Parma

Decreto legislativo per il pagamento alle imprese, Broglia: "Speriamo si faccia presto"

Ricevi gratis le news
0

 “Finalmente il Governo ha capito che bisogna mettere mano a un problema che non è solo del Comune di Parma ma nazionale, quello dei pagamenti alle imprese bloccati dal patto di stabilità”. Il commento dell’assessore al Bilancio Gianluca Broglia è al decreto legislativo, pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale, circa l’istituzione di un tavolo tecnico governo-regioni-enti locali e banche, per far fronte alla carenza di liquidità delle imprese e risolvere il problema dei ritardati pagamenti della Pubblica Amministrazione.
“Saremo parte attiva nel partecipare, non importa se direttamente al tavolo o indirettamente attraverso l’Anci” spiega Broglia che ha avuto la delega dal sindaco per il Comune di Parma.
Sul decreto, tuttavia, ci sono diversi ma per Broglia, “è un provvedimento importante, rischia di essere però tardivo anche se, in questo caso, vale l’adagio ‘meglio tardi che mai’. E’ poi, di fatto, un problema che ha creato il Governo con l’obiettivo di ridurre i debiti del Paese, con forti ripercussioni sugli enti locali che sono quelli che approvano un maggior numero di investimenti. Governo che però oggi non sceglie di risolvere direttamente la questione allentando il patto di stabilità ma delegando la soluzione ad altri”. Secondo Broglia poi si tratta di un decreto legislativo che conferma ancora una volta che “tutte le soluzioni proposte fino ad oggi dal Governo, convenzioni comprese, non hanno funzionato. Si decide così per la via della cessione del credito che il Comune di Parma, in questi mesi con grande fatica, ha già intrapreso in modo autonomo molto spesso con successo. Uno strumento valido che tuttavia dovrà proseguire anche in futuro”.
“Però questo decreto, aldilà dei dubbi, è un passo avanti che evidenzia da parte del Governo la volontà di affrontare un problema nazionale. L’importante è ora fare le cose più in fretta possibile e iniziare, ma anche chiudere, al più presto questo tavolo – conclude Broglia -. Un tavolo che non deve però diventare un paracarro, ma un vero e proprio strumento con cui trovare nuove e concrete soluzioni alla smobilitazione dei pagamenti bloccati dal patto di stabilità. Sapendo fin d’ora che il ruolo degli istituti di credito è fondamentale per il successo dell’operazione”.
Stando al decreto legislativo, inserito all’interno del pacchetto attuativo del federalismo fiscale, entro gli inizi di dicembre, rappresentanti del ministero dell’Economia, Conferenza delle Regioni, Anci, Upi e Abi dovranno sedersi attorno ad un tavolo per valutare come far fronte alla carenza di liquidità delle imprese, come risolvere l’impossibilità di pagamento da parte della Pubblica Amministrazione e, infine, come incentivare la cessione alle banche dei crediti vantati verso gli enti pubblici. Il tavolo dovrà dirimere anche la questione su project financing e leasing in costruendo, spiegando cioè se questi due strumenti rientrano o meno nel patto di stabilità.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260