-3°

Parma

ParmaZeroSei respinge le critiche del Comitato Genitori: "Rappresenta solo se stesso"

Ricevi gratis le news
13

Il Comitato Genitori Parma 06 «rappresenta solo se stesso», non è «democraticamente eletto» e non è un interlocutore istituzionale. E in futuro potrebbe essere portato in tribunale dalla società pubblico-privata (formata da Comune e Proges) che gestisce alcune scuola d'infanzia di Parma.
Lo dice Marco Papotti, amministratore delegato di ParmaZeroSei, che attraverso una nota interviene facendo una serie di precisazioni sulla società e i suoi servizi. Papotti rimanda al mittente  - con toni duri - le critiche del comitato e minaccia azioni legali a tutela dell'immagine della società.

Ecco il comunicato inviato da Proges:

Ormai da troppo tempo assistiamo a comunicati stampa da parte di un “Comitato Genitori Parma 06” che contrariamente all’obiettivo dichiarato (la difesa dei servizi educativi) produce discredito sull’intero sistema dei servizi per l’infanzia gestiti dal Comune (direttamente o indirettamente).

L’ultimo è di questi giorni, nel quale viene riportato in modo totalmente falso, quanto emerso nella 2^ Commissione Consiliare Permanente di Lunedì 19, in cui la società Parma ZeroSei ha presentato le modalità di gestione dei servizi e le strategie messe in atto congiuntamente con il Coordinamento Nidi e Scuole dell’Infanzia del Comune di Parma per garantire un adeguato passaggio di consegne.

Le affermazioni riportate sono del tutto improprie e per le quali è difficile arrivare a sostenerne la buona fede. Ci sembra quindi giunto il momento di chiarire alcune cose:

E’ evidente che questo Comitato, pur dichiarandosi democraticamente eletto (da chi?), non rappresenta le 4120 famiglie i cui figli frequentano i nidi e le scuole dell’infanzia del comune, che democraticamente (questa volta si), eleggono all’interno dei servizi gli unici organi rappresentativi dei genitori cioè i “Consigli dei Genitori”. Tale organo è l’unico istituzionalmente delegato a discutere, approfondire tutte le questioni che riguardano la vita dei servizi e il progetto educativo. Quel Comitato quindi rappresenta solo se stesso, o meglio quei pochi genitori, portatori di un loro specifico interesse e non di un interesse collettivo; inoltre negli incontri assembleari di inizio anno scolastico, i pochi genitori del Comitato, sono stati spesso più volte zittiti dalle famiglie stesse.

E’ altrettanto evidente che, essendo l’obiettivo di carattere politico, sia il linguaggio che i concetti utilizzati, sono destituiti da ogni fondamento e lontani dalla realtà. Se davvero lo scopo è difendere la qualità dei servizi, e quindi avere cura dei bambini e delle bambine, dovrebbero astenersi da farneticanti proclami ideologici che dimostrano tra l’altro la non conoscenza delle questioni in gioco: temi quali l’accoglienza, progetto educativo, formazione, continuità, presa in carico, frutto di anni di quotidiano lavoro di educatrici sia del pubblico che del privato, non sono per noi parole vuote ma dense di significati, concetti che esprimono pensieri e prassi che il Comitato dimostra ampiamente di non conoscere.

Quando, per screditare ad ogni costo la gestione di Parma ZeroSei si arriva a dichiarare il falso, vuol dire che gli argomenti non sono più credibili: come è possibile, ci chiediamo, non comprendere la reale portata e la complessità di una gestione di un nido e di una scuola dell’infanzia nella sua fase di avvio? Come è possibile mettere in discussione l’andamento di un progetto educativo ancora prima di averne avuto esperienza? E’ chiaro che l’intento di queste poche persone è animato da una pregiudiziale che va al di là di ogni questione tecnica difficilmente, con loro, argomentabile.

Questa è la prima volta e sarà anche l’ultima volta che la Società risponde al “Comitato Genitori Parma 06”: non lo riconosciamo come interlocutore qualificato, ne a difendere la qualità dei servizi né tantomeno a promuoverla: saranno i Consigli dei Genitori veri ad interloquire, se lo riterranno, con questi  “4 amici da bar”, i quali saranno chiamati a rispondere di fronte alla città intera e probabilmente anche di fronte agli organi giudiziari (esiste la fattispecie di Lite Temeraria) delle loro affermazioni.

Per il CDA  Dott. Papotti Marco

Amministratore Delegato Parma ZeroSei


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • carmen

    22 Settembre @ 22.50

    Ma il sig. Papotti è così sicuro del consenso delle 4120 famiglie che cita???!!!??? Si preoccupi piuttosto delle quotidiane richieste dei genitori che hanno i figli che frequentano le sue scuole di Parma06 e che non vengono soddisfatte, a quasi un mese dall'inizio dell'anno scolastico. Di problemi ce ne sono a iosa, la disorganizzazione è dilagante e quanche bambino già dà segnali di disagio! Non è per caso che il suo nervosismo sia frutto delle pressioni delle famiglie scontente???

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Settembre @ 11.36

    Io intanto ho vinto la mia scommessa, appena si è parlato di parma06 nella scorsa primavera ho vinto una cena perchè ho indovinato il socio privato vincitore e chi si è presentato ma è stato escluso!

    Rispondi

  • Davide

    22 Settembre @ 09.20

    I miei figli di 1 e 4 anni frequentano una scuola gestita da ParmaZeroSei, inizialmente ero molto scettico e temevo che il personale non fosse all'altezza, ora invece sono abbastanza soddisfatto del loro lavoro, vedremo poi a fine anno.

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Settembre @ 07.48

    Mi chiedo a che cosa abbia risposto il signor Papotti con questo comunicato, a me non sembra ci siano delle gran risposte nel merito....

    Rispondi

  • Luigi Marconi

    22 Settembre @ 02.20

    Parma è allo sbando, il problema non sono i comitati, ma queste società Pubblico/Privato nato all'unico scopo di rubacchiare soldi (le rose è emblematico) e lasciar buchi neri milionari nei bilanci.. Un sindaco, del resto che dopo che una folla (più democratica di un folla di elettori cosa c'è secondo papotti, la sua nomina di comodato politico? Chi crede che stia a leggere, degli stolti?) gli ha urlato chiaro che è un Ladro (quindi consenso "ZERO") e di andarsene, e nonostante continui a perder pezzi (qualcuno un minimo di dignità l'ha ancora), rimane come il suo Capò attaccato alla poltrona.. e il buco intanto si allarga.. Questa gente, Papotti in testa, solo solo "Vergogna".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

3commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento