Parma

Medici, Tiberio d'Aloia lascia la guida dell'Ordine

Medici, Tiberio d'Aloia lascia la guida dell'Ordine
Ricevi gratis le news
2

 Lorenzo Sartorio

Tiberio d’Aloia,  noto e stimato cardiologo di lungo  corso, storico presidente dell’Ordine dei medici, ieri,  durante   l’assemblea   ordinaria annuale  dell’Ordine, ha annunciato che non si ricandiderà per  il  prossimo  mandato, dopo  circa  12 anni di  guida ai vertici  dell’istituzione.
 Dinanzi  ad una sala  gremitissima  di colleghi,  d’Aloia, nativo di Manerbio, ma a Parma del 1957,   laureatosi  presso il nostro ateneo,  una significativa  esperienza  ospedaliera a fianco dei professori  Molinari e  Bianchi prima  di  scegliere  la libera professione,  ha deciso di passare  il testimone  ad un collega.
 L’intensa mattinata  nella  sede   dell’Ordine  dei camici  bianchi  si è aperta  con un interessante  convegno  che avuto per tema «Il giovane medico  che si affaccia alla  professione». 
Relatori sono stati  Tiberio d’Aloia,  il vice presidente  dell’Ordine  Pierantonio Muzzetto,  il segretario  Paolo Ronchini e, in rappresentanza degli odontoiatri, Paolo Dall'Aglio. Al termine  dei vari interventi  un’ottantina  di neo laureati   ha prestato il  «Giuramento di Ippocrate»  nel  corso  di una  significativa cerimonia. 
Dopo le  prassi di rito,  ossia  l’approvazione  del bilancio  consuntivo  2010 illustrato   dal tesoriere Paolo Dall’Aglio e la relazione del revisore dei conti Matteo Curti, ha preso  la parola d’Aloia,  il quale  ha motivato  il percorso   svolto dall’ Ordine sotto la sua guida a tutela  della deontologia medica  e del ruolo  del  medico in una società   sempre  più multiculturale.
Rivolto ai giovani colleghi,  il presidente dell’Ordine ha  affermato «che  fare il medico   non è un  mestiere come un altro».  «Al medico -  ha detto -  si mostrano  gli uomini  nella loro nudità, spogli  e  privi  di difese.  Ai suoi gesti  e alle sue parole  i malati attribuiscono  il valore  che eleva  la  professione  medica ad una missione sacrale». 
 «Il medico - ha proseguito   il relatore -  non è detentore della verità assoluta ma è testimone   di valori di umanesimo  integrale, di atti di carità e  di  voler  bene che lo caratterizzano nella disponibilità di un servizio.   Noto -  ha proseguito d’Aloia - che negli ultimi  anni  c’è stata una crescita significativa   di camici bianchi  al femminile.  E’ un traguardo  che la  donna ha conquistato  con una grinta che le fa onore  e con tanti sacrifici se si pensa  che  l’ingresso  alla facoltà  di Medicina,  in passato,   era stato ostacolato».
E poi la relazione morale del presidente dei «camici bianchi parmigiani»    che ha  rappresentato una sintesi  di quanto  è stato fatto in questi 12 anni .  Dopo avere ricordato  la figura   di Giancarlo Rastelli, indimenticato  cardiochirurgo  pediatrico,    d’Aloia ha  auspicato   che l’erigendo  Ospedale dei bambini  di  Parma   possa essere dedicato  al collega scomparso. Infine i ringraziamenti   ai colleghi, ai più stretti  collaboratori, in primis  al vice presidente Muzzetto e al  personale.
 Un  commiato,   pregno  di pathos e di commozione,  salutato dalle affettuose  parole  di Almerico Novarini  che,  a nome di tutti i  colleghi,  si è detto  «orgoglioso  di avere  avuto d’Aloia  presidente  e guida dell’ Ordine».
 Dopo la meritata standing ovation dei presenti  che  lo hanno applaudito   a lungo  abbiamo  chiesto a d’Aloia  un  suo  parere   circa il rapporto medico-paziente.
«L’informatica   e  la  tecnologia  - ha osservato -  hanno reso    le diagnosi   più veloci  e complesse, ma nel contempo hanno portato ad  un distacco con il  paziente. E’ necessario, specie da parte  dei giovani medici,   recuperare  questo distacco  ripristinando  quell’empatia   medico-paziente in quanto un buon medico   deve sapere  ascoltare  l’ammalato».
«Anche il corso di laurea   in Medicina - ha concluso  d’Aloia - è carente  sotto questo aspetto,   quindi  i  test  di accesso alla facoltà  di Medicina   dovrebbero   essere     in grado di   valutare   l’attitudine     di un giovane   alla  professione  medica  anche  sotto  l’aspetto umano».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ninna

    21 Novembre @ 20.51

    Io preferisco un medico con esperienza che un giovane.

    Rispondi

  • andrea fiaccadori

    26 Settembre @ 01.16

    era ora!! spazio ai giovani!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

BORGOTARO

Laminam, nuove denunce e nuove smentite

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

Furto sventato

Via Mameli, barista «placca» il ladro di biciclette

INAUGURAZIONE

Socogas inaugura due distributori sulla Brebemi

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

1commento

CONSIGLIO

Via Pontasso: il cavalcavia resterà chiuso ancora a lungo

Si discute il bilancio preventivo 2018: oggi la prima delle tre sedute previste fino alla votazione finale

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day