10°

20°

Parma

Addio a Enrico Amoretti, quarant'anni in "Gazzetta"

Addio a Enrico Amoretti, quarant'anni in "Gazzetta"
Ricevi gratis le news
0

 Lorenzo Sartorio

Della  Gazzetta   è stato un’icona. Quarantun anni tondi tondi,  tra rotative, linotype, composizioni  a mano e tanto,  ma   tanto  odore  di piombo e di nafta,   mentre  in redazione  picchiettavano  i  tasti delle  Olivetti e  gli stenografi, specie sotto sera,   impazzivano,  con le cuffie alle orecchie,   per   cercare di  capire i pezzi che sibilavano   per telefono  i vari corrispondenti.    Un altro mondo.  
Enrico Amoretti,  deceduto  nei giorni scorsi all’età di 83 anni, assunto alla Gazzetta nel lontano 1944 ad appena 16 anni,    visse  questa  epopea  pionieristica  del nostro giornale    come linotipista nella storica  sede di   strada Saffi - angolo  borgo del Correggio. Amoretti, diede  un costante e valido apporto di competenza, serietà e professionalità  al progresso di una tipografia che,  dalle  tecniche   arcaiche del dopoguerra,  negli anni,   raggiunse tecnologie  d’avanguardia.  Questa  trasformazione,  iniziata  nel 1968, vide Enrico tra i più attivi protagonisti  sempre in prima linea  e a contatto  con  tanti «mostri sacri»  del giornale: Giorgio Torelli, Nicchio Montan, Maurizio Chierici,  Ninni  e Manfredi Cavalli,  Nuccio  Acquarone, Aldo Curti,  Ubaldo Bertoli e tanti altri che,  dalla «nave-scuola Gazzetta»,   approdarono in seguito  in importanti testate  nazionali.  Figlio d’arte, Enrico,  ebbe il padre  Egidio  anch’egli «gazzettiere»  oltre   il fratello   Ernesto  (Tino)  abilissimo   compositore  a mano sempre  alla Gazzetta di Parma.   «Uomo, mite   l’era imposibìl fär buja con lù»  ricorda  commosso  Antonio Ascoli, ottantaduenne, compositore   a mano,  collega e amico fraterno    di Amoretti. «Ci legava - spiega Ascoli - un’amicizia   profonda,  infatti ci trovavamo  spesso con le  nostre rispettive famiglie.  Enrico  è stato un  uomo buono,  disponibile, leale, una gran  brava persona  stimata  sia da noi colleghi  che  dai giornalisti oltre che dal nostro   direttore Baldassarre Molossi». Già, proprio  l’indimenticato   Direttore,   del quale  Amoretti  fu compagno  di scuola alle elementari   quando,  entrambi,  frequentavano  la scuola «Angelo Mazza».  Un particolare,  questo,  di cui  Amoretti  andava  particolarmente  fiero tanta era la  stima  e l’affetto che  lo legava  all’amico  Baldassarre.  Erano  davvero i tempi pionieristici del giornale quelli in cui lavorò   Enrico.  Tempi  in cui la  Gazzetta  era  ancora  una piccola famiglia e l’ombelico  di una città le cui notizie   liete o tristi,    gli avvenimenti  modani o politici   e  i pettegolezzi   vari  si riversavano  sulle  incasinate  scrivanie  dei redattori, i quali  «cucinavano» il giornale,  giorno   dopo giorno,  informando   i parmigiani, i quali,  come vuole  la  tradizione, alla mattina  quando  escono ad acquistare    il pane,  non possono  fare a meno di  comperare   anche  il loro  quotidiano «pane di  carta»,  ossia  la  Gazzetta.  Persona  sensibile,  amante della cultura (i suoi avi  pare  che fossero  alle dipendenze  di Bodoni),  appassionato   d’arte  e di  foto, fu per anni  consigliere   del  Fondo mutualistico    della Gazzetta nonché   responsabile    della  biblioteca  del  giornale.  Giovanissimo,   aveva debuttato  nel Parma per poi interrompere   la carriera  calcistica  a  causa  di una brutta   polmonite  che  lo aveva  costretto ad appendere   le scarpette  al chiodo.    Appassionato  radioamatore, Amoretti,  aveva iniziato  a trasmettere   tanti anni fa  con la  sigla  14AWE  proprio agli albori di quei marchingegni   che,  gracchiando  un pochino,  riuscivano  a mettere  in contatto radioamatori  di tutto il mondo. Amava tantissimo  la famiglia, Enrico, l’adorata moglie Giuseppina,  i figli Paolo e Enrica  e i nipoti  per i quali stravedeva.   Nel  2008   il figlio Paolo (dirigente  bancario )  volle fare un  regalo  al  papà    facendogli  pubblicare  i ricordi  d’ infanzia,   proprio in occasione del suo ottantesimo   compleanno.   Un’antologia  di  immagini,  emozioni, sensazioni  e  avvenimenti  di una vita  cadenzata  dal  rumore  delle rotative  e   dal familiare odore   del piombo.  I funerali si svolgono  stamani alle 9.30  partendo  dall’ Ospedale  Maggiore   per  la chiesa  dello  Spirito  Santo dove,  alle 10,  è prevista   la cerimonia  funebre,  indi al  cimitero della Villetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro