%3A_Sul_termovalorizzatore_sono_state_detta_tante_falsit%C3%A0.html) sullo stop del cantiere articolata in più punti a cui il GCR a risposto solo riprendendo un banale errore di scrittura (energia elettica/calore) dimenticando di rispondere a tutti gli altri. Il GCR deve essere sempre pronto a chiarire e controbattere a tutte le argometazioni magari anche dando ragione su alcuni punti per poi canalizzare l'attenzione su altri magari molto più importanti. Rispondendo "specchio riflesso" o "zitto che balbetti" si perde credibilità. Ovviamente il mio voto sarebbe NO all'inceneritore e SI all'alternativa.

    Rispondi

  • Valerio

    16 Settembre @ 09.31

    ma non c'è altro a cui pensare? abbiamo una tangenziale che pare una carraia, ci sono zone depresse da rivalutare, ci sono frane da sistemare. ahh ma pensiamo all'ambiente!!! allora cerchiamo di fare un referendum serio e vediamo di pensare all'ambiente: mai stati a Rubbiano o pensate che sia di un altra provincia? mai stati ad una fermata degli autobus durante le resse scolastiche e mai fatto un prelievo dei pm10 a quell'ora? no? e pensare che sono i nostri ragazzi a respirare. ma per piacere!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro