12°

Parma

L'estate a macchia di leopardo della zanzara «tigre»

L'estate a macchia di leopardo della zanzara «tigre»
Ricevi gratis le news
0

Roberta Vinci

La guerra alla zanzara tigre continua. Se i monitoraggi sul territorio hanno mostrato un lieve calo nelle prime settimane di luglio (circa il 10 per cento in meno rispetto al 2010), nel mese di agosto si è raggiunto un picco di «popolazione» del fastidioso insetto. Registrando un aumento del 39 per cento rispetto all’estate precedente. Le temperature altissime hanno giocato un ruolo fondamentale. Ma non solo. «La disposizione della zanzara tigre avviene a "macchia di leopardo" - spiega Giuliana Battistini, Servizio igiene pubblica Ausl  -, probabilmente è per questo motivo che si è avuta l’impressione di una diminuzione della sua presenza. Ma non è esattamente così».
I pareri dei parmigiani,  infatti, sono contrastanti. C'è chi ha tirato un sospiro di sollievo rispetto agli anni precedenti e chi invece dichiara «di non aver avuto tregua». Il problema persiste. In particolar modo per i cittadini che hanno un giardino, un balcone o abitano accanto a chi lo possiede. «E' più facile che proliferi negli ambienti umidi. Le piante, specialmente quelle che necessitano di un’irrigazione costante, sono l’habitat ideale per questo insetto», aggiunge la Battistini. Sul territorio urbano ed extraurbano sono presenti circa 90 ovitrappole che permettono un controllo costante sulla proliferazione della specie attraverso il conteggio delle uova depositate. Su 46 Comuni della provincia di Parma, sono 31 quelli che partecipano al monitoraggio. Iniziato il 6 giugno, con la prima raccolta, proseguirà fino al mese di ottobre e prevede un «prelievo» ogni due settimane.
Per sconfiggere questo ospite poco gradito c'è bisogno di una stretta collaborazione tra azienda sanitaria, istituzioni e cittadini. Se le prime due possono intervenire liberamente nelle aree pubbliche c'è da considerare che il 70 per cento delle zone a rischio è di proprietà privata. Superati quindi i mesi dedicati alla prevenzione è necessario che tutta la popolazione si adoperi a monitorare le zone di propria competenza.
«Lasciare in giro rifiuti, bottiglie e non tenere protette o asciutte le aree private crea condizioni ideali per la continua proliferazione della zanzara tigre. Non si fa abbastanza», spiega la Battistini. Sono due i fattori di maggiore incidenza: il clima, considerando che ormai l’insetto ha sviluppato capacità di sopravvivenza anche a temperature bassissime, e le attività umane. «La situazione sanitaria è molto soddisfacente. Nessun caso confermato - aggiunge l’esperta -. C'è stato un solo caso di Dengue, ma di un viaggiatore di passaggio». Il rischio maggiore è la trasmissione di malattie o virus. Ecco perchè, nonostante l’inverno sia alle porte, è necessario non abbassare la guardia.Maggiori informazioni al sito www.zanzaratigreonline.it. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS